• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Oronzo Crescenzio

Membro dello Staff
Ciao a tutti allora purtroppo il lastrico solare è spesso oggetto di infiltrazioni d’acqua piovana che arrecano notevoli danni ai piani sottostanti e crea molti dissidi tra i condomini riguardanti le modalità di ripartizione delle spese necessarie alle riparazioni e alla rifusione dei danni.
Ma ancor prima, i condomini sono chiamati a valutare su chi ricade la responsabilità per le mancate manutenzioni ordinarie perché da questo discenderà la imputabilità del concorso alla spesa.
A tal proposito diverse sentenze della Cassazione hanno preso in esame l’inadempimento degli obblighi posti a carico di chi esercita il diritto di proprietà sul lastrico. Il singolo condomino nel caso di lastrico di individuale proprietà, il condominio quando il lastrico è bene comune.
L’esame detto, conduce a ritenere che nei due casi, la mancata manutenzione in perfetto stato di efficienza del lastrico sia da addebitare alla concorrenza di responsabilità di tutti i condomini, fatte salve le ripartizioni delle spese tra tutti i condomini per millesimi di tabella generale se il lastrico è bene comune, secondo il disposto dell’art. 1126 del codice civile, se la proprietà del lastrico è esclusiva di un condomino.
In quest’ultimo caso, va ricordato che si addebitano per intero al proprietario esclusivo del lastrico le spese non ascrivibili alla funzione di copertura, quali quelle per le ringhiere, il parapetto, i materiali utili al calpestio. Quando, infine, un regolamento contrattuale prevedesse interamente a carico del proprietario esclusivo le spese di ordinaria manutenzione , sarà egli soltanto obbligato ad affrontare la spesa necessaria. :applauso:
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto