1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. morenam

    morenam Nuovo Iscritto

    buonasera, mi sono accorta che il calcolo dell'IMU che mi e' stato fatto e' sbagliato, come posso recuperare l'eccesso pagato in acconto grazie
     
  2. lhmazz

    lhmazz Nuovo Iscritto

    Professionista
    Se hai pagato in più a giugno lo recuperi ora pagando meno, se hai pagato in più per tutto il 2012 lo recuperi a giugno prossimo compensando il credito con l'IMU 2013. Altrimenti presenti istanza di rimborso all'ade e aspetti.....
     
  3. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Giusto quello che ha detto ihmazz, solo che l'IMU lo gestisci direttamente con l'ufficio tributi del tuo comune e non con l'Agenzia delle Entrate!!

    Rivolgiti all'ufficio tributi e verifica la tua posizione.
    Ti diranno loro che criterio adotteranno (anche perchè varia da comune a comune).
     
    A alberto bianchi e bolognaprogramme piace questo messaggio.
  4. stemav

    stemav Nuovo Iscritto

    Anch'io ho commesso un errore nel pagamento dell'IMU di mia madre a giugno, ossia per la seconda casa ho fatto il versamento indicando il codice del comune (Torino) della prima casa, poi ho fatto subito un altro versamento indicando il codice giusto.
    Per recuperare la quota comune, l'ufficio IMU di Torino mi ha detto di sottrarre dal saldo dell'abitazione principale quanto versato in acconto per la seconda casa inesistente, anche se i codici tributo sono diversi (3912 e 3918). Per la quota stato non ha saputo dirmi niente, ma io vorrei risolvere allo stesso modo e per farlo dovrei indicare un importo pari a zero (0) nel saldo dell'IMU della seconda casa con codice tributo 3919 (anche se a giugno il codice ente era quello di Torino mentre ora dovrò mettere quello del comune giusto).
    Posso indicare un importo pari a zero solo nella riga relativa al codice 3919?
    Alla fine non si tratta di un mancato pagamento perché l'ho fatto già erroneamente a giugno, e i soldi sempre allo stato devono arrivare, a prescindere dal codice comune indicato.
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'eccesso pagato a giugno si conguaglia con il saldo.
    L'eccesso del 2012 (se era dovuta meno IMU) si richiede con istanza per la quota versata in più al comune.
    Si attendono istruzioni per la quota versata in più allo stato in quanto finora non sono state emesse informazioni nè per eventuali compensazioni nè per eventuali rimborsi. Saluti.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma la quota che va allo stato non dovrebbe cambiare
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se uno ha pagato un acconto IMU non dovuto, si trova a credito anche verso lo stato: un esempio personale, ho conteggiato l'acconto l'IMU per un capannone che poi ho scoperto era affittato ad una azienda agricola; nei comuni montani i capannoni ad uso agricolo sono esenti ed ecco che il contribunte si ritrova un credito verso il comune e lo stato per aver pagato l'acconto.....
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la mia risposta al tuo errore si riferiva alla aliquota sbagliata e non ai locali ciao
     
  9. stemav

    stemav Nuovo Iscritto

    Proprio perché per la quota stato non si sa nulla volevo non dover ripagarla visto che per errore l'avevo già pagata a giugno con il codice del comune errato e visto che non è variata rispetto a giugno. Mi sembra assurdo parlare di rimborso quando invece si potrebbe sistemare la situazione con il saldo.

    Supponiamo che in totale per tutto l'anno per l'abitazione principale io devo 500 euro e per la seconda casa devo 200 euro (le cifre indicate sono tutte fittizie). Di seguito vi riporto i due F24 di giugno e quello di dicembre che vado a pagare domani. Così facendo, non devo richiedere alcun rimborso.


    F24 di giugno con errore (*) nel codice comune
    Codice__|___Comune___|__a debito__|
    3912____|____L219____|____200____|
    3918____|____L219____|_____50____| *
    3919____|____L219____|_____50____| *


    F24 di giugno con correzione all'errore che mi ha costretto versare altri 100 euro
    Codice__|___Comune___|__a debito__|
    3918____|____G261____|_____50____|
    3919____|____G261____|_____50____|


    F24 di dicembre (ipotetico ma che domani faccio diventare realtà)
    Codice__|___Comune___|__a debito__|
    3912____|____L219____|____250____| *
    3918____|____G261____|_____50____|
    3919____|____G261____|______0____| **

    * ottenuto così: 500 (totale) - 200 (versato correttamente a giugno 3912) - 50 (versato erroneamente a giugno 3918)
    ** già versato nel primo F24 errato di giugno con codice del comune errato

    Ditemi solo per posso indicare la cifra ZERO nella riga del codice 3919 o se invece dato che è ZERO non la devo proprio indicare (ma così sembrerebbe un omesso pagamento).
     
  10. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Se c'è un errore nel mod. f24 per il codice comune sbagliato nella quota dello stato, devi fare una istanza di variazione del codice del mod. f24 da presentare all'agenzia delle entrate. Trovi la modulistica di variazione mod. f24 in parecchi siti internet. Non so se un codice f24 con cifra zero viene accettato dalla banca ma se fai l'istanza di variazione non occorre indicare niente a zero. Saluti.
     
  11. morenam

    morenam Nuovo Iscritto

    grazie, ho contattato il patronato che mi aveva fatto il calcolo e sono riuscita almeno a farmi ricalcolare la quota a saldo.............mi prendevano anche in giro come se fossi stata un po' stupida mentre cercavo di far capire l'errore...................comunque per quello che riguarda l'acconto hanno detto di ripassaree a gennaio per fare il ravvedimento, speriamo bene!
     
  12. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' appena apparsa la risoluzione n. 2/DF (pubblicata il 14/12/12) con la quale il dipartimento delle Finanze è intervenuto a chiarire alcuni dubbi relativi ai rimborsi e ai conguagli di somme versate all'ente locale o allo Stato.
    Alla luce di quanto affermato, e cioè che l'IMU resta un tributo comunale, e nell'ottica della semplificazione degli adempimenti, si precisa che il contribuente , al fine di ottenere il rimborso, deve presentare un'unica istanza all'ente locale(comune) il quale verifica il fondamento della richiesta. Anche per la correzzione del codice tributo la regola resta la stessa: l'IMU è un tributo comunale per cui la correzzione non va richiesta all'Agenzia delle Entrate. Saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina