• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Se vendo la mia prima casa prima dei 5 anni devo pagare la differenza delle imposte che mi sono state scontate quando ho comprato?!?!?
 

Manuela Fragale

Nuovo Iscritto
Re: vendita prima casa

La decadenza delle agevolazioni previste per l'acquisto della prima casa comporta sia il pagamento delle imposte in misura ordinaria sia una sanzione e il pagamento degli interessi di mora.
 
S

simo

Ospite
Re: vendita prima casa

Ciao Gioia se vendi prima dei 5 anni l'appartamento acquistato con le agevolazioni prima casa e non ricompri entro un anno dalla vendita devi pagare la differenza d'imposta, gli interessi e le sanzioni. Se invece ricompri entro un anno non decadi dalle agevolazioni ma hai l'obbligo di prendere la residenza nell'appartamento.
Ti ricordo inoltre che se vendi un immobile prima dei 5 anni nel quale non hai mai preso la residenza hai anche la plusvalenza che attualmente è pari al 20%.
 
S

simo

Ospite
Si ha quando si vende un appartamento prima dei 5 anni se non è stato adibito ad abitazione principale (con residenza) per almeno la meta piu' un giorno del periodo di possesso. La plusvalenza è il guadagno che sia ha dalla vendita dell'appartamento, questo guadagno viene tassato al 20%.
 

roberto.spalti

Nuovo Iscritto
Non fare confusione fra la prima casa e la plusvalenza.
* La casa acquistata con benefici prima casa può essere rivenduta in qualsiasi momento, a condizione che tu riacquisti entro un anno un'altra prima casa; se non avviene paghi le imposte come se all'acquisto fosse seconda casa (quindi il 10%) oltre a sanzioni.
* La plusvalenza (tassazione del guadagno derivante da rivendita di un bene) si ha quando un immobile acquistato come seconda casa viene rivenduto entro 5 anni dal suo acquisto e viene calcolata sulla differenza fra il prezzo di acquisto maggiorato delle spese sostenute (notaio, agenzia, eventuali lavori) e il prezzo di rivendita; puoi pagare il 20% al notaio in sede di vendita oppure inserire il ricavato nella dichiarazione dei redditi e pagare l'aliquota proporzionale.
E' esclusa dalla tassazione sulla plusvalenza la casa adibita ad abitazione principale (con residenza) per almeno la meta piu' un giorno del periodo di possesso.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto