• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Con reddito di 2.500 netti al mese, tempo indeterminato, avevamo chiesto 220.000 con rata di circa 770 variabile a rata costante...ci era stato prospettato di avere 180.000 subito, e 40.000 a SAL
Ho seri dubbi ti possano offrire un Mutuo Acquisto prima casa per 180mila euro + altri 40 per ristrutturazione su un cespite che nello'atto ne vale 165mila...tantomeno per 770 Euro di rata fissa su un tasso variabile...salvo tu impegna anche le prossime generazioni.
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche a me sembra una richiesta non semplice da assecondare: ma ciò non toglie che sarebbe intellettualmente onesto che te dicessero , senza “menare il con per l’aia”.
 

Antoniovarese

Membro Attivo
Ho seri dubbi ti possano offrire un Mutuo Acquisto prima casa per 180mila euro + altri 40 per ristrutturazione su un cespite che nello'atto ne vale 165mila...tantomeno per 770 Euro di rata fissa su un tasso variabile...salvo tu impegna anche le prossime generazioni.
Chiamando in banca, per la mia pratica risulta un importo di erogazione in unica soluzione di €216000, con rata da aprile di €950 circa, e da maggio €830 circa..non so però se si riferiscono a dati definitivi e se le informazioni che mi hanno dato(erogazione 216000 in unica soluzione anzichè SAL) siano corrette
 

Antoniovarese

Membro Attivo
Oggi il broker mi ha detto che risultano dei ritardi di pagamento sulle carte di credito che ho chiuso a novembre. Ha detto che per questo motivo è stato richiesto un garante, che poi può essere tolto tra uno/due anni...
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto