• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ninetta 52

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno. Ho predisposto presso un professionista l'atto di successione dell'immobile in cui viveva mia madre, deceduta l'anno scorso. Il valore della casa è di circa 60.000 €. Un fratello ha già dichiarato un debito di circa 15.000 € con Agenzia Entrate (e qui si apre un capitolo buio e arduo) e l'altro ha dichiarato più volte - e tuttora dichiara - di volermi cedere gratuitamente la sua quota ereditaria per il fatto che in vita di mia madre ha usufruito di dazioni e benefici ben superiori ai miei da parte di lei.
Il mio avvocato mi ha proposto di stilare immediatamente una carta privata tra noi due e un atto notarile appena sarà pronto l'atto di successione.
Qualcuno ha idea di quale potrebbe essere il costo del notaio?
Grazie e cordiali saluti
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Il mio avvocato mi ha proposto di stilare immediatamente una carta privata tra noi due e un atto notarile appena sarà pronto l'atto di successione.
Parlane con il notaio; mi pare che l'avvocato la faccia troppo semplice.
Non è chiaro se tuo fratello vuole rinunciare all'eredità, o cederti la sua quota.
Nel primo caso, si accrescerebbe anche la quota dell'altro fratello.
Nel secondo caso sarebbe un donazione, serve atto pubblico ( con i problemi per l'eventuale vendita degli immobili donati, e le eventuali "impugnazioni" degli eredi di tuo fratello.)
La scelta di come muoversi dipende anche dall'intenzione che avete sul futuro della casa stessa, cioè se la vuoi tenere ( ma saresti in comunione con l'atro fratello), o vendere.
 

ninetta 52

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Hai perfettamente capito il problema. Non vuole rinunciare per non mettermi in ulteriori pasticci con l'altro fratello (aggredibilità 50% del valore invece del 33% da parte di Ag.Entrate).
Non si potrebbe effettuare una vendita a prezzo irrisorio?
Grazie
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Non si potrebbe effettuare una vendita a prezzo irrisorio?
Almeno superiore al valore catastale, per evitare accertamenti.
Ma , come detto, meglio consultarsi con il notaio, analizzando bene le alternative, in base alla situazione complessiva.
Cosa vorreste fare della casa ?
Non sarebbe più logico venderla (visto anche il debito dell’altro fratello), e spartirvi soldi?
 

ninetta 52

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Pensavo di tenerla pagando i debiti dell'altro mio fratello e liquidandolo con la cifra che rimarrebbe tra debiti e valore della sua quota
 

ninetta 52

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Certo, su quello non ci sono dubbi. Ma non potendo il mio fratello con debiti fare assolutamente fronte alla situazione (e dire che in tempi non lontani avrebbe potuto eccome!) mi sembra una soluzione accettabile.
Grazie della consulenza
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno,sono unica proprietaria di un immobile,ho una mamma di ottanta anni e due figlie che vivono con me,sono divorziata. Vorrei sapere, nel caso in cui dovessi mancare prima di mia mamma,la casa a chi andrebbe?
grazie.
dolcenera52 ha scritto sul profilo di mapeit.
*******e
Alto