1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. a.cassio

    a.cassio Nuovo Iscritto

    Salve ho bisogno di un enorme aiuto per risolvere questo quesito.
    Nel mese di agosto Tizio ha venduto a Caio il suo appartamento.
    Sull'appartamento esisteva un'ipoteca.
    Il prezzo di vendita è stato pagato parte in contanti e parte con mutuo.
    Su accordo tra il notaio, il funzionario di banca e Tizio, la parte del prezzo in contanti è andato a estinguere l'ipoteca, mentre per la rimantenza del prezzo di vendita, su disposizione di Caio, la Banca si è impegnata a fare il bonifico.
    ORA GIUNGE IL PROBLEMA
    La Banca che doveva erogare il bonifico era in attesa che la banca che aveva iscritto ipoteca gli inviasse la comunicazione di avvenuta cancellazione dell'ipoteca, questa comunicazione non è stata inviata, ma in sostituzione ha inviato un prospetto non timbrato e firmato dal quale risulta che comunque il mutuo è stato estinto e che la comunicazione di cancellazione d'ipoteca sarebbe stata trasmessa successivamente. (queste comunicazioni sono state fatte tra le banche sempre tramite Tizio.. è normale??..).
    Premesso tutto ciò ora la Banca che dovrebbe fare il bonifico sulla rimanenza del prezzo ha bloccato il bonifico a Tizio venditore in attesa della cancellazione d'ipoteca.
    IO MI DOMANDO è lecito che la Banca blocchi il bonifico in attesa della cancellazione??
    ricordo che il rogito è stato stipulato a metà ottobre ora siamo al 9 novembre e sono passati + di 15 giorni......
    Può Tizio impugnare la vendita per risolvere il contratto di vendita a danno di Caio, senza colpa, e citare la Banca per risarcimento danni???
    URGENTE RISPOSTA
    grazie
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Secondo me la banca che dovrebbe fare il bonifico al venditore si dimostra troppo rigida nell'operare perchè dovrebbe sapere bene che :
    - è in possesso di una comunicazione dell'altra banca che il precedente mutuo è stato estinto e che è in corso la procedura per la cancellazione della relativa poteca.
    - senz'altro la banca erogante il mutuo ha senz'altro messo la propria ipoteca in secondo grado FORMALE ma in primo grado SOSTANZIALE in quanto il debito è stato estinto e pertanto anche se il venditore avesse in corso altri tipi di debito con l'altra banca questa non può utilizzare la sua ipoteca per ripianare debiti diversi dal mutuo.
    Conviene fare presente il problema alla prima banca perchè questa acceleri la procedura di estinzione della ipoteca.
    In sostanza sono solo problemi burocratici . Posso dare un suggerimento : eventualmente il compratore può pagare eventuali interessi dalla data del mutuo a quella del bonifico.
    P.S. di regola tra la data di stipula del mutuo e quella di erogazione passano di media 15/20 giorni poichè il notaio deve iscrivere ipoteca e riportare la necessaria documentazione alla banca erogante: A questo punto la banca svincola l'importo
    Ciao
    Alberto
     
  3. Maurizio Zucchetti

    Maurizio Zucchetti Membro Attivo

    Tieni inoltre presente che la cancellazione dell'ipoteca la fa l'Agenzia del Territorio (ex Conservatoria dei Registri Immobiliari) competente, appunto, per territorio. Alla seconda banca dovrebbe essere sufficiente la copia della richiesta trasmessa alla suddetta agenzia! :ok:

    ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina