• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lorenab

Membro Junior
Proprietario Casa
Buonasera a tutti,
sono ancora a chiedervi un consiglio riguardante l'argomento sopraddetto.
Io e altri 9 comproprietari stiamo vendendo un appartamento ricevuto in eredità che era stato acquistato dai miei zii.
Alcuni hanno ricevuto in eredità la loro quota dell'appartamento alla morte di mio zio nell'anno 1986 essendo rimasta in vita la moglie senza figli, io e mio fratello abbiamo ricevuto in eredità la quota di mia zia alla sua morte nel 2017.
Adesso, al momento della vendita dell'appartamento, l'agenzia ci dice che deve essere redatta l'accettazione tacita di eredità, ora le mie domande sono queste:
1 - Deve essere fatta una sola accettazione tacita valevole per tutti o per ogni erede?
2 - Oppure 2 accettazioni valevoli per ogni defunto?
3 - In caso fosse una sola accettazione, come verranno ripartiti i costi? Per quota di proprietà o diviso equamente per tutti i 10 proprietari?
4 - Sapete pressapoco a quanto ammontano i costi?
5 - Che tempistiche ci vogliono per eseguire questo atto e di conseguenza quanto prima del rogito deve essere presentato?
Ringrazio tutti anticipatamente se potrete dare una risposta a tutte queste mie domande.
Cordiali saluti
L.B.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
l'agenzia ci dice che deve essere redatta l'accettazione tacita di eredità,
Se l'accettazione è "tacita", non c'è un apposito atto notarile.
Dovrà essere trascritta l'accettazione tacita dell'eredità. Accettazione che è "tacita" in quanto i chiamati all'eredità compiono un atto (di compravendita) che presuppone
necessariamente la loro volontà di accettare e che non avrebbero il diritto di fare se non nella qualità di eredi.
Il notaio provvederà quindi alla trascrizione dell'accettazione tacita, sulla base del contratto di compravendita. Non occorre un preventivo atto pubblico o una scrittura privata di accettazione dell'eredità (in tal caso, sarebbe accettazione espressa, e non tacita).
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Quindi il suddetto atto di compravendita è la base per la trascrizione della accettazione , sia per il lascito dello zio , sia di quello successivo della zia?
Un solo passaggio di trascrizione o due? (i due decessi)
La trascrizione/accettazione si riferisce unicamente all'immobile compravenduto o a tutti gli eventuali beni caduti in successione?
p.s.: immagino che per trascrizione ci si riferisca ai registri immobiliari, quindi non è riferibile ai singoli soggetti partecipanti, bensì all'immobile (o immobili)
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
per la parte della zia defunta il decesso è unico: il postante non è erede della parte di proprietà del marito della zia.
Chiedevo in generale.
Se Nemesis dice che sia l'atto di compravendita a indicare la accettazione tacita della eredità, ciò varrebbe per tutti i comproprietari, eredi sia dello zio che della zia.
In sostanza Cosa, Dove, quale Contenuto si trascrive? Suppongo sia una dichiarazione nei registri immobiliari in capo all'immobile , che crea la continuità delle trascrizioni.
A partire dal proprietario/i originari agli eredi venditori verso l'acquirente.
Se così fosse, e esistessero nella eredità più immobili , cosa succede per questi altri?
 

griz

Membro Storico
Professionista
la trascrizione dell'accettazione tacita dell'eredità va fatta per ogni defunto quindi se avete ereditato in due tranches da due persone diverse, ne andranno trascritte due, solitamente se ne occupa il notaio che fa l'atto di vendita ma gli oneri, per qualce centinaio di euro ogni operazione, sono a carico della parte venditrice
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie Griz. Quindi si riferisce alle successioni e non all'immobile? Quindi varrebbe per tutti i beni eventualmente caduti in successione.
Sarei curioso di vederne una,....
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
la trascrizione dell'accettazione tacita dell'eredità va fatta per ogni defunto quindi se avete ereditato in due tranches da due persone diverse,
non è proprio così: ci sono gli eredi di parte dello zio e gli eredi di parte della zia. Secondo me nel rogito il notaio dedicherà una parte dell'atto a certificare la provenienza della proprietà della parte venditrice. Questa descrizione costituirà la trascrizione dell'accettazione tacita della eredità di ciascuno degli eredi.
 

griz

Membro Storico
Professionista
non vedi nulla: semplicemente il notaio, munito di certificato di morte e dell'elenco degli eredi, provvede alla trascrizione che si troverà facendo una visura ipocatastale, credo che possa valere per tutti i beni ma quelle che ho visto fare sono sempre state fatte per la compravendita di immobili precisie pertinenze, quindi non so, se i beni sono diversi e in zone diverse ci potrebbe essere anche un problema di territorialità delle trascrizioni.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
facendo una visura ipocatastale,
Quindi anche se deve essere duplice, a fronte dei due decessi, riguarda sempre i registri immobiliari? Scusa la mia ignoranza: ma conosco solo quei Registri (per sentito dire).
Esiste anche il Registro delle Successioni?
 

griz

Membro Storico
Professionista
la trascrizione dell'eredità serve ad avere la continuità storica dei passaggi sui registri immobiliari che altrimenti sarebbe incompleta in quanto le successioni non vengono trascritte anche se dovrebbe essere fatto d'ufficio e si paga pure
 

lorenab

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie a tutti delle risposte, penso di aver capito, l'unico dubbio che mi rimane è nella ripartizione del pagamento: il pagamento delle due trascrizioni verrà diviso per 10 oppure 8 eredi si divideranno il pagamento per la trascrizione dell' eredità dello zio e 2 eredi pagheranno quella per l'eredità della zia?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
il pagamento delle due trascrizioni verrà diviso per 10 oppure 8 eredi si divideranno il pagamento per la trascrizione dell' eredità dello zio e 2 eredi pagheranno quella per l'eredità della zia?
:)... dipende da quale accordo troverete....;)
la prima se siete d'amore e d'accordo
la seconda se i rapporti sono freddini
 

griz

Membro Storico
Professionista
la regola dovrebbe essere che ognuno paghi per le proprie competenze e magari proporzionato al valore dalla quota di spettanza sulla vendita
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
la regola dovrebbe essere che ognuno paghi per le proprie competenze e magari proporzionato al valore dalla quota di spettanza sulla vendita
Messa in quei termini, direi che ognuno dei gruppi di eredi paga la propria accettazione.

Le imposte proporzionali al valore della vendita non dovrebbero esistere se come prassi le imposte sono a carico dell'acquirente.
Non ricordo a chi spettino le spese notarili: ma anche quelle mi pare siano solitamente a carico dell'acquirente.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Le imposte proporzionali al valore della vendita non dovrebbero esistere se come prassi le imposte sono a carico dell'acquirente.
Non ricordo a chi spettino le spese notarili: ma anche quelle mi pare siano solitamente a carico dell'acquirente.
di solito è così, ovvio che le spese per permettere la vendita dell'immobile (leggi spese per la trascrizione dell'accettazione della successione) spettano al venditore e di questa stavamo trattando
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

buonasera,
desidero sapere in quale posto del testamento viene collocata la sottoscrizione del testatore. Sembrerebbe, a seguito della sent. Cass. n.14119 del 20.01.2014, che la firma possa essere posta, se dovesse mancare lo spazio alla fine delle disposizioni, lateralmente o in altro posto del foglio. SEmbra vero?
Alto