1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Arianna72

    Arianna72 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti!!
    Sono proprietaria di un alloggio da quasi 5 anni! Vorrei comprare un nuovo alloggio più grande e cedere quello che ho a mia madre!Che differenza c'è tra la compravendita e la donazione premesso che mia madre mi darebbe il valore dell'appartamento in oggetto!
    Ai fini delle agevolazioni sull'acquisto della prima casa, cambia qualcosa???
    O forse la differenza sta solo nel prezzo del notaio rispetto ad un ipotesi e l'altra?
    Infine posso donare l'alloggio in oggetto anche se acquistato in edilizia convenzionata??
    Spero di essere stata chiara!!
    Ringrazio anticipatamente:shock:
     
  2. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    1-visto che la scadenza dei 5 anni è prossima conviene aspettare il decorso del quinquennio per non perdere i probabili benefici prima casa
    2-la differenza fra comprvednita e donazione stà nel fatto la prima è a carattere oneroso per cui in atto deve figurare il pagamento ; nel secondo è a carattere gratuito per cui tale esigenza non si manifesta
    3-Ai fini della agevolazione prima casa meglio optare per la compravendita tanto piu' che sua mamma le paga effettivamente il prezzo dell'abitazione. In tal modo recupererebbe in sede di riacquisto - da effettuare entro un anno dalla cessione- quanto pagato in termini di imposte del primo acquisto (sempre presupponendo che avesse fruito dei benefici prima casa)
    4-Le due possibilità (donazione o vendita) vanno affrontate in base alla convenzione conseguente al PEEP (piano edilizia economico popolare) rntraccaibile in Comune. In generale se si vuole procedere alla vendita occorre prima esperire una pratica di comunicazione-opzione da inviare al Comune ad un prezzo predeterminato nella convenzione ; in caso di donazione ad un parente stretto in linea generale basta una semplice comunicazione.

    Le consiglio l'assistenza di un notaio che approfondisca nel merito sia le questioni fiscali che civilistiche: la risposta potrebbe non risultare adeguata in funzione dei conteggi reali dati dalle imposte sui trasferimenti, dagli oneri notarli, dalla presenza o meno di altri eredi etc., cose che valutate nell'insieme potrebbero anche indurre a lasciare stare le cose cosi' procedendo al nuovo acquisto come seconda casa
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina