uva

Membro Storico
Proprietario Casa
un giorno decide di non pagare o non riesce a far fronte ai pagamenti,
In tal caso potrai iniziare la procedura legale di sfratto per morosità, indipendentemente dal fatto che sia ancora in essere il contratto attuale oppure ne abbiate stipulato uno nuovo.

Se quell'inquilina non ti ispira fiducia e non ti presenta un garante valido, ti consiglierei di non stipulare un nuovo contratto 3 + 2.

Siccome hai scritto che
A Maggio scade il contratto
è meglio che decidi velocemente.
Se lo rinnovi per il prossimo biennio, ricordati di comunicarlo all'Agenzia delle Entrate col mod. RLI entro 30 giorni dalla scadenza.
 

gaghi

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Se quell'inquilina non ti ispira fiducia e non ti presenta un garante valido, ti consiglierei di non stipulare un nuovo contratto 3 + 2.
Grazie per la celere risposta. Quindi mi consiglia di rinnovargli il precedente contratto comunicandolo all'Agenzia delle Entrate col mod. RLI. Questo perché tra due anni, se non paga, posso cacciarla senza rinnovare nessun contratto e senza aspettare i tempi dello sfratto. Ho capito bene?
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Ho capito bene?
Sì.
Alla scadenza del prossimo biennio potrai mandare via l'inquilina.
Dovrai ricordarti di inviarle comunicazione con raccomandata ar: osservando il preavviso di almeno 6 mesi, ma senza dover motivare la tua decisione di non rinnovare ulteriormente il contratto.
 

gaghi

Membro Ordinario
Proprietario Casa
La ringrazio per le preziose delucidazioni. Seguirò i suoi preziosi consigli e rinnoverò per il biennio.
Ho un dubbio riguardo alla certificazione energetica APE di cui sono venuto a conoscenza solo adesso: nel precedente contratto ho scoperto che non c'era. Rinnovando il biennio dovrò farla o resta tutto come prima?
Un altro dubbio: il mese di giugno la mia inquilina è scoperta con il contratto (scadeva a maggio); La mensilità di giugno è bene prenderla (anche se in nero) ho meglio non prenderla in quanto potrebbe crearmi problemi con qualche cavillo legale?
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Se fai la proroga questa decorre dal 1 giugno quindi non ci sono mesi scoperti del contratto.
Per la consegna dell'APE al conduttore ormai l'hai omessa. Spera che non ti arrivi la multa, ma falla subito in ogni caso. Ti servirà quando riaffitterai tra due anni.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
Nei contratti di locazione occorre scrivere che sono state fornite al conduttore le info circa la prestazione energetica dell'immobile e gli è stato consegnato l'Ape.
Se non l'hai scritto rischi una sanzione, ma le probabilità che venga fatto un controllo sono minime.
Comunque è meglio avere l'Ape, darne copia all'inquilina e farsi firmare una ricevuta.

il mese di giugno la mia inquilina è scoperta con il contratto (scadeva a maggio)
Non è scoperta.
Siccome il contratto non è stato disdettato (né da te locatore né da lei conduttrice), dal punto di vista civilistico è ancora in essere perché rinnovato tacitamente.
La comunicazione della proroga all'Agenzia delle Entrate col mod. RLI è un adempimento di natura fiscale: provvedi velocemente.

La mensilità di giugno è bene prenderla (anche se in nero)
Hai diritto ad incassare la mensilità di giugno. Non è in nero: il pagamento è dovuto dall'inquilina a seguito di un contratto regolare in quanto rinnovato tacitamente.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Ex art. 6, comma 3 del D. Lgs. n. 192/2005, nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione è inserita apposita clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici.
In caso di omessa dichiarazione, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000 a euro
18.000; la sanzione è da euro 1.000 a euro 4.000 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari e, se la durata della locazione non eccede i tre anni, essa è ridotta alla metà.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Ex art. 6, comma 3 del D. Lgs. n. 192/2005, nei nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione è inserita apposita clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla attestazione della prestazione energetica degli edifici.
In caso di omessa dichiarazione, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000 a euro
18.000; la sanzione è da euro 1.000 a euro 4.000 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari e, se la durata della locazione non eccede i tre anni, essa è ridotta alla metà.
Adesso non dorme più dall'ansia ... le probabilità che controllino quanto sopra sono minime ma meglio redigere l'APE e consegnarne una copia all'inquilina facendole firmare una carta che attesta che l'abbia ricevuta.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto