1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Irepa

    Irepa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    BuoMasera a tutti,
    è la prima volTa che scrivo qui.Non so più dove sbattere la testa percio' vi ringrazio anticipatamente per i suggerimenti che mi vorrete dare!
    La situazione è la seguente : vivo in una villetta comprata 6 anni fa da un proprietario che a quel tempo aveva diviso il mio attuale fondo con quello del mio attuale vicino.Io ho la casa con il cortile,il vicino ha un capannone con un piccolo wc che confina con il nostro cortile. Da poco,causa lavori all'esterno della casa, scopriamo che il suo wc (gabinetto e lavandino) e i suoi scarichi dell'acqua piovana scaricano tutti in un tubo che va a finire sotto il mio cortile e converge quindi in una mia tubazione,la quale va in fogna. Problema grande è che le sue acque nere scaricano nelle mie bianche.Ciò non credo sia tollerato dalla legge.
    Lui si rifiuta di partecipare a qualunque tipo di spesa.
    Domande:
    - a vostro parere si tratta di comunione?non è servitù non essendo la tubazione esclusivamente sua, ma di entrambi,vero?
    - posso obbligato a partecipare alle spese?in caso non lo volesse fare posso eliminare la tubazione e farne una nuova senza allacciarlo?

    Vi ringrazio,qualunque risposta potrà aiutarmi!!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1-No (vedi sotto)
    2-Si. Si tratta di servitù in quanto spieghi che tutto l'impianto di scarico è nella tua proprietà. sarebbe comunione solo se il terreno fosse di entrambi. Ovviamente egli ha la "responsabilità" piena per la parte di scarichi fino al punto di allaccio con il tuo impianto...per la parte a valle ha obbligo di contribuzione come fosse una "comunione".
    3-ovvio che si nella proporzione di ci sopra.
    4-No. Commetteresti un atto per il quale potrebbe farti causa e vincere.

    Verifica con un tecnico l'irregolarità dello scarico non "corretto"...giocoforza dovrà sistemare a sue spese con un "rifacimento" che lo separi fisicamente facendo defluire verso il corretto impianto fognario.
    Se non fosse possibile il passaggio dei nuovi scarichi sul suo terreno...dovrai sopportare un "aumento" di servitù con diritto ad equo indennizzo.
     
  3. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La sua abitazione dovrebbe avere due fogne, la bianca e la nera. Se oggi confluiscono su quella bianca sarà obbligato a separarle e qualora non esista quella nera ne dovrà realizzare una apposita e se non avrà alternativa, dovrà ricavarla nella tua proprietà. Ovviamente, sobbarcandosi gli oneri conseguenti.
     
  4. Irepa

    Irepa Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vi ringrazio per le risposte!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina