1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. chars

    chars Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    sono nuovo su questo forum. Nel mese di aprile 2011 ho pagato in ritardo una rata di un finanziamento. Mi è arrivata a casa la lettera dalla finanziaria che mi diceva che avrebbe riprovato dopo qualche giorno...così ha fatto e ha incassato la rata. Idem mi è successo a gennaio di questo anno. Non ho tenuto bene il conto delle uscite e per 8.50€ non mi è passata la rata. Nel frattempo ho chiesto un finanziamento perchè mi dovevo sposare e mi è stato rifiutato per via di questi due ritardi. Non mi accettano la pratica neanche con un avvallo. Volevo sapere: la segnalazione al crif parte subito? Ho letto che ci vogliono, nel mio caso, 12 mesi affinchè io possa chiedere d'essere cancellato. Accetto qualunque parere o consiglio. P.s ho "sentito" che con il cambio delle procedure il periodo di registrazione al crif è stato ridotto ma avete info in merito?
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La segnalazione al CRIF non viene fatta in automatico, nè a discrezione. La procedura prevede che la segnalazione dei dati a richiesta di finanziamento, viene effettuata solo se il cliente abbia acconsentito alla trattazione dei propri dati. Tuttavia se il creditore ha un ritardo di 2 o più rate, l'ente creditore segnalerà la situazione a CRIF, la quale aggiornerà la propria banca dati. I dati vengono conservati per due anni e poi cancellatiin automatico. Se invece ci sono stati eventi negativi (ossia morosità, gravi inadempimenti, sofferenze) non sanati i dati vengono conservati 36 mesi e la non immediata cancellazione.
    Comunque si può sempre richiedere al CRIF la propria posizione in qualsiasi momento, contestare l'iscrizione se si hanno validi motivi, e richiedere la cancellazione dopo aver sanato e passati i tempi sopra descritti.
    Spero di essere stato esauriente.
    Saluti
    JERRY48
     
  3. chars

    chars Nuovo Iscritto

    Ciao Jerry,
    grazie mille per la risposta ma vorrei sottoporre alla tua attenzione questo D.L che ho appena trovato:

    TESTO COORDINATO DEL DECRETO-LEGGE 13 maggio 2011 , n. 70
    Testo del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 110 del 13 maggio 2011), coordinato con la legge di conversione 12 luglio 2011, n. 106 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 1), recante: «Semestre Europeo - Prime disposizioni urgenti per l'economia.».
    (GU n. 160 del 12-7-2011)


    Art. 8 bis. Cancellazione di segnalazioni dei ritardi di pagamento
    1. In caso di regolarizzazione dei pagamenti, le segnalazioni relative a ritardi di pagamento da parte delle persone fisiche o giuridiche gia' inserite nelle banche dati devono essere cancellate entro cinque giorni lavorativi dalla comunicazione da parte dell'istituto di credito ricevente il pagamento, che deve provvedere alla richiesta di estinzione entro e non oltre sette giorni dall'avvenuto pagamento.
    2. Le segnalazioni gia' registrate, se relative al mancato pagamento di rate mensili di numero inferiore a sei o di un'unica rata semestrale, devono essere estinte entro il termine di quindici giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto.
    3. La Banca d'Italia e' autorizzata ad apportare le dovute modifiche alla circolare 11 febbraio 1991, n.139, e successivi aggiornamenti, per l'attuazione del presente articolo.

    A tal punto gli enti creditizi non si stanno adeguando a quanto previsto dalla legge.

    Mi dai un tuo parere
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Hai ragione chars, purtroppo continuano a comportarsi nella stessa maniera.
    Infatti mia figlia, iscritta all'albo dei mediatori creditizi della Banca d'Italia, ogni tanto mi parla del suo lavoro e quindi anche dei mutui che vengono richiesti.
    Immediatamente scartate e non prese in considerazione le pratiche dei richiedenti che hanno avuto problemi di pagamenti vari ed ancora iscritti al CRIF. Non dovrebbe essere così..ma siamo in Italia!
    Ti saluto
    JERRY48
     
  5. chars

    chars Nuovo Iscritto

    Tra l'altro la mia rata scadeva l'8 di ogni mese...e la finanziaria se l'8 cadeva di domenica e di sabato...invece di prendere i soldi il primo giorno utile lavorativo li prendeva anche il 15 del mese.....mi sono riletto il contratto e non c'è scritto da nessuna parte che ho l'obbligo di lasciare i soldi sul conto fino a quando loro non prendono la rata....mi hanno detto che ho pagato in ritardo...in realtà loro hanno preso i soldi non rispettando le scadenze del contratto...ma tu sai a chi bisogna rivolgersi in caso di controversie con un Ente Creditizio??
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Penso che non possa fare niente con CRIF, prova in banca a chiedere spiegazioni perchè non ti hanno pagato il RID per sole 8,50 euro.
    Oppure rivolgiti con raccomandata A/R all'Ombudsman, ente che tutela i clienti bancari, in cui sia indicato, assieme ad altre notizie, il motivo della controversia.
    Ombudsman Bancario, Corso Vittorio Emanuele II n. 21 00186 Roma.
    ti saluto
    JERRY48
     
  7. chars

    chars Nuovo Iscritto

    il conto ce l'ho alle poste
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    per le poste non so proprio come aiutarti
    magari se c'è qualcun altro del forum che lo può si faccia avanti:daccordo:
    ti saluto JERRY48
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina