• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

altea5050

Nuovo Iscritto
chiedo aiuto per un quesito:
nel ruolo ditre figli e di una vedova avviamo la successione testamentaria dove nostro padre lasciava la quota disponibile ad un figlio nel 2006.
Ora nel 2010 muore una sorella di mio padre , nubile e senza figli,che lo lascia erede universale.
Come dobbiamo avviare questa nuova successione?
Noi eredi dobbiamo inserire o no il testamento di mio padre?
Grazie per le vostre risposte
 

maidealista

Fondatore
Membro dello Staff
Proprietario Casa
Tua madre riceverà il 33,33 % di quanto lasciato dalla zia.
I tre fratelli si divideranno equamente il 66,66 %.
 

massimo binotto

Membro Attivo
Professionista
Per quanto riguarda la successione testamentaria del padre, tutta la quota disponibile pari ad 1/4 del patrimonio, va ad un figlio che chiameremo Caio. Il rimanente, pari a 3/4 della quota legittima, va divisa come per legge, ovvero 1/3 alla moglie e 2/3 divisa fra i tre figli. In tal caso Caio avrebbe 1/4 + 2/9 (2/3 : 3 = 2/9).

Nel secondo caso, la zia ha un grado di parentela in linea collaterale con Caio [la linea retta è padre, figlio, nipote (figlio di figlio)]. Non avendo eredi legittimi in linea retta ed avendo fatto testamento a favore di Caio, tutta l'eredità va a Caio. In questo caso non c'è quota disponibile o legittima e dispone del suo patrimonio come vuole.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Affitto immobile a stranieri ed occupato da più persone
Ho affittato un appartamento ad un ragazzo extracomunitario con regolare contratto registrato, ma ho saputo che adesso in quell'appartamento ci vivono anche altri due ragazzi non parenti tra di loro anch'essi extracomunitari, volevo sapere se hanno diritto a viverci e se ho delle responsabilità e sopratutto corro il rischio di essere denunciato dai miei vicini?
Alto