• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti, complimenti per il forum.
Da tanto tempo vi leggo ma è arrivato il momento di scrivere.
Dunque vi espongo il mio problema: mio padre ( deceduto 5 anni fa) ha lasciato in eredità, tramite testamento, una villetta di campagna a me e mio fratello, per la precisione a me il piano terra e a mio fratello il piano superiore. Mia madre non era proprietaria in quanto la casa è stata costruita prima del matrimonio, ma è rimasta usufruttuaria fino alla sua morte avvenuta qualche mese fa.
Visti i non felici rapporti in famiglia non è stata fatta fino ad alcuna successione ma essendo venuta a mancare mia madre qualche mese fa adesso il tema successione è tornato attuale.
Il problema è che il piano terra a me lasciato risulta perfettamente in regola, mentre il primo piano che andrebbe a mio fratello è completamente abusivo sia perché è stato costituito senza alcuna licenza, sia perché la superficie edificabile della casa supera la possibilità di costruzione in base all'estensione del terreno.
Il mio problema è che in comune non esiste un piano regolatore che permetta un condono o una possibilità di regolarizzare la costruzione, e lo stesso notaio mi ha confermato che in questo momento l'unica successione possibile è quella " indistinta" che farebbe rientrare mio fratello anche nel piano inferiore aggiungendo ulteriori problemi a quelli già esistenti.
Potete suggerirmi una soluzione per mantenere le struttura separate in fase di successione?
Grazie mille per le risposte.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Scrivi
" mio padre ....... ha lasciato in eredità, tramite testamento, una villetta "
quindi si tratterebbe di una successione testamentaria, ne discende che la successione deve prevedere quanto contenuto nel testamento.
Non si comprende in che modo tuo fratello possa rientrare "anche nel piano inferiore" se questo piano per disposizione testamentaria è assegnato a te.

Poi la questione della successione è certo da risolvere, ma da quello che indichi il problema non è quella.
Avete un piano primo totalmente abusivo e assolutamente non sanabile, questo significa che l'intera costruzione è irregolare.
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Da quello che ha detto il notaio non è possibile eseguire una successione su un bene che non esiste ( il primo piano non risulta assolutamente). Da questo posso evincere che a mio fratello è stato lasciato il nulla? Notai e avvocati non sono di questo avviso
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Ripeto la successione è il male minore .......esistono anche quelle integrative con la quale si possono aggiungere delle parti non inserite.........
Da questo posso evincere che a mio fratello è stato lasciato il nulla?
se quel piano è realmente irrecuperabile oppure se per renderlo recuperabile occorrerebbe un impegno economico considerevole tale da rendere le proporzioni (tra voi eredi) inique ........nella posizione di tuo fratello si potrebbe anche avnzare come ipotesi quella di impugnare il testamento.
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sarà che faccio tutt'altro mestiere e stento a comprendere bene queste dinamiche. Ma come potrebbe impugnare il testamento una persona la cui parte ai sensi catastali è del tutto inesistente?
A questo punto per assurdo in futuro potrei intestare a mio figlio la nostra casa e a mia figlia una residenza che non possiedo..spero di aver reso il concetto
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Il "diritto" di tuo fratello (lo scrivo tra virgolette perché serve parere legale) di impugnare il testamento verte proprio sul fatto che quel immobile "esiste si" ma è abusivo e non sanabile.

ossia, appunto per questo
Da questo posso evincere che a mio fratello è stato lasciato il nulla?
avendo lui il nulla si rivale su altra proprietà di altro erede

Ma avete chiesto anche un parere tecnico per vagliare le reali condizioni di quel 1° piano?
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Si. Non è sanabile in quanto il comune non ha previsto alcun piano regolatore. Almeno stando alle ultime news
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Ma come potrebbe impugnare il testamento una persona la cui parte ai sensi catastali è del tutto inesistente?
La legge impone che ad alcune categorie di congiunti sia riservata una parte del patrimonio del defunto.
Se a tuo fratello è stato lasciato meno di quanto gli spettava ( e un immobile "ufficialmente inesistente" evidentemente non ha lo stesso valore di uno regolare, ammesso che abbia un valore ), lui potrà "contestare" le disposizioni di tuo padre, e quindi divenire comproprietario , insieme a te, del piano terra.
Ameno che tuo padre avesse altri beni da destinare a tuo fratello.

In linea di massima il notaio , che è l'unico ad aver letto documenti vari e testamento , vi indicherà come gestire questa situazione, come già sta facendo.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Si. Non è sanabile in quanto il comune non ha previsto alcun piano regolatore. Almeno stando alle ultime news
Sopra dicevi che il piano primo e ' fornito di regolare titolo edilizio......in assenza di PRG resta vigente lo strumento urbano di cui il comune è dotato.

Se il piano primo e' comunque abusivo resta valido quanto sopra si evidenzia
 
Ultima modifica:

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
A questo punto cosa mi consigliate di fare? Far stimare la casa e cercare un accordo bonario con liquidazione economica?
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Certo anche dalla mia disponibilità. Ad ogni modo da profano io qualcosa in mano ce l'ho, lui no, quindi non so fino a che punto si possa arrivare con le richieste
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Allora vi aggiorno sulla situazione sempre in attesa di recarmi in ufficio tecnico lunedì.
È stata avviata in comune una pratica per la sanatoria del piano superiore che però è ferma, ad ogni modo il piano è stato dichiarato anche se abusivo. Non so esporla in maniera migliore anche perche aspetto le carte per definire meglio.
Che io abbia qualcosa di più concreto rispetto a mio fratello è innegabile anche a detta di vari consulenti.
Il sarcasmo di qualcuno è dettato dalla conoscenza della materia o semplicemente da supposizioni ?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Allora vi aggiorno sulla situazione sempre in attesa di recarmi in ufficio tecnico lunedì.
È stata avviata in comune una pratica per la sanatoria del piano superiore che però è ferma, ad ogni modo il piano è stato dichiarato anche se abusivo. Non so esporla in maniera migliore anche perche aspetto le carte per definire meglio.
Innanzitutto è da verificare quale sia la porzione di fabbricato edificato regolarmente, perché non credo che se uno costruisce il primo piano totalmente abusivo, non abbia commesso qualche irregolarità anche al piano terra.
Comunque il fatto che un tecnico abbia presentato un progetto al comune lascia sperare che abbia trovato un'escamotage. quindi non ti resta che attendere o chiedere spiegazioni al tuo tecnico o ad uno di tua fiducia.
Certamente se il piano superiore dovesse essere eliminato, tuo fratello potrebbe pretendere di venire in possesso della quota di legittima di sua spettanza, ovviamente in riduzione della tua, qualora non ci fosse altra possibilità di soddisfare le sue spettanze.
 

marcanto

Membro Attivo
Professionista
Non gli parlate di spettanze, di diritto del fratello o di altro analogo perché i suoi consulenti gli riferiscono "ha qualcosa di più concreto rispetto al fratello"
 

Luca196

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Innanzitutto è da verificare quale sia la porzione di fabbricato edificato regolarmente, perché non credo che se uno costruisce il primo piano totalmente abusivo, non abbia commesso qualche irregolarità anche al piano terra.
Comunque il fatto che un tecnico abbia presentato un progetto al comune lascia sperare che abbia trovato un'escamotage. quindi non ti resta che attendere o chiedere spiegazioni al tuo tecnico o ad uno di tua fiducia.
Certamente se il piano superiore dovesse essere eliminato, tuo fratello potrebbe pretendere di venire in possesso della quota di legittima di sua spettanza, ovviamente in riduzione della tua, qualora non ci fosse altra possibilità di soddisfare le sue spettanze.
Piano terra perfettamente in regola di dimensioni adeguate in rapporto alla superficie del terreno.

Non gli parlate di spettanze, di diritto del fratello o di altro analogo perché i suoi consulenti gli riferiscono "ha qualcosa di più concreto rispetto al fratello"
La sua utilità qui è provare a risolvere insieme i problemi o fare stupida ironia?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
Piantala!
Alto