• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno,
non avrei mai creduto di trovarmi con qsto problema.
Lo Std associato Ing e Arch, da ottobre 2018 solo a settembre 2019, con ritardo di un anno, mi ha messo in condizione bontà loro di aprire il cantiere per lavori privati di ristrutturazione ma comunque solo parzialmente.
L'Ing ha fatto una pratica strutturale di palificazione in zona sismica 3, con ritardo di un anno, affidando poi per sua iniziativa, all'Arch dello Std. associato, Ing+Arch, la SCIA consegnata anch'essa solo dopo un anno, firmata dall'Arch e assolutamente necessaria per iniziare i lavori in regola!
La Ditta dei lavori aspetta da mesi qsta SCIA.
Adesso qsto Architetto pretenderebbe di fare il Dir.lavori per alcune opere non strutturali marginali (imbiancatura, facciata, impianto elettrico e idraulico) per intestarsi una fattura aggiuntiva laddove invece qdo affidai il lavori all'Ing strutturista, assunse in toto in carico il progetto strutturale, la DL dei lavori di tutto il computo e anche la SCIA senza la quale (ben lo sanno i professionisti) non si poteva fare i lavori.
Io ho espresso educatamente contrarietà perchè l'intero computo dei lavori sia strutturali che no, è stato accettato e pattutito con l'Ing. in persona.
A qsto punto, ( preciso che non è certo opportuno ricusare lo Std in quanto la Ditta è finalmente entrata), oltre ai lavori suddetti devo fare anche il tetto con lo stesso l'Ing che è Progettista e sono punto a capo con una seconda SCIA per il tetto (o integrazione della prima SCIA) che l'Arch non presenta, non facendosi trovare, insomma c'è qui un ritardo di almeno 7-8 mesi, e devo preoccuparmi diquesta consegna che non arriva come dovuto.

La domanda che davvero non avrei mai voluto porre , è se esiste una penale cui sono soggetti i professionisti di cui sopra, la cui etica parrebbe alquanto discutibile, per aver ritardato i lavori o per intralcio come mi fa rimarcare la Ditta, fatto almeno da far valere sulla parcella.

Preme sottolineare che i tutti i lavori in parte sovvenzionati dalla Regione per alluvione hanno una scadenza in tutta evidenza nota e prestabilita dall'inizio a fine dicembre pena la perdita dei rimborsi e per fruire delle detrazioni fiscali, e quindi si prospettano miei danni
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Le "penali" esistono se sono indicate e firmate per accettazione in un contratto.

Altrimenti devi citare a Giudizio il professionista per dimostrare il danno e chiederne ristoro.

Ovviamente devi prima sollevare da tutti gli incarichi chiunque sia "colpevole" e trovare sostituti.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'Ing ha fatto una pratica strutturale di palificazione in zona sismica 3, con ritardo di un anno, affidando poi per sua iniziativa, all'Arch dello Std. associato, Ing+Arch, la SCIA consegnata anch'essa solo dopo un anno, firmata dall'Arch e assolutamente necessaria per iniziare i lavori in regola!
Tutti i progetti e le relative istanze devono essere sottoscritte, oltre che dal tecnico redattore anche dal proprietario, per cui tu ne dovevi essere necessariamente a conoscenza.
Se c'è un incarico scritto dovresti attenerti a quello. Ogni decisione del tecnico non autorizzata o concordata va contestata nei dovuti modi.
 

griz

Membro Storico
Professionista
se esiste un preventivo chiaro e accettato dove viene specificato quello che sostieni e puoi dimostrare che stanno approfittando della loro posizione acquisita, puoi rivolgerti ai collegi di appartenenza segnalando il comportamento scorretto
 

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
Gianco:la il mod.SCIA mi è stato fatto vedere solo ciò che ho firmato cioè la semplice richiesta/dichiarazione (prima parte della SCIA dove nn compare il nome di chi poi firma la Relazione tecnica).

Quando ho chiesto di inviarmela in visione per controllore con commercialista se andava bene la tipizzazione dei lavori per detrazioni non è stato fatto, salvo invitarmi a firmare di corsa all'ultimo minuto tale dichiarazione.

Griz: per quanto riguarda il preventivo si può dire che siamo nell'ambito di una sovvenzione regionale con Decreti, regole e scadenze che sono chiaramente pubblicamente noti, comprese le parcelle che ammettono solo spese di Progettazione(SCIA) e DL che non superino il 10% dei lavori senza IVA.
L'Ing tutto ben sapeva in quanto il calcolo lo fece proprio lui.





l.
 

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
...segue..
Scusate le doverose se pur noiose precisazioni.
Per la precisione solo quando mi è stata consegnata la SCIA ho visto che Progettista era l'Arch e mancava la parte SCIA Allegato 'Soggetti coinvolti' , richiestami dal Geom della Sicurezza per il PSC
Rimarco che tale allegato nel mod SCIA Regione Liguria non richiede firme in calce e non saprei se spetti al committente o al tecnico la firma/sottoscrizione.
Riterrei, mia opinione, dovrebbe spettare al committente (?)
E qui il sotterfugio: mi invia un WhatsApp dove mi dice che DL lavori non strutturali era lei e che tale modello l'avrebbe inviato lei al Geom x PSC.
A quel punto le ho risposto educatamente per WhatsApp che DL xme era l'Ing, e anche con una tempestiva telefonata m,di entrambi ho traccia.
Tempestivamente ho contestato, visto che il PSC era urgente (ma la tattica è sempre stata quella di portare le cose all'ultimo minuto e di fare forzature per non chiarire)
Nel PSC risulta comunque DL infatti DL lo Std e non lei.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non sei credibile. Se un tecnico redige un progetto del quale tu devi sottoscrivere anche l'istanza, non puoi conoscerlo. Pertanto tu sarai pienamente responsabile di ciò che hai sottoscritto in qualità di committente ed il tecnico lo sarà per quanto di sua competenza.
 

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
Si capisco cosa dici pensando a un contenzioso legale.Non eccepisco nè nego aver commissionato il progetto, certo.
Rilevo l'evidente il ritardo eccessivo che può danneggiarmi e l'abuso di posizione da parte dell'Arch. che solo xchè nello studio si è voluto imporre in una Direzione lavori non prevista e impropria.
Credo che avendo firmato la Relazione in SCIA ha blaterato che pretende una parcella a parte laddove la SCIA era compresa nel Progetto dell'Ing.
Una situazione.. 'imbarazzante' a cantiere aperto.
 

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
Prosegue il tornento.
Lo Std rilascia la SCIA (comprende lavori strutturali e altri pochi -impianto elettrico, impianto idraulico, facciata, imbiancatura muri interni ) a firma dell'Arch.
Pago Euro 1000 per SCIA e dopo qche giorno l'Arch mi chiede di firmare la sua nomina a Direttore Lavori (direi impone poichè devo presentare la SAL entro dopodomani) ulteriori 1000 per sua Direzione Lavori e n 3 SAL(30%-40%-30%) previsti dal regolamento Regionale del finanziamento come noto dall'inizio.Ho un Progetto strutturale firmato da Ing strutturista che solo può fare SAL relativo
Mi sento incastrato con metodo maf...so.
 

robi65

Membro Junior
Proprietario Casa
Ieri ho comunicato per iscritto l'Architetto che non è più il mio interlocutore nello Studio l'ho diffidato da entrare in Cantiere, ed accampare ulteriori pretese.
L'Ing mi ha chiesto un colloquio durante il quale, dopo essermi fatto consegnare il SAL dovuto ho messo ordine reputandolo unico Direttore Lavori.Il tono è cambiato visto che essendo in torto ha capito che se avessi adito a vie legali io o l'Impresa
Non escludo su tuo consiglio, se non riga dritto la possibilità di rivolgermi al Presidente dell'ordine come dici.
Tuttavia il mio interesse è di concludere positivamente i lavori.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto