1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    ciao a tutti,per fare alcuni acquisti via internet mi hanno consigliato di attivare paypal,quali sono i requisiti richiesti per attivarlo,comporta qualche rischio?
     
  2. arula

    arula Membro Attivo

    Che io sappia è un modo sicuro per acquistare su internet.
    Lo uso da parecchio sia con una carta prepagata che con una carta di credito e non ho mai avuto problemi. :ok:
     
  3. Il Custode Guardiano

    Il Custode Guardiano Custode del Forum Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    In poche parole è come dice Arula. Nello specifico PayPal è un "mediatore" di transazioni finanziarie attraverso i circuiti di carte di credito, infatti si basa su di esse.
    Riporto dalle Wiki:

    PayPal è uno strumento di micropagamento utilizzato nell'e-commerce, tramite il quale è possibile effettuare transazioni presso molti negozi online (compreso eBay che ne è la società proprietaria). Registrandosi gratuitamente viene aperto un conto personale (appoggiandosi ad un altro conto corrente, carta di credito o prepagata, come la Postepay), dopodiché è possibile effettuare o ricevere pagamenti. Servirsi di questo mezzo per gli acquisti in Internet offre l’opportunità di agire senza che sia necessario dispensare in alcun modo i propri dati o i numeri delle carte di credito.
    I pagamenti possono essere quindi effettuati tramite il proprio conto Paypal, Postepay, carte di credito come Visa o MasterCard, nonché le carte prepagate appartenenti al circuito Visa Electron (Kalibra, Vodafone Cash Card e simili). L’invio di denaro è gratuito e dopo di esso il cliente riceve una mail che gli conferma il pagamento effettuato. Al contrario, la ricezione è invece soggetta a tariffe, di cui una quota fissa di 0,35 € più una percentuale variabile sull'importo. Per quanto riguarda invece il prelievo, è gratuito se la cifra corrisponde a 100 euro o più, mentre viene tassato di 1 euro nel caso sia inferiore a questo importo. Paypal supporta pagamenti in dollari americani, australiani e canadesi, euro, sterline inglesi, yen giapponesi e renminbi cinesi (solo per gli utenti PayPal.com.cn). Non è possibile inviare soldi tra un account PayPal.com.cn e un account PayPal.com, quindi gli utenti cinesi sono effettivamente esclusi dai pagamenti internazionali.
     
    A ada1 piace questo elemento.
  4. Ma.Gia

    Ma.Gia Nuovo Iscritto

    simile ad un c.c. bancario dal quale attingere per acuisti via internet. Anche io ne faccio uso. Puoi stare tranquillo. Ciao
     
  5. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    grazie delle iformazioni
     
  6. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Non sarei troppo tranquillo e la garanzia non è certo al 100%.Anzi.Da un'accreditata rivista informatica ho letto che un hacker ha reso pubblico un certificato Ssl che permette di leggere in chiaro le transazioni Paypal.
    Vulnerabilità in Windows. Problemi anche per Chrome e Safari.
    Il detto certificato Ssl permette un attacco di tipo man-in-the-middle alle connessioni criptate a PayPal effettuate tramite i browser Internet Explorer, Chrome e Safari su piattaforma Windows. La vulnerabilità era nota da tempo, ma sinora non era stata sfruttata almeno pubblicamente.
    In un attacco man-in-the-middle (uomo nel mezzo) l'attaccante assume due identità e si interpone tra l'utente e il server: il primo crede di connettersi al server reale, mentre si sta connettendo con l'attaccante. Al server succede la stessa cosa: scambia l'attaccante per il client.
    Stando nel mezzo, grazie alla vulnerabilità suddetta, un attaccante può far credere al browser dell'utente di essere PayPal, grazie al certificato e rimbalzando le connessioni verso PayPal.
    PayPal cifrerà le risposte per il nostro attaccante che a sua volta, dopo averle lette, le ricifrerà per la vittima che così non si accorgerà di nulla.Allo stato non ci sono patch.Tuttavia Firefox non risente di questa vulnerabilità posto che usa una propria API crittografica.
    Le macchine Win in rete sono un connubio di male e,quindi,un trojan c'è quasi sempre.
    Cosa consigliare? Anzitutto la strada migliore è quella del bonifico bancario per acquistare in rete.
    In seconda battuta se proprio usate sistemi Windows: o lo cambiate (!) oppure navigate con mozilla Firefox.
    Gatta
     
    A Allen e ada1 piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina