• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Oggi, primo giorno post festivo e studio deserto (tutti i colleghi sono ancora, beati loro, a far pallate di neve) mi consento rammentare un mio episodio.
Il 30 luglio di tre anni fa (ne avevo già 82) al rientro dal tribunale - Genova è deserta - percorro un sottopasso dove m'accorgo di due giovani, diciamo 'foresti' (se no la Boldrini s'incxxxza), che mi seguono. Sento che uno accelera per venirmi incontro. Dopo un attimo di smarrimento, invece di tentare una fuga di certo improvvida lascio che mi raggiunga e quando è a tiro, memore dei miei antichi fasti sportivi, mi giro e lo scalcio col piede a 'martello' (roba da cartellino rosso!) colpendolo nella zona più...sensibile. Col che lo rendo sul momento innocuo; indi me la do a gambe levate. Poi per scrupolo vado in Questura a far denuncia. Ancora un po alterato esprimo al poliziotto la mia intenzione di chiedere il porto d'armi. Gentilmente me ne dissuade: "guardi che bisogna andare a lungo in un poligono ad imparare senza esser neanche certo dopo d'ottenerlo; e poi una pistola dove pensa di tenerla? Nella cartella o in tasca? Dovendo riuscire a prenderla e caricare sarebbe già sopraffatto col rischio d'un attacco più violento. Fanno ridere le signore collo spray al peperoncino in borsetta, quando 'quelli' agiscono sempre di sorpresa!" Allora, obbietto, bisogna sempre subire? "No, le do un consiglio: data, in specie, la sua età lei può avere con se un bastone; se ne premunisca d'uno abbastanza lungo e robusto perché questo già ce l'ha in mano e, mi creda, come difesa in casi analoghi funziona". Infatti adesso ne ho uno, bello nodoso, con cui passeggio e che ho già trovato di gradevole utilità. Ad esempio quando vado in autobus mi cedono subito il posto e quando attraverso la strada sulle strisce pedonali lo alzo e gli autisti non lo prendono come un cenno di saluto tant'è che frenano anche bruscamente per lasciarmi il passo. Niente male (ultimo inciso che rivolgo a @Dimaraz) : pure quanto nel palazzo m'incontro con i casigliani, li trovo sempre molto ossequiosi!
 

giannis

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Riapro il thread per un episodio successo oggi. Dopo mesi (circa tre) che non incrociavo il vicino minaccioso (perché ho attuato la tecnica del dribbling) oggi lo vedi rientrare mentre ero in terrazza e, visto che avevo con me un tablet, l'ho appoggiato sulla sedia e ho iniziato a registrare: dopo avermi dato del bastardo (forse l'unica colpa che ho avuto oggi è aver provato a guardarlo, ma vabe') mi fa il gesto di tagliarmi la gola e se ne va.

Dal momento che la situazione sta iniziando a diventare pesante volevo chiedere: con un video del genere posso fare qualcosa o lo posso cestinare?

Temo che la risposta sia la seconda ma nel dubbio vi chiedo, perché vivere così sta diventando pesante.

Grazie
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Ormai la tua situazione è degenerata in modo tale, che non ti libererai mai di questo pazzo e delle sue minacce. Puoi solo cambiare casa. Vendi, e compra altrove. Ma soprattutto vendi. Perché altrove puoi stare anche in affitto.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma sei stato in Commissariato e/o dai Carabinieri? forse è un soggetto noto. Ti consiglio di fare direttamente un esposto alla Procura della Repubblica nel quale riporti tutti i fatti rilevanti ed esprimi le tue preoccupazioni per la tua incolumità e dove chiedi un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio). Copia dell'esposto indirizzalo anche al Sindaco.
Il tizio ha famiglia o dei parenti?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
In salto in caserma lo farei, raccontando i fatti. Saranno loro a convocarlo, facendogli la dovuta ramanzina. Probabilmente questo precedente lo calmerà, ma non è detto. Potrebbe covare rancore che se non metabolizzato potrebbe sfociare in uno sfogo imprevedibile nei tempi e nell'entità. In caserma dovrebbero saperti consigliare: sicuramente non sei il primo.
 

plutarco

Membro Junior
Proprietario Casa
Consiglio di presentare denuncia e poi querela con testimoni che possibilmente non siano familiari. Quanto sono fortunato a vivere in un piccolo paese sperduto della Calabria in una enorme casa singola
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Vorrei risposte su usufrutto
Mi sono iscritta per aver aiuti su una situazione di minore disabile e immissioni di fumi
Alto