• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Martina Filippini

Nuovo Iscritto
Conduttore
Buongiorno,
Mio fratello ha ricevuto oggi un'ingiunzione di pagamento per canoni di locazione arretrati, relativi ad un contratto che si è risolto nel 2017, nel frattempo il proprietario ha venduto questo immobile.
Le due parti, tra l'altro, avevano chiuso la questione in via bonaria.
Quali azioni può compiere mio fratello per risolvere la questione nel modo più conveniente?
Grazie
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Il debitore può opporsi al decreto ingiuntivo, entro 40 giorni dalla notifica, se pensa che il pagamento non sia dovuto in tutto o in parte:
Opposizione a decreto ingiuntivo (studiocataldi.it)

avevano chiuso la questione in via bonaria.
Dovresti chiarire in quale modo era stata chiusa.
Se esiste un accordo stragiudiziale firmato dalle parti col quale tuo fratello ha ottenuto una parziale remissione del debito, o una rateazione, o entrambe le cose, allora può far valere le sue ragioni. Ovviamente dimostrando che ha pagato al creditore quanto concordato.
 

Martina Filippini

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ovviamente ora sta cercando di recuperare le pezze di appoggio relative a quel contratto per poter contestare. Mi pare alquanto strano pretendere delle cifre dopo tre anni, con l'immobile già venduto...
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

oliveri tomaso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Cosa intendi per bonario solo a parole sensa scritti o testimoni ? Sono passati i tempi che i contratti si risolvevano con una stretta di mani e venivano onorati ora ci vogliono scritti e a volte non bastano , bisogna che valuti se vale la pena di opporsi legalmente le cause costano-
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
con l'immobile già venduto...
Questo non rileva.
Indipendentemente dalla sorte dell'immobile (venduto, locato ad altri conduttori, ecc) ora il proprietario cerca di recuperare il suo credito prima che vada in prescrizione.
Secondo me avrà i suoi buoni motivi.
Forse all'epoca tuo fratello aveva pagato solo parzialmente il debito, senza un accordo espresso per il quale il proprietario rinunciava ad una parte, e adesso il creditore cerca di recuperare il saldo.
Naturalmente eventuali accordi solo verbali non hanno valore, occorre leggere quanto fu pattuito per scritto e firmato dalle parti.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Ovviamente ora sta cercando di recuperare le pezze di appoggio relative a quel contratto per poter contestare. Mi pare alquanto strano pretendere delle cifre dopo tre anni, con l'immobile già venduto...
E se tuo fratello non avesse saldato il debito ti sembrerebbe strano lo stesso ? Tu se fossi nei panni del locatore cosa faresti ? Non "pretenderesti" che ti venisse pagata una cifra che ti spetta di diritto ?
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ovviamente ora sta cercando di recuperare le pezze di appoggio relative a quel contratto per poter contestare. Mi pare alquanto strano pretendere delle cifre dopo tre anni, con l'immobile già venduto...
I debiti sono sempre ingiusti quando bisogna pagarli, quando bisogna riscuoterli invece sono sacrosanti
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
se tuo fratello non avesse saldato il debito
Dipende dagli accordi intercorsi tra il locatore e l'ex inquilino.

@Martina Filippini ha scritto che
Le due parti, tra l'altro, avevano chiuso la questione in via bonaria.
Occorre verificare se la questione è stata risolta con un accordo bonario sottoscritto da entrambi, se esso prevede una parziale rimessione del debito, e se il debitore ha pagato quanto concordato col creditore.
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Via bonaria cosa significa? Stretta di mano? Consegna chiavi? Bacio sulla guancia? Poi è sempre interessante notare come chi apre le discussioni, non è mai il diretto interessato, ma un amico un parente o un cugino, cosicché ogni volta le informazioni escono col contagocce
 

Martina Filippini

Nuovo Iscritto
Conduttore
Ringrazio tutti per le risposte.
Mio fratello in quel periodo perse il lavoro e si stava separando, io gli diedi i soldi a saldo della maggior parte del debito, rimase da pagare ancora una rata, ma si accordò per chiudere così con il proprietario, si accordò col "bacetto sulla guancia" perché mio fratello è un ingenuo, come me d'altronde. Si è vero che i debiti vanno pagati, l'ingiunzione arrivata è di 4000 euro, ora è stato contattato un avvocato e pagherà tutto, senza dubbio.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Buongiorno,
Mio fratello ha ricevuto oggi un'ingiunzione di pagamento per canoni di locazione arretrati, relativi ad un contratto che si è risolto nel 2017, nel frattempo il proprietario ha venduto questo immobile.
Le due parti, tra l'altro, avevano chiuso la questione in via bonaria.
Quali azioni può compiere mio fratello per risolvere la questione nel modo più conveniente?
Grazie
Qui hai scritto che aveva risolto in via bonaria (che significa? )
Ringrazio tutti per le risposte.
Mio fratello in quel periodo perse il lavoro e si stava separando, io gli diedi i soldi a saldo della maggior parte del debito, rimase da pagare ancora una rata, ma si accordò per chiudere così con il proprietario, si accordò col "bacetto sulla guancia" perché mio fratello è un ingenuo, come me d'altronde. Si è vero che i debiti vanno pagati, l'ingiunzione arrivata è di 4000 euro, ora è stato contattato un avvocato e pagherà tutto, senza dubbio.
Quando ci sono debiti, gli stessi vanno pagati. Ingenuo forse il proprietario che ha aspettato per anni inutilmente . Qui la parte presa in giro è il proprietario non tuo fratello
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
perché mio fratello è un ingenuo,
Sì, purtroppo tuo fratello è stato ingenuo a fidarsi di un accordo verbale. Avrebbe dovuto consultarsi con una persona più esperta che gli avrebbe consigliato di pretendere dal locatore un accordo scritto e firmato.

pagherà tutto, senza dubbio.
Fa bene a pagare, dimostrando così di essere una persona onesta.

Spero che ora tuo fratello abbia ritrovato il lavoro e una soluzione abitativa soddisfacenti: auguri!
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sì, purtroppo tuo fratello è stato ingenuo a fidarsi di un accordo verbale. Avrebbe dovuto consultarsi con una persona più esperta che gli avrebbe consigliato di pretendere dal locatore un accordo scritto e firmato.


Fa bene a pagare, dimostrando così di essere una persona onesta.

Spero che ora tuo fratello abbia ritrovato il lavoro e una soluzione abitativa soddisfacenti: auguri!
Onesta... dal 2017 ne aveva di tempo per dimostrare di essere onesto... O forse il bacetto sulla guancia bastava a coprire 4000 euro di spese?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, con un contratto di locazione con cedolare secca e a canone concordato è possibile inserire la possibilità di sublocazione per avere poi la possibilità di aprire un'unità ufficio amministrativo?
Ed inoltre, è possibile ridurre le motivazione e il tempo di recesso? L'articolo 8 "recesso del conduttore" parla di gravi motivi e 6 mesi di preavviso. Grazie per una Vostra gentile risposta.
Alto