1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Franci63

    Franci63 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Appunto,è l’unico modo per te per comprare,questo è chiaro.Anche perché ,ovviamente,con le irregolarità non potresti mai avere nessun mutuo.

    Quindi converrai che fare tutte le indagini,senza sapere se il venditore accetterà mai di consegnarti l’immobile al preliminare,è un esercizio sterile.

    Mi scuso anch’io se a volte è difficile spiegarsi bene,ma la situazione è ingarbugliata e le informazioni si sono susseguite per molti post.
    Non voglio scoraggiarti,ma faccio un po’ l’avvocato del diavolo per capire bene i dettagli e aiutarti ,se possibile.
    Ma ,come si sarà ben compreso, la vedo dura.
     
  2. karmacoma

    karmacoma Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ahimè, è molto ingarbugliata, lo so. Figurati per me che non sono del settore ma un semplice acquirente alla prima esperienza. Ma ovviamente ci tengo...

    Il venditore accetterà questa condizione. Infatti questa immissione in possesso non era mai stata un problema

    Ti ringrazio molto. Ho bisogno di qualcuno che mi faccia ragionare su questi aspetti
     
    A Franci63 piace questo elemento.
  3. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    La consegna anticipata dell'immobile prima dell'atto nessuno lo accetterebbe, a ragione anche.
    La possibilità di completare non solo i lavori di mia spettanza ma anche di fare le finiture (vedi pitture interne) a carico del acquirente o il trasferimento del mobilio (specialmente quello nuovo e su misura) per quel immobile prima dell'atto sì, e l'ho sempre fatto.

    Questo perchè come saprai anche tu chi compra una casa nuova, oltre al mutuo, tende ad aver già fatto un preliminare lui stesso per la vendita di casa sua , con consegne dell'immobile entro certi tempi.

    Ovviamente se non consegna in certi tempi il vecchio immobile rischia di perdere l'affare e di perdere non solo la caparra ma il doppio della stessa, e non ha più soldi per concludere l'acquisto della nuova casa.

    Poi tutto questo viene fatto anche per dover evitare di dover o chiedere ospitalità per qualche tempo da parenti o peggio dover andare in hotel; se la casa nuova non fosse pronta e avesse già consegnato la vecchia ci sarebbero proprio questi problemi.
    Per cui si cerca di andare anche in contro alle esigenze di chi compra (certo ti devi fidare) ma a mio avviso è anche un buon biglietto da visita per te dopo al momento di prendere i soldi in sede d'atto notarile.

    Inoltre c'è l'aspetto tassazione, dove all'acquisto della nuova casa se non erro hai 30 giorni di tempo per lo spostamento della residenza nel nuovo comune, pena la perdita delle agevolazioni prima casa richieste in sede d'atto, dichiarando appunto che la casa in oggetto "non è di lusso ed è una prima casa".
     
  4. Franci63

    Franci63 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Concordo,soprattutto per il nuovo.
    Ma dare la possibilità di pitturare o mettere mobili, legalmente è cosa diversa dalla consegna dell’immobile.
    In questo caso parliamo non di fare lavori,ma di “immissione nel possesso” (o almeno così viene chiamata nella discussione),e comporta rischi per entrambi.
    Oltretutto senza versamento di soldi,poiché il contratto è condizionato al mutuo.

    Se poi la vendita non va in porto,chi risponde per aver distrutto quello che il proprietario voleva conservare,ancorché abusivo?
    E chi sostiene le spese ,poi inutili se non si arriva a rogito?
    Se poi il venditore sostenesse che ha subito altri danni?
    E se si fa male qualcuno?
    E se il promissario acquirente non va più via,ma non compra?
    Solo per citare alcune eventualità.
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sono rischi che comunque come venditore un minimo devi correre oggi come oggi, e mi ci metto dentro per averli corsi più di una volta, altrimenti non sarei riuscito a far molto!
     
    A Franci63 piace questo elemento.
  6. karmacoma

    karmacoma Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Come potremmo chiamarli? Lo chiedo perchè dovremmo proprio decidere di lasciare al proprietario proprio questa clausola all'interno della proposta d'acquisto.
    Con immissione in possesso effettivamente (come dice anche l'agenzia) potrebbe spaventarsi. Allora come potremmo fare per ottenere il permesso di fare i lavori per sistemare gli abusi ? (che poi, come detto e ridetto, sono d'accordo che dovrebbe farli lui, ma cosi' non sarà)

    Concordo. Io infatti non capisco se è l'agenzia che sta complicando tutto o se è sto proprietario che proprio non è ragionevole.

    Comunque attualmente mi è stato proposto di procedere con due possibili soluzioni:

    Soluzione 1:
    - proposta d'acquisto con caparra di 5.000€
    - compromesso di vendita con anticipo di TOT €
    - lavori per rimozione abusi
    - rogito

    Soluzione 2:
    - proposta d'acquisto con caparra di 20.000€
    - immissione in possesso
    - lavori per rimozione abusi
    - rogito

    Cosa ne pensate?
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Che forse la Soluzione 2 potrebbe piacere anche al Venditore, per cui potrebbe essere la soluzione!
     
    A Jan80 e karmacoma piace questo messaggio.
  8. Franci63

    Franci63 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma quindi hai rinunciato all’idea di mettere la condizione sospensiva per il mutuo?
     
  9. karmacoma

    karmacoma Membro Junior

    Proprietario di Casa
    No, perchè?
    Comunque mi sono accordato con la Banca in modo che mandino il loro tecnico per la perizia da subito. Anche perchè cosi' saranno loro stessi a dirmi come comportarmi con questi abusi
     
  10. Franci63

    Franci63 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Perché nelle due soluzioni proposte non se ne parla;anzi , si parla di caparra da versare.
    Ma nei contratti condizionati la caparra non si versa fino all'avveramento della condizione ;cioè versi una somma ,che viene tenuta in deposito dall'agente fino a quel momento (momento in cui viene consegnata al venditore e diviene caparra).
    Quindi il venditore dovrebbe autorizzarti a fare i lavori,senza sapere con certezza se venderà, e senza aver in mano una caparra.

    Comunque per fare i lavori non è necessario il possesso; è sufficiente che ti permetta di entrare, con una detenzione temporanea ,finalizzata solo ai lavori.
     
  11. karmacoma

    karmacoma Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Si, perdonami, per ignoranza l'ho chiamata caparra. Ma si tratta della "somma che viene tenuta in deposito" di cui parli tu. Sai per caso come si definisce questa "somma"?

    Ti chiedo anche qui se mi puoi dare dettagli. La detenzione temporanea di cui parli è l'immissione in possesso? Altrimenti come si definisce?

    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina