• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gio64

Nuovo Iscritto
Ciao vorrei unchiarimento sulla situazione che andro a descrivere e per la qualesoo veramene preoccupato, pertanto ringrazio anticipatamente ci avra la gentilezza di rispondermi e di chiarirmi l idee?
Mio fratello ha stipulato due finanziamenti con due diverse finanarie per un totale di 30.000,00 euro ora è in ritardo dul pagamento con entrambe le finanziarie che lo hanno minacciato per iscritto passare ad una successiva via legale.
I finanziamenti sono stati richiesti per futili motivi, mio fratello adesso è disoccpato e le sue condizioni psicofisiche mi fanno pensare che non ha nessuna intenzione di pagare i debiti contratti.
IO e i miei fatelli abbiamo ereditato da mio padre l'appartamento di famiglia siamo tutti cointestari avendo depositato per tempo la dichiarazione di successione (mio padre è morto solo un anno fa)
I mie fratellie mia madre vivono in questo appartamento ove ono tutti residenti compreso quello sopra descritto chè ha contratto i debiti.
Domanda e finanziari si possono rifare sulla proprietà immobiliare?
Se si con quali modalità?
In quali tempi?
In quali ermini?
Su tutta la propietà o solo in parte?
Sono molto preoccupato per la situazione dei mie familiari che in quella casaci vivono oltre che per l sorte dell'immobile che il nostro unico bene!
ciao Gio'
 
A

AlbertoF

Ospite
Caro giò 64,
siete capitati in un bel guaio:prima di prendere qualsiasi decisione sul da farsi conviene informarsi dalle due finanziarie per conoscere a quanto ammonta il debito residuo complessivo. Purtroppo le finanziarie dopo aver scritto e sollecitato il debitore passano ad un decreto ingiuntivo, viene fatta quantificare il valore della quota parte di proprietà da parte del tribunale , poi al pignoramento della quota di proprietà del fratello e poi alla vendita all'asta della proprietà pari però alla quota. E' logico che con questa iscrizione per voi è difficile vendere (salvo estinguere il debito del fratello e cancellare la ipoteca,) ma è altresì difficile per le finanziarie trovare all'asta un compratore a cui interessa solo quella quota parte. in sostanza la parte di vostro fratello è invendibile.
Cosa potete fare? Premesso che prima di arrivare alla vendita all'asta passerà qualche anno, ci saranno alcune tornate in occasione delle quali il prezzo stabilito in partenza calerà ad ogni tornata per cui se dovesse arrivare ad una cifra bassa potresti comprarlo voi fratelli (escluso il fratello debitore).
Oppure se volete togliervi ogni pensiero e problemi futuri comprate subito ora voi fratelli la quota dell'altro
facendo valutare il prezzo della parte da acquistare e dichiarare l'intero valore nell'atto di acquisto (prima però controllate che il bene sia ancora libero da eventuali ipoteche o pignoramenti che nel frattempo potrebbero essere stati iscritti). Per fortuna il debito non è molto alto ed essendo in famiglia diverse persone potete trovare il modo di rimediare
E' logico che se dovesse essere messa in atto la procedura forzata con la vendita all'asta questo comporta un bel gruzzolo di spese.che vanno aggiunte al debito residuo
Comunque visto tutte le difficoltà che esistono non sarebbe male tentare con le finanziarie anche uno stralcio,anche perchè per quanto già detto sopra,diversamente potranno riprendere per intero il loro avere.
ciao
 

baise

Nuovo Iscritto
più chiaro di cosi?Ma rincarro.:se questi non paganno e l'asta va sempre a vuoto,cosa succedera?questa gente potranno essere sfratati?:domanda::domanda:
 
A

AlbertoF

Ospite
Siccome all'asta non va tutta la casa ma solo la quota parte del fratello colui che eventualmente acquista (ma in questo caso butta via i soldi) diventa un comproprietario e quale forza decisionale ha per un eventuale sfratto? Al massimo potrebbe farsi pagare la parte di affitto limitamente al valore della sua quota.
ciao
 

baise

Nuovo Iscritto
Dunque se ho capito bene,non conviene a nessuno comprare una quota di casa.e di fatto i parenti di gio64 possono continuare a viverci dentro con unica inconvenienza di avere la casa sotto ipoteca.dunque impossibilità di vendere.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve , vorrei chiedere se qualcuno conose la normativa riguardante la costruzione di una scala a rampe con pianerottoli in acciaio per accedere a tre appartamenti. Questa sarebbe costruita nella chiostrina in aderenza a più vicini in cui io ho una terrazzina con porta di accesso che risulteremme a 80 cm. di distanza grazie ha chi vorrà rispondermi
Salve a tutti , volevo porre un quesito. Ho acquistato una casa Novembre 2017, seconda casa , che fino ad oggi è stata la residenza di mia figlia e il figlio. Ho messo in vendita la casa e ho trovato un acquirente che mi offre quasi il doppio di quanto pagato. Ai sensi dell'art. 67 del TUIR essendo stata residenza di mia figlia devo pagare o meno la plusvalenza ?? Grazie per chi potrà darmi risposte
Alto