• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao a tutti i visitatori di Propit. :D Vorrei sapere cosa pensate voi riguardo l'impianto di riscaldamento, ovvero se è più conveniente autonomo o centralizzato? E' nata una discussione condominiale sull'argomento. Grazie dei pareri che vorrete dare.:daccordo:
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Io credo che un tecnico sia la persona indicata a darti esaustive risposte. Di certo, oggi, si richiedono, nuovamente, impianti centralizzati. Con il mio modesto buon senso ti dirò che amo l'impianto autonomo, sono uno molto individuale e che male si integra in regolamenti ed orari non decisi da me. Il concetto, che ritengo, basilare, è che se la centrale termica risiede lontano dalla/dalle unità da servire, vi sia uno spreco di acqua calda e di energia per far girare pompe che tengono in continua distribuzione l'acqua sanitaria, che il vantaggio del centralizzato viene meno. Inoltre, spesso nei fabbricati, vi sono uffici, negozi, appartamenti, tutti con necessità di orari di utenza, differenti.
Ciò detto, la legge, ora incoraggia e pretende impianti centralizzati.
 

tartaruga51

Nuovo Iscritto
in teoria il riscaldamento centralizzato è più conveniente. Il ragionamento che si fa è:se dobbiamo andare da roma a milano in quattro persone è certamente più conveniente prendere una automobile a noleggio per tutti e poi dividere le spese.In Teoria. Ma io voglio arrivare a milano alle 9 del mattino, tizio alle 11, caio alle 16 e pincopallino alle 23. Il risparmio"significa una gran perdita di tempo per tutti. Se poi qualcuno non dovesse partire proprio, gli toccherebbe pagare ugualmente la sua quota noleggio!In altre parole se in un condominio ci sono parecchie persone che lavorano, si presume che avranno bisogno del riscaldamento solo poche ore al mattino e al loro rientro il pomeriggio o la sera. Il resto del tempo però il riscaldamento centralizzato continua a funzionare, consumando energia, inquinando e riscaldando gli appartamenti vuoti tranne per l'unico anziano pensionato che sta a casa! Il riscaldamento centralizzato è conveniente solo se il condominio ha fatto installare dei contatori all'interno delle singole unità abitative, con la possibilità per gli inquilini di spegnere quando non viene utilizzato. Altrimenti è una fregatura.
 

federobe

Nuovo Iscritto
Tartaruga51 dice " Il riscaldamento centralizzato è conveniente solo se il condominio ha fatto installare dei contatori all'interno delle singole unità abitative, con la possibilità per gli inquilini di spegnere quando non viene utilizzato. Altrimenti è una fregatura."
Secondo me ha ragione :daccordo: Di fatto nelle nuove costruzioni è previsto un contabilizzatore interno (oltre al cronotermostato) quindi si hanno gli stessi vantaggi dell'autonomo senza gli svantaggi ( fra l'altro onere della manutenzione impianto e controllo fumi!) a ciò normalmente si aggiungono anche i pannelli solari per abbassare le spese di produzione acqua calda e una buona coibentazione orizzontale e verticale....:soldi:In questi casi ben venga il centralizzato. Ciao a tutti
 
  • Mi Piace
Reazioni:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

vittorievic ha scritto sul profilo di gabriella2013.
.
Per una rinuncia di diritto di abitazione è obbligatorio un atto notarile o si può ottenere anche con scrittura privata?
Alto