• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

SerenaB

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno,

riguardo alla cessione del credito del 'Bonus 110%' ho capito che c'è la possibilità che l'Enea farà anche dei controlli 'in situ' e quindi vorrei capire quali controlli farà esattamente?

Sicuramente farà i controlli necessari per accertarsi che il condominio abbia svolto tutti i lavori secondo i criteri richiesti per usufruire di questo bonus e 'cedere il credito'. Ma ho sentito che potrebbe fare anche ulteriori controlli, non specificatamente correlati a questo. Nel mio condominio per esempio ci sono alcune anomalie:

  • è stato costruito un piccolo muretto che non è mai stato regolarizzato al catasto
  • alcuni posti auto, per motivi che sarebbe lungo spiegare qui, sono ancora intestati alla cooperativa che ha costruito lo stabile

    La mia domanda quindi è se l'Enea, in caso di controllo 'in situ', è previsto che faccia un controllo generale sulla 'regolarità i tutto lo stabile', controllando quindi anche queste e altre cose, che non sono legate ai lavori da fare per il Superbonus, con il rischio quindi di perdere il diritto alla detrazione.

    Ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ripeto quanto spiegato in sito collegato.

Un muro "abusivo" è un buon pretesto per contestare il diritto al bonus (Non spieghi la posizione/scopo del muro.

I posti auto non sono un problema.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.
prima di pensare al superbonus dovete incaricare un tecnico che, dopo aver controllato e certificato la regolarità urbanistica con la situazione di fatto di tutti gli appartamenti e delle parti comuni, e dopo aver fatto una APE dello stato in cui si trova il condominio ed una APE simulata del medesimo edificio con gli interventi che si intendono eseguire, certifichi il miglioramento di almeno due classi energetiche. Ci sono degli interventi trainanti cioè indispensabili per ottenere il bonus. L'ENEA controlla la documentazione che il tecnico, quando saranno ultimati i lavori, invierà per ottenere l'OK per presentare la documentazione alla banca che pagherà l'impresa che ha fatto i lavori.
 

Biz Consulting

Membro Attivo
Professionista
Aggiungo una piccola nota: lo scorso anno ho avuto il piacere di parlare con l'Ing. Prisinzano, che è il responsabile del laboratorio DUE-SPS-SAP Enea (ovvero colui che guida il gruppo Efficienza Energetica), che mi ha contattato telefonicamente a seguito di una mail chilometrica che avevo inviato a Enea per richiedere delucidazioni tecniche sull'Ecobonus.

In quell'occasione abbiamo toccato anche l'argomento "controlli" e lui è stato molto chiaro su alcuni punti.
I loro incaricati, oltre a verificare la correttezza delle comunicazioni telematiche, effettuano ispezioni molto approfondite sulla documentazione autorizzativa ai lavori e relativi allegati (es. relazione ex Legge10), perchè sono consapevoli che spesso non vengono prese in considerazione dai tecnici norme sull'efficienza energetica che stanno alla base delle agevolazioni fiscali (es. Decreto Requisiti Minimi).
Inoltre, nei casi in cui hanno l'obbligo di controlli sul campo, si concentrano soprattutto sugli aspetti connessi alle parti di edificio interessate ai lavori agevolati.

Da norma sono soggette a controlli minimo il 5% delle comunicazioni telematiche che arrivano ogni anno (usando il criterio dell'importo e dell'entità dei lavori) e, di queste, il 10% almeno deve essere ispezionata in situ.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Da norma sono soggette a controlli minimo il 5% delle comunicazioni telematiche che arrivano ogni anno (usando il criterio dell'importo e dell'entità dei lavori) e, di queste, il 10% almeno deve essere ispezionata in situ.
Della serie.... è molto più probabile vincere al Casinò anche puntando su un numero secco piuttosto che vengano a farti un controllo.
 

w2fdr

Membro Attivo
Proprietario Casa
L'ENEA controlla la documentazione che il tecnico, quando saranno ultimati i lavori, invierà per ottenere l'OK per presentare la documentazione alla banca che pagherà l'impresa che ha fatto i lavori.
Stiamo parlando di controlli preventivi prima della realizzazione dei lavori ?
Il credito verrebbe ceduto alla banca ed anche essa svolgerebbe tutta una serie di verfiche ...
 

Biz Consulting

Membro Attivo
Professionista
Stiamo parlando di controlli preventivi prima della realizzazione dei lavori ?
Il credito verrebbe ceduto alla banca ed anche essa svolgerebbe tutta una serie di verfiche ...
L'Enea non fa alcun controllo preventivo ma solo verifiche a posteriori e a campione, come ho scritto sopra.
Quindi il tecnico asseveratore non deve aspettare alcun ok per permettere al beneficiario di presentare in banca la documentazione necessaria all'avvio della richiesta di cessione.
Basta avere copia della comunicazione telematica e relativa ricevuta d'invio.
 

w2fdr

Membro Attivo
Proprietario Casa
L'Enea non fa alcun controllo preventivo ma solo verifiche a posteriori e a campione, come ho scritto sopra.
Quindi il tecnico asseveratore non deve aspettare alcun ok per permettere al beneficiario di presentare in banca la documentazione necessaria all'avvio della richiesta di cessione.
Basta avere copia della comunicazione telematica e relativa ricevuta d'invio.
Ok, quello che io intendevo, è che la banca prima di dare l'ok sarà sicura (come dovrebbe esserlo anche il tecnico) che se i lavori verranno portati a termine nel modo descritto, tutto andra per il verso giusto .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ok, quello che io intendevo, è che la banca prima di dare l'ok sarà sicura (come dovrebbe esserlo anche il tecnico) che se i lavori verranno portati a termine nel modo descritto, tutto andra per il verso giusto .
Alla Banca gli frega nulla se poi emergono irregolarità che fanno perdere il bonus.
Unico responsabile a cui andranno a chiedere i soldi è il committente (tu) con le inevitabili sanzioni
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto