• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno,
con la stessa Impresa, per me di estrema affidabilità, ero in pieno accordo e fiducia per eseguire due "tranches" di lavori, pratiche distinte finanziate all'80% dalla Regione, entrambe accettate dall'Impresa.

L'impresa ha eseguito lavori della prima tranche, ma alcuni non sono completati
sulla fuducia dovendo concludersi nell'esecuzione della seconda tranche.

Alla conclusione della prima tranche, per questioni anche di scadenze burocratiche quindi abbiamo completato io, con il Direttore lavori e l'Impresa la documentazione da presentarsi di fine lavori, pur essendoci quindi qualcosa da ultimare a debito dell'Impresa nei miei confronti, durante l'esecuzione della seconda tranche.

Con stesso Direttore lavori, per la seconda tranche l'Impresa ha poi depositato in Comune e firmato SCIA, da circa tre mesi.

Si è poi ammalato di Covid il titolare, quindi ritardi; lo stesso dopo che è guarito ha riconfermato l'accettazione e l'impegno di persona, purcevidenziando fi essere oberato per la scadenza del 10 luglio.

Adesso, da almeno due mesi, non risponde al telefono nè messaggi nè mail, neppure al Direttore lavori (ma lavora ed ha risposto ad altri clienti), pur sapendo che il 10 luglio sono scaduti i termini regionali.


Io sempre inviando al titolare messaggi disponibilili e interlocutori , ho comunque chiesto e ottenuto proroga a fine anno 2021, per non far scadere il finanziamento regionale, ma sono in grandi difficoltà e sono anche risentita oltrechè preoccupata.

Infatti, rivolgermi a nuova Ditta mi danneggerebbe per quanto non completato che andrebbe perduto.

Che strumenti ho a mia disposizione?

-per provare a rintracciarli e incontrarli (credo ancora in un recupero ) di persona (la sede della Ditta è in altra regione e comunque lavorano in tutta Italia) che strumenti ho per sapere dove lavorano?

-legali per indurli a dare una risposta, sui tempi, e l'esecuzione di quanto in accordo previsto.

Chiedo a chi ha esperienza cosa posso cautamente, ed è corretto, lecito fare..
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Avresti dovuto sollecitare la ripresa dei lavori inviandole una raccomandata A.R o una P.E.C.. Poi, fare redigere una perizia giurata da un tecnico che attestasse o (oggi) attesti lo stato dei lavori con la relativa documentazione fotografica, che sarà necessaria nella fase successiva. A questo punto, constatato il comportamento omissivo, sarebbe stato logico, oltreché opportuno, fare intervenire un legale per attivare la procedura di messa in mora.
 

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
Grazie.La questione è però scivolosa in quanto per la prima tranche, per rispettare i tempi del contributo regionale specificamente erogato, si è firmato con direttore lavori il documento di fine lavori.

Per la seconda tranche, con solo l'impegno sulla SCIA senza un contratto..
 

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
Anche lui considerata l'Impresa e la sua riconosciuta professionalità nazionale e internazionale si è af-fidato, adesso ha inviato loro una mail cui non rispondono.
Non volevo creare un presupposto negativo Direttore/Impresa per scorrevolezza della seconda tranche.

Ma per rintracciarli a chi posso rivolgermi?
Il Direttore lavori/Ing ha strumenti ?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Trovare la sede di un'impresa dovrebbe essere facile: pagine bianche, pagine gialle, Associazione nazionale costruttori edili (ANCE).
 

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
So dove son le sedi, una in Italia e una in Francia, ma come ho detto non rispondono.Vorrei sapere dove stanno lavorando e provare a parlare di persona
L'Impresa è legalmente vincolata in qualche modo con la SCIA firmata,Durc (scaduto) e visura..?
 
Ultima modifica:

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
So dove son le sedi, una in Italia e una in Francia, ma come ho detto non rispondono.Vorrei sapere dove stanno lavorando e provare a parlare di persona
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
So dove son le sedi, una in Italia e una in Francia, ma come ho detto non rispondono.Vorrei sapere dove stanno lavorando e provare a parlare di persona
Purtroppo se non ti vogliono parlare, non potranno sottrarsi ad un intervento di un legale, magari non direttamente, ma tramite altro loro legale.
 

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno,
la lettera PEC di sollecito, è pronta ma son riuscita, con fatica, a sentire l'Impresa, che dice che ha difficoltà perchè non è stato pagato per lavori dell'Impresa n.2 in Francia, che sta chiudendo per le "costruzoni", infatti le attività in Francia, sono "locazioni, perforazioni, costruzioni" , in Italia perforazioni e costruzioni.
Non dice in chiaro di non poter eseguire i lavori,già rinviati da Aprile, perchè aveva il Covid.
Premetto che paziento per non perderci (c.ca8-10mila e tempo) e cerco diplomaticamente di tirar dentro questa Impresa perchè avevamo concordato tali lavori a prezzo conveniente proprio perchè aveva accettato un appalto precedente già saldato e uno futuro che è questo che non inizia.

In breve il primo appalto (pagato) fu concesso a patto eseguisse il secondo .

Credo che invece l'Impresa non abbia interesse perchè in questo periodo ha migliori interessi e potrebbe raccontare.. quella dell'uva...e

1. come posso accertarmi se è vero che è in difficoltà (p.es il Durc posso controllarlo) o come?


2.sulla CA e SCIA c'è la firma della Ditta italiana, e aveva firnito inviato il Durc che hon portao al Comune, ora scaduto: ciò è vincolante come impegno a eseguire i lavori obbligandola?
3.se chiude la sede in Francia può esimersi dal fare i lavori in CA/SCIA?
Grazie
 
Ultima modifica:

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ma ancora non ti sei rivolta ad un legale? E' evidente che, visti i numerosi e più consistenti lavori, non voglia perdere tempo per delle inezie, per loro. Una dita che ci tiene al cliente, se non è in grado di rispettare gli accordi in prima persona, si avvale di qualche suo collaborate o piccola impresa con la quale ha rapporti di lavoro.
 

robi65

Membro Attivo
Proprietario Casa
A me è successo similmente, l'Impresa mi ha fatto aspttrare ancora e penare, ma ha eseguito senza legale.
 

rosalba77

Membro Junior
Proprietario Casa
Io ho inviato mia PEC a loro PEC ,di sollecito inizio lavori 2° appalto, dove ho descritto e puntualizzato: l'impegno che risale al 2019 per i due appalti, i danni al tetto ora che arrivano le piogge se non viene riparato, la perdita se non si finisce entro 31 12.2021 o ritardo dei benefici regionali e fiscali.
Mi interessava su questo forum sentire pareri esperti e condividere e vedere se qualcuno, con o senza tribunali aveva ottenuto almeno faccessero i lavori ..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Non capisco perchè le risposte non mi arrivano x email quando sul mi account tutte le notifiche risultano attive..forse sbaglio qualcosa...ma allora ci vorrebbe un esperto che mi spieghi cosa controllare!
Buongiornop a tutti in merito al plafon cada legge 104 oggi mi è successo che la Banca intesa san paolo ha detto che non sa nulla in merito e altre due banche stessa cosa come si fa? ho provato amandare una mail alla cassa depositi e prestiti per segnalare il problema . grazie a tutti
Alto