1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ancora una volta help ....
    normalmente per l'alloggio ereditato paghiamo una volta l'anno, qs anno il simpatico bipede di amministratore non ha atteso il fine mese ci ha mandato un'ingiunzione di pagamento
    siccome sappiamo che ha sempre l'infelice idea di arrotondare i conti :)oops:) vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire meglio qs frase "addebito spese per il presente sollecito euro 16 (perchè??) + cassa 4% (CASSA CHE ??) + IVA 20% (sull'arretrato o su cosa??) + spese postali "
    il ragazzo mi pare un po' esoso !!!
    GRAZIE IN ANTICIPO
     
  2. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    In generale, le spese legali pagate per recuperare i crediti condominiali vanno ripartite dai condòmini in millesimi di proprietà, eccetto quelle che il giudice addebita a chi perde la causa (che vanno addebitate come spesa personale).

    E' possibile che il condominio deliberi di addebitare una quota aggiuntiva come sanzione a chi non paga.
    Questa delibera, in teoria, dovrebbe essere approvata all' unanimità; in pratica, invece, si usa approvare con la maggioranza ordinaria.

    In questo caso l' amministratore, spesso, addebita la spesa come compenso, anche perchè non è chiara la modalità tecnica e fiscale per far entrare queste somme nelle casse del condominio.

    In questa generale confusione, è certo che si può benissimo non pagare le somme aggiuntive chieste dall' amministratore per il suo servizio di recupero crediti, poichè l' amministratore non ha alcun titolo legale per richiedere queste spese al condòmino inadempiente.
     
  3. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    perfetto ,risposta esauriente ,come sempre
    non mi risulta che sia mai stato deliberato alcunchè rispetto ai morosi ( e in quel condominio abbondano , ma i soldi vengono chiesti a noi, per ripicca personale)
    la lettera è partita direttamente dall'amministratore ,non vi è stata sentenza del giudice perchè abbiamo pagato subito (e anche una rata in più in scadenza tra pochi giorni ) quindi se ho ben capito io pago a quel signore le spese postali che ci sono sulla busta della raccomandata e stop ...??
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Neanche quelle spese postali deve rimborsare.

    L' amministratore provvederà a ripartire le spese di spedizione della raccomandata da lei ricevuta come sue spese personali quando farà il rendiconto.

    In teoria queste spese postali dovrebbero essere suddivise per millesimi di proprietà, ma non le consiglio di sottilizzare per un importo così modesto.
     
    A pippodoc piace questo elemento.
  5. pippodoc

    pippodoc Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    per 3.90 non sto a disquisire e li pago ,se mi ritrovo il pacco so come rispondergli sperando di non dover di nuovo pagare un avvocato come già fatto per un precedente tentativo di appiopparmi 500 euro di spese ....misteriose
    purtroppo il ragazzo è male abituato con le precedenti proprietarie che pagavano senza fiatare....
    ancora grazie .....:D
     
  6. pio47777

    pio47777 Membro Attivo

    se ho capito bene , il vostro amministratore vi ha imposto una sanzione di 16 euro, questo dovrebbe fare al caso vostro : art. 70 delle Disp. Att. del Codice Civile "
    "Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino a lire cento. La somma è devoluta al fondo di cui l'amministratore dispone per le spese ordinarie".
    per quanto attiene alle pese postali :
    Le spese postali sopportate dal condominio, anche se relative all'invio della corrispondenza a singoli condomini, attenendo alle spese di amministrazione del condominio, vanno ripartite tra tutti i condomini, in base alle tabelle millesimali e non, invece, imputate «ad personam».
    Trib. di Napoli, 29/11/2003, n. 12015
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina