• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Un inquilino, ASD, mi ha chiesto se ero interessato ad acquisire il credito corrispondente al 60% dei canoni gennaio-maggio 21 deliberato recentemente, mi pare con il decreto sostegni bis.
Domanda: quali sono le condizioni in capo al cessionario? In quanti e quali anni fiscali sono utilizzabili? Se usati in compensazione, possono essere utilizzati per i versamenti IMU o solo per imposte erariali?
Se ho letto i riferimenti corretti, mi pare che debbano essere utilizzati nell’anno (2021 o 2022?)
Su che prezzo il locatore deve basarsi?
Consigli?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Supponiamo che a settembre 21 accetti di acquisire il credito dell’inquilino.
Devo utilizzarlo entro fine anno ‘21?
Può essere usato per la 2’ rata IMU? O solo per acconti IRPEF e cedolare?
Si accetta con cambio alla pari, o è ragionevole acquisirlo riconoscendo ad es. solo il 90%? Mi pare che le banche li acquistino all’80%
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Ancora una domanda collegata alle altre: c’è un problema di capienza per usufruire di questo credito? Quindi legata a imposte IRPEF dovute? Se l’imposta netta dovuta fosse nulla per via di altre detrazioni legate a bonus vari, tale credito si perderebbe?
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Dalla circolare 14/E del 06/06/2020 dell'Agenzia delle Entrate:

, il cessionario può utilizzare esclusivamente il credito:

 nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta nel corso del quale il credito è stato ceduto;

 in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del D.Lgs. n. 241 del 9 luglio 1997.

In relazione al cessionario, la quota di credito non utilizzata nell’anno non può essere utilizzata negli anni successivi e non può essere richiesta a rimborso. In tali casi, il credito non utilizzato può essere oggetto di ulteriore cessione solo nell’anno stesso.


06ca2faa-319d-f4dc-1b4b-0683e6152133 (agenziaentrate.gov.it)
(pag. 16 - 17)
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie uva: ma ci sono due aspetti che non riesco a far quadrare.
 nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta nel corso del quale il credito è stato ceduto;
Quindi nella dichiarazione presentata nel 2022.

Ma questo contrasta con l’altra condizione: deve essere utilizzato entro l’anno in cui si è acquisito il credito, cioè 2021

Compensazioni: che tu sappia può scontate solo imposte erariali (IRPEF o cedolare), occorre immagino capienza, visto che non può essere scontato l’anno successivo nè essere rimborsato?
Per la medesima ragione non può essere usato a compensazione IMU immagino.

Questi sono i miei dubbi
 

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Ho gli stessi dubbi :
Sulla scheda Agenzia delle Entrate si legge :

"I soggetti che hanno ricevuto il credito, tra questi anche gli istituti di credito e altri intermediari finanziari, devono comunicare l’accettazione sempre all’interno dell’area autenticata. Dal giorno lavorativo successivo alla comunicazione della cessione, possono quindi utilizzare il credito in compensazione tramite F24 o cederlo a loro volta ad altri soggetti entro il 31 dicembre dell’anno in cui è stata comunicata la cessione. Oltre questo termine, la quota non compensata non potrà essere utilizzata negli anni successivi, né essere richiesta a rimborso o ulteriormente ceduta."

quindi se ceduti quest'anno devono essere utilizzati per pagare F24 relativi all'anno di imposta 2020 di cui alla denuncia dei redditi 2021. Mi sembra poter pagare anche l'IMU dell'anno 2021
 

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Da qualche parte ho letto che si possono detrarre anche dal pagamento dell'IMU e speriamo di si perche' l'inquilino mi vuol cedere il credito acquisito e gli ho detto di si.
Se cosi' non fosse avrei il seguente problema :
- sono pensionato ed i pagamenti del mod. 730 vengono effettuati dall'INPS sottraendoli alla pensione
- il 730 2021 e' stato gia' inviato e quindi INPS ha gia' pagato la 1 rata e preso in carico la 2 rata
- nel caso come e a chi comunicare che all'importo della seconda rata andra' detratto il credito di imposta acquisito ?
 

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Lo sospettavo. Quindi la compensazione potra' essere effettuata solo da quelli che hanno compilato il modello Redditi e non da quelli che hanno compilato il modello 730 che prevede i pagamenti tramite intermediario (INPS o datore di lavoro).
Personalmente mi rimane solo la seconda rata IMU quindi dovro' fare attenzione che il credito accettato non superi l'importo della rata per non perdere nulla.
Qualcuno sa se l'inquilino mi propone un credito ad es di 2000 euro sul sito dell'Agenzia delle Entrate se possa accettarne solo una parte (a compensazione 2 rata IMU) ?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Perché escluderesti la compensazione con l'IMU?
Perchè pur leggendo l'art 17 da te citato, accenna solo alle imposte regionali e non comunali; e poichè è un credito erariale, volevo essere sicuro non ci fossero esclusioni.
Inoltre rimane piuttosto ambigua la questione del periodo in cui si può compensare: da una parte viene scritto "entro il medesimo anno", dall'altra viene scritto nella dichiarazioe relativa all'anno fiscale, il che significa l'anno successiovo.

Dato che non me lo prescriveva il medico di accettare questa proposta dell'inquilino, non volevo cercarmi rogne e sorprese.

Se ho capito bene, a parte il meccanismo di proposta di cessione, ed accettazione, il cessionario non ha altre incombenze che "compensare" col primo F24 utile, ad es l'IMU di fine anno?

Comunque grazie a tutti
 

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Lo sospettavo quindi tutti coloro che pagano tramite 730 ed intermediario (INPS o datore di lavoro) non potranno detrarsi i crediti di imposta per il pagamento delle imposte.
Solo chi utilizza il Redditi PF
Perchè pur leggendo l'art 17 da te citato, accenna solo alle imposte regionali e non comunali; e poichè è un credito erariale, volevo essere sicuro non ci fossero esclusioni.
Inoltre rimane piuttosto ambigua la questione del periodo in cui si può compensare: da una parte viene scritto "entro il medesimo anno", dall'altra viene scritto nella dichiarazioe relativa all'anno fiscale, il che significa l'anno successiovo.

Dato che non me lo prescriveva il medico di accettare questa proposta dell'inquilino, non volevo cercarmi rogne e sorprese.

Se ho capito bene, a parte il meccanismo di proposta di cessione, ed accettazione, il cessionario non ha altre incombenze che "compensare" col primo F24 utile, ad es l'IMU di fine anno?

Comunque grazie a tutti
Al di la se possibile compensare l'IMU o meno nelle note del'Agenzia c'e' scritto che la compensazione va effettuata esclusivamente facendo transitare il pagamento tramite il sito dell'agenzia delle entrate. Quindi chi ha utilizzato il modello 730 e non puo' piu' modificare (salvo rettificare con Redditi) l'entita' dei pagamenti che vengono effettuati da INPS o Datori di Lavoro e quindi non puo' compensare neppure l'IMU se fosse possibile ...
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
tutti coloro che pagano tramite 730 ed intermediario (INPS o datore di lavoro) non potranno detrarsi i crediti di imposta
non puo' compensare neppure l'IMU se fosse possibile ...
Ma no.
Indipendentemente dal tipo di dichiarazione dei redditi, il credito d’imposta è utilizzabile in compensazione, ex art. 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.
Quindi riportando, in compensazione, il credito nel Modello F24.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Avendo per il periodo 2020 gia' inviato il modello 730 e l'INPS mi ha gia' detratto la prima rata con la pensione di questo mese e successivamente mi detrarra' anche la rata di Novembre come faccio a comunicare una detrazione di 2000 € per il credito acquisito ?
Chi fa il 730 non compila f24 perche' ai versamenti pensa l'intermediario (INPS o datore di lavoro)
 

happysmileone

Oggi è il mio Compleanno!
Proprietario Casa
Questa e' la risoluzione dell'Agenzia che comunica come usufruire del credito di imposta ceduto :
da notare che :
- la compensazione potra' essere fatta :
"tramite modello F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici
messi a disposizione dell’Agenzia delle Entrate, "

quindi nel mio caso, visto che non posso modificare il pagamento della 2 rata IRPEF affidato a INPS, pensavo di compensare il credito con la seconda rata IMU pagandola con F24 in banca invece devo passare esclusivamente per i servizi telematici e non so come fare visto che l'IMU attraverso i servizi telematici non lo ho mai pagato.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho due entrate nella mia proprietà. Il numero civico va messo solo all'entrata pedonale o anche al carrabile? Sono separati da molto muro di recinzione e spesso postini e corrieri citofono al carrabile quando la cassetta della posta è al pedonale. Cosa posso fare? Grazie
Alto