1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ciao,mi è stato proposto da una banca il "fido rotativo" :? che cos'è e comporta particolari rischi? grazie
     
  2. angeloameglio

    angeloameglio Oggi è il mio Compleanno!

    Un esempio: il fido per anticipo fatture. Vengono anticipati dalla banca gli importi delle fatture da riscuotere. Man mano che le fatture vengono pagate dai clienti si crea nuovo spazio per altre presentazioni, sempre nei limiti del fido.
    In se non presenta rischi particolari.
     
  3. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Ciao,
    un fido rotativo è una normale concessione di credito che viene utilizzata attraverso l'uso del c/c. Per esempio : se la banca mette a disposizione uno scoperto di c/c di € 10.000 mediante la concessione di un affidamento vuol dire che il cliente può andare a debito sul suo conto fino alla somma di € 10.000. Questo comporta la istruttoria di una pratica di rischio , a pagamento , dietro presentazione,in caso di soggetti privati, della ultima busta paga,del CUD o Mod 730 e di una verifica da parte della banca nella centrale rischi . Di regola il fido ha validità di un anno e ,se non ci sono state note negative, alla scadenza, può essere rinnovato per un altro anno e cosi via.
    Cosa comporta? un normale utilizzo del conto ,sempre nei limiti della concessione, con operazioni varie sia di prelevamento che di versamento,con oscillazioni del saldo.
    I problemi si presentano se in via continuativa viene superato il limite concesso,o se il conto viene utilizzato in manira scorretta (vedasi i cosidetti "giri di assegni") prima con richiami verbali da parte della banca poi di revoca del fido con invito al rientro immediato dello scoperto ed infine con azioni legali.
    Consiglio: una operazione del genere in fondo all'anno costa cara in termini di interessi ed accessori il cui calcolo è trimestrale e composto. Certo se durante l'anno il conto si presenta quasi costantemente a credito può anche essere una valida soluzione a risolvere eventuali necessità anche improvvise . In caso contrario meglio sarebbe ricorrere ad un uguale finanziamento (Piccolo Prestito) da dismettere in rate mensili.In questo modo sappiamo già in partenza il costo totale della operazione: Secondo me è anche sconsigliato ricorrere ad un "Fido carta". Peggio che mai !!!
    Bisognerebbe che una banca, ad ogni richiesta di finanziamento,facesse una radiografia del clente e suggerisse allo stesso una operazione la più appropriata alle esigenze e necessità del suo interlocutore.
    Ci sarebbe da parlarne per molto tempo ma non si può fare una lezione di Tecnica Bancaria
    Penso di avere dato qualche utile indicazione, restando sempre a disposizione
    Ciao, Alberto
     
  4. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    ciao grazie ad entrambi per le spiegazioni :D mi sono utili per la pratica e gli studi :^^: :^^: approfitto :D :D
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina