1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Sardonico

    Sardonico Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vorrei tutelare la mia compagna lasciandole in usufrutto, dopo la mia morte, la casa dove abitiamo finchè lei ci vorrà abitare. Vorrei inserire questa clausola nel mio testamento. E' una strada percorribile? Non le lascio la casa in eredità perchè non vorrei che questa passasse in futuro nel suo asse ereditario ma vorrei invece che in futuro ne potessero godere i miei nipoti. Chi mi può consigliare?
    Grazie.
    Sardonico
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Per testamento è possibile disporre della piena proprietà di immobili a favore di persone o enti, ma è anche possibile lasciare l'usufrutto (cioè il diritto di godimento) ad una persona fisica e la nuda proprietà (cioè la proprietà spogliata del potere di trarre utilità dal bene) ad un altro soggetto.
    Il notaio è il professionista più qualificato in materia testamentarea. E' quindi opportuno rivolgersi ad un notaio per chiarimenti e conferme circa la stesura di un testamento olografo. E' invece condizione obbligatoria rivolgersial notaio se si intende fare un testamento pubblico.
    Saluti
    JERRY48
     
  3. Sardonico

    Sardonico Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Pensavo di fare testamento senza notaio... ma se è necessario, lo farò. Grazie
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sardonico,
    certo che puoi fare testamento senza l'intervento del notaio. fai un testamento olografo che deve avere tre requisiti fondamentali: - scrittura ad opera del testamento, senza l'intervento di terzi o l'ausilio di mezzi meccanici (macchina da scrivere o computer); - l'indicazione del giorno, mese, anno di stesura; - la sottoscrizione, ovvero l'apposizione della propria firma in calce. il testamento olografo è la forma più semplice, economica e pratica per esprimere le proprie volontà, non richiede la presenza nè del notaio, nè di testimoni. presenta però gli inconvenienti di poter essere sottratto, distrutto, smarrito e falsificato. quindi può essere opportuno redigere più copie, naturalmente tutte olografe, di cui una copia (volendo, non è obbligatorio, è solo per più sicurezza e sempre volendo anche in busta sigillata) anche a un notaio. se non si vuole l'intervento del notaio, redigere più copie sempre tutte scritte di proprio pugno (non fotocopiate) e consegnate (sempre volendo) a persone di fiducia del testatore. si può anche modificarlo quando si vuole, avrà valore l'ultimo redatto recante la data, la firma e sempre scritto di proprio pugno.
    spero di essere stato più esauriente stavolta:daccordo:
    ti saluto
    JERRY48
     
    A rommel1970 e bolognaprogramme piace questo messaggio.
  5. Sardonico

    Sardonico Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sei stato esaurientissimo! Grazie mille!
    Saluti
    Sardonico
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina