• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

terry2000

Membro Junior
Proprietario Casa
salve, la situazione è la seguente.
Mio padre e mia madre, in regime di separazione legale, possedevano un appartamento al 50%.
Alla morte di mia madre, se ho capito bene, il suo 50% (unico asse ereditario) dovrebbe essere diviso in 1/3 al marito, 1/3 a me e 1/3 a mio fratello.
Io voglio rinunciare alla mia quota ma cosa è più conveniente economicamente? una rinuncia all'eredità o una donazione che vorrei fare a mio fratello?
Inoltre, se rinuncio quale sarebbero le quote di mio padre e mio fratello? Se invece dono a mio fratello quali sarebbero le loro quote della casa? (se può servire il valore catastale dell'immobile è sui 300 euro).
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Alla morte di mia madre, se ho capito bene, il suo 50% (unico asse ereditario) dovrebbe essere diviso in 1/3 al marito, 1/3 a me e 1/3 a mio fratello.
Sì, in mancanza di testamento (e se per "separazione legale" intendi la separazione personale dei coniugi, la separazione non è stata addebitata al marito). Al marito sono riservati i diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano.
voglio rinunciare alla mia quota ma cosa è più conveniente economicamente? una rinuncia all'eredità o una donazione che vorrei fare a mio fratello?
La rinuncia.
Inoltre, se rinuncio quale sarebbero le quote di mio padre e mio fratello?
Nella successione legittima (cioè, se manca un testamento) la parte di colui che rinuncia si accresce a coloro che avrebbero concorso col rinunciante, salvo il diritto di rappresentazione. Quindi, se tu non hai discendenti, l'eredità di tua madre (1/2 dell'appartamento) andrebbe a tuo padre e a tuo fratello (1/2 ciascuno).
Tuo padre quindi avrebbe 3/4 dell'appartamento e tuo fratello 1/4.
Se invece dono a mio fratello quali sarebbero le loro quote della casa?
Tuo fratello avrebbe 1/3 (1/6, la quota che eredita della casa, più la quota di 1/6 ereditata da te e poi donatagli). Tuo padre avrebbe i 2/3 (1/2 già posseduto + 1/3 ereditato).
 
Ultima modifica:

terry2000

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie e preciso. Intendevo separazione dei beni, non c'è testamento e non ho figli. La risposta di Nemesis è quindi del tutto soddisfacente.
Solo un'altra cosa.
Mio padre avrebbe intenzione di donare con riserva di usufrutto i suoi 3/4 dell'immobile sempre a mio fratello perchè vive con lui. Qualcuno può indicativamente dirmi quanto questa donazione verrebbe a costare?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Mio padre avrebbe intenzione di donare con riserva di usufrutto i suoi 3/4 dell'immobile sempre a mio fratello perchè vive con lui.
fai attenzione che questa donazione se la casa è l'unico bene che ha tuo padre può ledere la tua quota legittima sull'eredità.
Qualcuno può indicativamente dirmi quanto questa donazione verrebbe a costare?
devi chiedere a diversi notai.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Mio padre avrebbe intenzione di donare con riserva di usufrutto i suoi 3/4 dell'immobile sempre a mio fratello perchè vive con lui. Qualcuno può indicativamente dirmi quanto questa donazione verrebbe a costare?
Devi sentire qualche Notaio in loco perché i compensi (seppur indicati dall'albo) sono discrezionali.

Anche se donazione vi saranno da pagare imposte e registrazioni.
A spanne qualche migliaio di Euro.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Ma se già ha intenzione di donare quanto le spetta da parte di madre non credo ci sia nulla cui debba prestare attenzione.
perfetto. Però in due lustri di frequentazione di questo forum ci sono tantissimi casi dove gli eventi si sono sviluppati in maniera non consona alle aspettative e la gente chiede consigli su come recuperare situazioni che erano state avallate all'inizio. Auguro che non sia il caso della postante.
 

terry2000

Membro Junior
Proprietario Casa
Ciao Chiacchia, proprio ieri sera ci stavo pensando. Se anche mio padre rinuncia mio fratello avrà tutta la parte di nostra madre e quando mio padre farà la donazione ci sarà un risparmio essendo la donazione di metà casa e non dei 3/4.
Solo che lui teme di perdere la reversibilità. Da quello che ho letto non ci dovrebbe essere questo rischio ma lui vuole sentirselo dire di persona all'inps o dal patronato. Grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
lui teme di perdere la reversibilità
Timore del tutto infondato. La rinuncia all’eredità pregiudica solamente il pagamento delle rate di pensione maturate e non riscosse dal deceduto al momento della morte, nonché degli eventuali ratei di tredicesima maturati dallo stesso alla data dell’evento.
Inoltre, la rinuncia all'eredità non pregiudica i suoi diritti di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano.
Infine, può beneficiare dell'agevolazione c.d. "prima casa", a condizione che sussistano i requisiti e le condizioni previste in materia di acquisto della prima abitazione.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

di cancellare la data di nascita
desidero vedere i messaggi
Alto