1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, ho un quesito per Voi magnifici:ho una casa acquistata con le agevolazioni prima casa, che sto disperatamente cercando di vendere. Ma sto pensando di convolare a nozze :amore: di qui a breve e il mio futuro marito vorrebbe intanto acquistare una casa (anche lui con le agevolazioni, ma, fortuna sua, senza fare mutuo) dove andare a vivere insieme. Se pero’ dovessi riuscire a vendere la mia, prima di novembre 2011 (la data in cui scadranno i famosi 5 anni), potrei eventualmente assolvere all’obbligo di dover riacquistare entro un anno, comprando, a posteriori, da lui una quota della sua casa? Non mi vengono altre idee, non so cosa posso fare, e non ho certo intenzione di accollarmi da sola l’acquisto di una casa dove non potrei vivere, solo per assolvere alla legge antispeculazione. Cosa posso fare?
    Altra cosa, quando ci si sposa, la legge impone di avere la stessa residenza del coniuge?Quest'ultima domanda per capire se posso sposarmi, andare a vivere da lui ma continuare a mantenere la residenza (sempre finchè non vendo) nella mia attuale casa...
    Grazie grazie e ancora grazie. Alessia
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Innanzi tutto tanti tanti auguri per l'imminente matriminio.
    Secondo me stai correndo un grosso rischio.
    Quale? Tu sei già proprietaria al 100% di un appartamento nel quale attualmente vivi.
    Vorresti venderlo per poi,dopo sposata, acquistare il 50% del nuovo immobile dal futuro marito.
    Prima di tutto ti liberi di un bene che non sai se poi lo sostituisci con altro. Se tu dovessi optare per questa ultima scelta il nuovo bene deve essere intestato a tutti e due al 50% subito all'atto di acquisto e non successivamente come da te esposto.
    Infatti se il tuo prossimo marito nel caso acquisti il bene solo a suo nome cambia in seguito opinione te ,che prima possiedevi un bene, ti ritrovi senza nulla.
    Il problema cambia se effettivamente vi sposate regolarmente (non convivenza) ed optate per la comunione legale dei beni . Ma il nuovo acquisto deve avvenire successivamente al matrimonio perchè se il tuo futuro marito lo dovesse acquistare solo a suo nome prima del matrimonio il bene acquistato è considerato "bene personale", cioè solo di sua eslusiva proprietà che può sempre rivenderlo ed acquistare altro bene "personale" (pur essendo in "comunione")
    Prima di esaminare o meno il problema residenza cercherei prima di garantirmi al massimo: Mi permetto di avere espresso la mia idea su quanto da te richiesto suggerita solo dalla mia modesta esperienza.
    Non so se sono riuscito a spiegarmi bene,ma ho fatto del mio meglio.
    Ciao
     
  3. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Innanzitutto grazie Alberto per la risposta. pero' è assurdo che io non possa sposarmi a causa di una casa di cui non riesco a liberarmi (per vari motivi non possiamo abitare insieme nella mia casa, troppo lontana dal lavoro e per meta' è ufficiosamente di proprieta' del mio ex convivente...). o no? :triste:
     
  4. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    io mi sono limitato a rispondere,come è mia solita abitudine ,ai quesiti posti.
    Poi ,come sempre accade, le varie questioni sono tutte diverse da come inizialmente prospettate perchè escono fuori problemi della più svariata natura da tutti gli angoli.
    Quindi,non conoscendo a fondo il problema,mi fermo qui perchè altrimenti si rischia di dare dei falsi suggerimenti,che non è lo scopo di questo forum.
     
  5. mediagroup

    mediagroup Nuovo Iscritto

    comunque, sappi che se non vui perdere i benefici prima casa, puoi anche intestarti solamente una quota minima di quella del futuro marito, in quanto la legge non stabilisce un limite minimo, ma parla di acquisto abitazione principale
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Si tranquillamente.
    A quanto ne so io puoi tenere la residenza nella tua attuale abitazione.
     
  7. mediagroup

    mediagroup Nuovo Iscritto

    ...........questo si, io parlavo solo al fine di non perdere l'agevolazioni prima casa dopèo la vendita della sua........
     
  8. il tetto

    il tetto Membro Attivo

    Professionista
    Cara Alessia hai la fortuna che il tuo futuro marito possa acquistare la casa dove andrai ad abitare da sposata. Come detto dal collega Jrogin un domani (entro novembre 2011) se riuscirai a vendere la tua quota acquistata con i benefici della prima casa entro potrai acquistare una quota dell'immobile del tuo futuro marito usufruendo dei benefici d'imposta ma con l'obbligo di abitarci, quindi devi portare la residenza fiscale. Per la tua residenza attuale non è un problema a meno che non hai stipulato un mutuo sulla tua casa (spostandola non puoi più detrarre gli interessi) diversamente anche se non riesci a venderla entro tale data, anche se non la sposti non perdi i benefici.
     
  9. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    ok, miei angeli custodi ;) quindi riassumendo, se ho capito bene:
    1) sposandomi prima di venderla, potrei comunque mantenere la residenza nella mia attuale casa anche per continuare a scaricarne gli interessi passivi (la legge impone l'obbligo di coabitazione ma forse non quello di residenza al medesimo indirizzo).
    2) se vendo prima dei 5 anni, posso risolvere il problema acquistando regolarmente a posteriori da mio marito, una volta sposati, una quota anche minima della sua casa, cosi' da cauterlarmi verso di lui e non doverci rimettere le agevolazioni prima casa; in quel caso l'iter è lo stesso di qualsiasi acquisto cioe' notaio etc etc
    ...giusto?
     
  10. il tetto

    il tetto Membro Attivo

    Professionista
    O.k. alle tue domande risposte affermative, tieni presente che se riesci a vendere entro i 5 anni e acquisti una quota dell'immobile del tuo futuro marito in questo caso hai il beneficio di detrazione delle imposte pagate sul primo acquisto però in questo caso hai l'obbligo di abitarci (cosa diversa fatta con il primo acquisto dove avevi e hai tuttora l'obbligo solo per poter detrarre il mutuo).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina