• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
posso dire che anche nel nostro forum sono state fatte delle discussioni sul fatto che alcuni notai per rogitare hanno chiesto alla parte venditrice la dichiarazione di accettazione della eredità, dopo decenni dalla morte del genitore?
A mia sorella, il cui condominio dove abita si sta accingendo a fare le pratiche per il superbonus,, gli hanno chiesto l'accettazione della eredità in quanto la casa era di proprietà di nostro padre.
 

beiba19

Membro Junior
Proprietario Casa
allora in pratica: come nipoti pagheremo diviso per 3, il 6% sul valore della casa + soldi in banca.....le imposte ipotecaria e catastale...?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Le imposta ipotecarie+catastali in totale ammontano al 3% del valore catastale: tale valore si ottiene oggi moltiplicando la rendita catastale per 1,05*120 salvo sia abitazione di uno degli eredi
 

beiba19

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera
ora... prima di fare la denuncia di successione noi tre coeredi vorremmo sistemare la questione dell'immobile(unico) che avendo ereditato in tre resterebbe condiviso , per cui un coerede potrebbe rinunciare in favore dell'altro , ma con una contropartita in cambio: potrebbe essere questa una strada percorribile?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
un coerede potrebbe rinunciare in favore dell'altro , ma con una contropartita in cambio: potrebbe essere questa una strada percorribile?
No.
Con la rinuncia verso corrispettivo (o a favore di alcuni soltanto dei chiamati) ai diritti successori il chiamato all'eredità compirebbe degli atti di disposizione sui beni ereditari, manifestando implicitamente la volontà di far propri tali diritti. Da tale alienazione a titolo oneroso conseguirebbe, quindi, l'accettazione tacita dell'eredità.
 

vittorievic

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Con un contratto davanti a notaio, per assegnare interamente l’immobile a uno dei coeredi a fronte del pagamento di conguagli in denaro agli altri due.
ma facendolo i due cedenti farebbero l'accettazione tacita dell'eredità. Ma il notaio poi chiederebbe la dichiarazione accettazione palese.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
ma facendolo i due cedenti farebbero l'accettazione tacita dell'eredità
E allora? Conosci un sistema per sciogliere una comunione ereditaria senza essere eredi? Senza accettazione l'eredità non si acquista, non si è eredi.
il notaio poi chiederebbe la dichiarazione accettazione palese.
Il notaio farebbe, eventualmente, la trascrizione dell'accettazione tacita.
 

beiba19

Membro Junior
Proprietario Casa
dunque:

1) la rinuncia no, in quanto tale alienazione a titolo oneroso comporterebbe l'accettazione tacita dell'eredità (post25)

2) Con un contratto davanti al notaio, per assegnare interamente l’immobile a uno dei coeredi a fronte del pagamento di conguagli in denaro agli altri due; per cui prima di presentare la DS il notaio assegna l'immobile ad uno dei tre coeredi ,il quale conguaglierà in denaro gli altri due ( previa scrittura privata registrata?), tipo esempio discussione :- Accordo tra eredi -del 10 aprile 21?...sempre che poi venga rispettata a quanto si legge, ma a questo si può ovviare emettendo/richiedendo assegno circolare
ma anche in questo caso:
facendolo i due cedenti farebbero l'accettazione tacita dell'eredità. Ma il notaio poi chiederebbe la dichiarazione accettazione palese.
[/QUOTE
l notaio farebbe, eventualmente, la trascrizione dell'accettazione tacita.
cioè potrebbe non fare la trascrizione dell'accettazione tacita..?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
per cui prima di presentare la DS il notaio assegna l'immobile ad uno dei tre coeredi
No. Occorre prima presentare la dichiarazione di successione.
previa scrittura privata registrata?
No. Con atto pubblico o scrittura privata autenticata.
potrebbe non fare la trascrizione dell'accettazione tacita..?
Sì, potrebbe. Il notaio può omettere la trascrizione dell’accettazione tacita di eredità qualora consti l'espressa dispensa delle parti; in presenza di detta dispensa, la circostanza che nei passaggi "pregressi" vi siano “acquisti mortis causa” non trascritti, e che tale difetto è inoltre conosciuto dalle parti (e in particolare dalla parte cessionaria), dovrà risultare dall’atto e dalla nota di trascrizione del medesimo (mediante menzione nel quadro "D”).
 

beiba19

Membro Junior
Proprietario Casa
che nei passaggi "pregressi" vi siano “acquisti mortis causa” non trascritti, e che tale difetto è inoltre conosciuto dalle parti (e in particolare dalla parte cessionaria), dovrà risultare dall’atto e dalla nota di trascrizione del medesimo (mediante menzione nel quadro D)
se ho capito..il notaio potrebbe omettere la trascrizione ..qualora le parti lo dispensassero, in quanto sarebbero a conoscenza ,che in passaggi pregressi vi siano stati "acquisti mortis causa" non trascritti..?
lo zio acquistò l'immobile anni fa, il quale era pervenuto in eredità al precedente proprietario o proprietari ( vedasi rogito) ....
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
se ho capito..il notaio potrebbe omettere...
Suggerisco di evitare di complicare le cose semplici...in futuro potrebbero crearvi problemi.

Vista la mancanza di "pratica" non si può diventare "esperti" solo leggendo alcune risposte su un forum.
Andate da un Notaio e fate la Successione...se viene fuori un Testamento valutate se sia autentico...dopo di che se volete evitare le complicazioni di un eventuale immobile in comunione fatevi consigliare vdal Notaio come procedere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, ho un problema per la seconda casa
Nel 1980 ho costriuito nel yerteno di mia proprieta' un annesso agricolo e nel 1985, con il condono ho chiesto la trasformazione come abitazione, ho pagato tutte le oblazioni al comune ora a distanza di anni volendo vendere la proprieta' non possi perche' la cucina nonostante la luminosita' 2 finestre, e' alta 225 ,ma nel condono era cosi'
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
BASTA!
Alto