1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fusaro Federico

    Fusaro Federico Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti...Vi sottopongo il mio problema.

    A gennaio del 2009 ho acquistato un immobile da mia nonna (parente in linea diretta di secondo grado) nel mio stesso comune di residenza (Cassano Spinola (AL)) usufruendo dell'imposta di registro ridotta al 3%. Non ho mai spostato la residenza però su questo immobile lasciandola quindi presso l'abitazione dei miei genitori. L'immobile attualmente è affittato con regolare contratto di locazione 4+4.

    A maggio 2011 voglio acquistare casa nel comune di Lungavilla (PV) e mi chiedo se è possibile acquistare usufruendo dei benefici di prima casa.

    Ringrazio Anticipatamente per le risposte...

    Grazie
     
  2. felixgiovanni

    felixgiovanni Nuovo Iscritto

    No, non ne puoi al momento usufruire...ciao.
     
  3. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Anche io sono interessata a questo argomento.

    Ho acquistato la casa dove abitano i miei nonni, e ho residenza presso di loro. La casa l'ho acquistata nel 2006.
    Adesso vorrei comprare un'altra casa e vorrei sapere se posso usufruire delle agevolazioni di prima casa su quella nuova, pagando le spese che mi sono state detratte qull'altra.

    Grazie
     
  4. Finchè si è proprietari al 100% (o al 50%, se in comunione col coniuge) di un'abitazione acquistata con le agevolazioni "prima casa", sul nuovo acquisto si devono versare le imposte in misura intera. Se il nuovo appartamento ha un valore catastale molto più alto di quello acquistato in precedenza, può essere conveniente rivolgersi all'Agenzia delle Entrate per pagare la differenza (con sanzioni ed interessi) dell'imposta sul primo acquisto, in modo da poter richiedere le agevolazioni sulla casa nuova...ma bisogna fare bene i conti. Ciao, buona giornata.
     
    A felixgiovanni piace questo elemento.
  5. pavoluccia

    pavoluccia Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quindi rivolgendomi all'agenzia delle entrate posso richiedere di considerare la nuova acquistata come prima casa e pagare la differenza sull'altro già in mio possesso.

    So già che il valore della nuova casa acquistata sarà superiore a quello della casa posseduta.

    Non basta rivolgermi all'agenzia presso cui chiederò il mutuo?
     
  6. Bisogna calcolare la differenza d'imposta, con sanzioni ed interessi, sul primo acquisto, poi valutare se la rinuncia alle agevolazioni sul primo acquisto è conveniente rispetto a quanto risparmieresti sulla casa nuova con "prima casa". Chiedi all'agenzia se è in grado di farti i conti. Ciao
     
    A felixgiovanni piace questo elemento.
  7. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Attenzione: dopo aver acquistato un immobile usufruendo dei benefici prima casa è obbligatorio prendervi la residenza entro 18 mesi, diversamente decadono i benefici stessi.
     
  8. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Non “nella casa acquistata” ma :

    Accertato che si acquisti un’abitazione considerata non “di lusso”, i benefici spetteranno, a prescindere
    dalla categoria catastale dell’immobile, solo in presenza di determinate condizioni:
    a) l’immobile deve essere ubicato nel Comune in cui l’acquirente ha la residenza o in cui intende stabilirla
    entro 18 mesi dalla stipula, o nel Comune dove l’acquirente svolge la propria attività principale.
    Per il personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia non è richiesta la condizione della residenza
    nel Comune di ubicazione dell’immobile acquistato con le agevolazioni prima casa.
    Per i cittadini italiani residenti all’estero (iscritti all’AIRE) deve trattarsi di prima casa posseduta
    sul territorio italiano.

    Da : http://www.agenziaentrate.it/wps/wc...ERES&CACHEID=b4d05500426dcec8adebbfc065cef0e8
     
    A felixgiovanni piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina