• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

monika

Nuovo Iscritto
Salve,una mia amica sa che sono iscritta al vostro sito e quindi mi ha chiesto se posso chiedervi un consiglio.Sua madre circa due anni fa è rimasta vedova e insieme alle due figlie hanno ereditato l'unico appartamento di proprietà,(la mamma e il papà erano in comunione dei beni)ora la mamma vorrebbe cedere la sua parte alle figlie. Quale sono i passi che deve fare? Che spese deve affrontare la mamma? E le figlie? In attesa di una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente anche da parte della mia amica Francy.
 

carlo.b

Membro Attivo
Buongiorno Monika,
da come è posta la questione presumo che di questo unico appartamento sono proprietarie la madre per 4/6 (1/2 = 3/6 che già possedeva + 1/6 per successione del marito) e le due figlie per 1/6 ciascuna (1/6 + 1/6).
Se la madre non ha particolari necessità fiscali per spogliarsi di questo bene, nel senso che la cessione gli consentirebbe di accedere a particolari benefici o agevolazioni fiscali (che non conosco), io personalmente non farei nulla, ma lascerei che la proprietà, nel momento in cui deciderà di andare a vedere le margherite crescere dalla parte delle radici :) , vada alle figlie come per legge.
Infatti questo passaggio non scioglierebbe le figlie dalla comunione dell'immobile.
Saluti.
Carlo
 
A

AlbertoF

Ospite
Salve Monica,
anche io,salvo particolari od urgenti vostre necessità, sono d'accordo con quanto risposto da carlo.b. lasciando tutto così come è ora
In caso contrario cosa dovreste fare ?
o una vendita (però ci sono spese)
o una donazione (con tutti i problemi inerenti a questo tipo di scelta)
In sostanza la mamma è proprietaria del 50% per il fatto di essere stata in comunione più 1/3 del 50% derivante dalla morte del marito.
Ciao Alberto
 

archisilvio

Membro Attivo
Ciao Monica,

se l'appartamento era solo del padre (acquistato da lui ante 1975), la signora potrebbe rinunciare all'eredità, a meno che nel frattempo non abbia già accettato.
Tieni presente che aver fatto la dichiarazione di successione non comporta necessariamente l'accettazione dell'eredità.

Nel caso la proprietà dell'appartamento sia anche della tua amica (1/2 oppure 4/6), potrebbe valutare l'idea di fare una divisione assegnandosi l'intero usufrutto e lasciando alle figlie la nuda proprietà per 1/2 ciascuna.
In questo modo la "padrona" rimane l'amica finché vive, poi passa alle figlie senza bisogno di successione.
Però, in questo caso, per vedere se è conveniente dal punto di vista delle spese conta l'età dell'amica (ci sono dei parametri tabellati per attribuire il valore dell'usufrutto in base all'eta).

Spero non averti confuso troppo le idee, quindi resto a disposizione per chiarimenti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho in comproprietà una strada privata i miei dirimpettai hanno l'accesso pedonale di servizio possono entrarci anche in macchina tengo a precisare che hanno il passo carrabile è l'ingresso principale con numero civico su altra strada
Il peggior difetto di chi si crede furbo è quello di pensare che gli altri siano stupidi
Alto