• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Gugli

Membro Attivo
Il mio amico mi interpella per un problema con il palo dell'Enel installato in prossimità del confine della sua proprietà ...
Il fatto è che questo terreno è più alto rispetto alla quota del terreno dei confinanti ovvero ha un muro di contenimento fatto di bozze in cemento che a suo dire si sta deteriorando ovvero sta "spanciando" proprio nel punto in cui è stato installato il palo dell'Enel.

E' possibile chiedere la rimozione o lo spostamento con oneri economici a carico della società visto che a suo dire avrebbe subito un danno alla sua proprietà ... come procedere? Grazie

(la cosa strana è che non è in possesso di nessun contratto o provvedimento e non sa come recepirlo)
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
Il mio amico mi interpella per un problema con il palo dell'Enel installato in prossimità del confine della sua proprietà ...
Il fatto è che questo terreno è più alto rispetto alla quota del terreno dei confinanti ovvero ha un muro di contenimento fatto di bozze in cemento che a suo dire si sta deteriorando ovvero sta "spanciando" proprio nel punto in cui è stato installato il palo dell'Enel.

E' possibile chiedere la rimozione o lo spostamento con oneri economici a carico della società visto che a suo dire avrebbe subito un danno alla sua proprietà ... come procedere? Grazie

(la cosa strana è che non è in possesso di nessun contratto o provvedimento e non sa come recepirlo)
Lo spostamento è a carico di chi lo chiede. Conviene interpellare la società ma dubito che lo faranno. L'alternativa? Una causa se proprio ha tempo e soldi da buttare
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
E' possibile chiedere la rimozione o lo spostamento con oneri economici a carico della società...
Salvo le diverse pattuizioni che si siano stipulate all'atto della costituzione della servitù, il proprietario ha facoltà di eseguire sul suo fondo qualunque innovazione, costruzione o impianto, ancorché essi obblighino l'esercente dell'elettrodotto a rimuovere o collocare diversamente le condutture e gli appoggi, senza che per ciò sia tenuto ad alcun indennizzo o rimborso a favore dell'esercente medesimo.
In tali casi, il proprietario deve offrire all'esercente, in quanto sia possibile, altro luogo adatto all'esercizio della servitù.
Il cambiamento di luogo per l'esercizio della servitù può essere parimenti richiesto dall'utente, se questo provi che esso riesce per lui di notevole vantaggio e non di danno al fondo.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il mio amico mi interpella per un problema con il palo dell'Enel installato in prossimità del confine della sua proprietà ...
Il fatto è che questo terreno è più alto rispetto alla quota del terreno dei confinanti ovvero ha un muro di contenimento fatto di bozze in cemento che a suo dire si sta deteriorando ovvero sta "spanciando" proprio nel punto in cui è stato installato il palo dell'Enel.

E' possibile chiedere la rimozione o lo spostamento con oneri economici a carico della società visto che a suo dire avrebbe subito un danno alla sua proprietà ... come procedere? Grazie

(la cosa strana è che non è in possesso di nessun contratto o provvedimento e non sa come recepirlo)
In prossimità del confine, all'interno o all'esterno della sua proprietà?
Sarebbe gradita una foto.
In presenza di un pericolo latente, farebbe bene ad inviare una segnalazione con diffida, tracciata, in modo da avere una prova e per eventualmente agire qualora si verificassero dei danni alla sua proprietà.
 

Fift@

Membro Assiduo
Professionista
to che a suo dire avrebbe subito un danno alla sua proprietà ...
si sono lesionati palazzi interi in seguito alla costruzione di sottopassi e metropolitane senza che un giudice desse ragione ai danneggiati nonostante perizie e relazioni di tecnici specializzati. Immagina se può fare qualcosa il tuo "amico" per un muretto lesionato, perché "a suo dire" è colpa del palo.
 

Gugli

Membro Attivo
si sono lesionati palazzi interi in seguito alla costruzione di sottopassi e metropolitane senza che un giudice desse ragione ai danneggiati nonostante perizie e relazioni di tecnici specializzati. Immagina se può fare qualcosa il tuo "amico" per un muretto lesionato, perché "a suo dire" è colpa del palo.
... infatti
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Sarà certamente il primo cruccio dell'utente intervenire per risolvere il problema di un "estraneo", gravato dalla servitù.
Chi è gravato dalla servitù di elettrodotto non è un "estraneo" rispetto all'utente, titolare della servitù. Dato che uno è la controparte dell'altro. Entrambi titolari di diritti e di obblighi.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Chi è gravato dalla servitù di elettrodotto non è un "estraneo" rispetto all'utente, titolare della servitù. Dato che uno è la controparte dell'altro. Entrambi titolari di diritti e di obblighi.
vero! ma per quanto riguarda le servitù create da ENEL sono spesso state create senza chiedere nulla al fondo servente ed è difficile trovare collaborazione all'insorgere dei problemi, a meno che non si sia disposti a spendere per modificare lo stato delle cose, certo che un palo che crea problemi è un caso abbastanza importante, potrebbe essere che in seguito ad una segnalazione ben fatta intervengano
 

Gugli

Membro Attivo
Allora, proseguo con le informazioni ... e vi giro una specie di grafico

dicevo ... nel frattempo è stato fatto un sopralluogo con un tecnico;
dal sopralluogo è emerso che con tutta probabilità quando è stato costruito il muro di contenimento si sono ipotizzate due circostanze:
1) il palo dell'Enel esisteva e le bozze sono state murate accanto alla circonferenza del palo, visto che giace proprio sul confine, e con il tempo si sono distaccate dal cemento perdendo la continuità hanno ceduto alla spinta del terreno;
2) il palo è stato posto in un secondo momento in modo improprio poichè questa sistemazione , avendo creato una breccia tra le bozze di cemento, ha indebolito la continuità del muro di contenimento che adesso si è manifestata.

In effetti le bozze stanno cedendo nella parte esterna al confine (indicato nel grafico con la linea gialla ovvero a dx di quella linea c'è un fossato) sembra che tutto sia partito dal distaccamento delle bozze che erano ancorate con la malta al palo anche a causa della malta che nel tempo si è deteriorata...

nessuno però si è espresso sulla colpa...
in assenza del palo però l'evento non si sarebbe verificato tant'è che in nelle altre parti del confine non è accaduto uno "spanciamento" di quel tipo
 

Allegati

griz

Membro Storico
Professionista
se il palo e inserito nel muro di contenimento viene da pensare che fosse già presente prima della costruzione
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
si sono lesionati palazzi interi in seguito alla costruzione di sottopassi e metropolitane senza che un giudice desse ragione ai danneggiati nonostante perizie e relazioni di tecnici specializzati.
quello che il giudice segue è il parere del CTU non certo quello del CTP della parte attrice. Molti ci provano a farsi fare lavori di risarcitura di muri già lesionati prima dell'esecuzione dei lavori. Quando emerge oggettivamente una responsabilità gli autori dei danni vengono condannati. Diverso poi è il discorso sull'entità del risarcimento riconosciuto rispetto al voluto. E diverso è poi la situazione che l'autore del danno sia incapiente per risarcire il danno provocato, oppure che l'importo del danno sia superiore alla copertura assicurativa ed ai beni di chi ha fatto il danno.
si sono ipotizzate due circostanze:
in entrambi i casi è il proprietario del fondo e chi ha istituito la servitù, che devono rimborsare il costo della riparazione del muro. I pali, se esercitano una spinta laterale la esercitano solo se infissi nel terreno con un battipalo; altrimenti, sopratutto quelli alti 5/6 m, hanno sempre un plinto di fondazione.
1594452960688.png
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
quello che il giudice segue è il parere del CTU non certo quello del CTP della parte attrice.
Il CTU è il tecnico incaricato dal Giudice di rispondere ai quesiti, solitamente suggeriti dagli avvocati di parte.
Il CTP deve tutelare la parte che rappresenta, avendo accortezza a contestare e/o a far notare ciò che ritiene utile alla parte che l'ha nominato. Contemporaneamente, nel suo, della parte, deve evitare ciò che potrebbe essere a lui sfavorevole. Tutto questo in fase di sopralluogo. Mentre deve redigere le osservazioni alla bozza della consulenza tecnica d'ufficio e se del caso, relazionare all'avvocato di parte gli errori ed omissioni che dovessero apparire nella consulenza depositata a disposizione dei legali di parte.
Tieni presente che molto spesso i CTU sono professionisti che si iscrivono per ottenere incarichi che, contrariamente al passato sono liquidati adeguatamente. Talvolta dimostrano ignoranza ed incapacità.
Per inciso mio padre, geometra era CTU quando si ricorreva ai professionisti competenti. Io CTU, ho avuto un solo incarico dal Giudice al quale era stato fatto il mio nominativo dal precedente CTU come "unico tecnico in grado, anche perché particolarmente attrezzato, di risolvere i problemi tecnici in una vertenza sui confini catastali di una certa rilevanza.
 

vittorievic

Membro Attivo
Proprietario Casa
Tieni presente che molto spesso i CTU sono professionisti che si iscrivono per ottenere incarichi che, contrariamente al passato sono liquidati adeguatamente. Talvolta dimostrano ignoranza ed incapacità.
sì, ma questo non ha nulla a che vedere con coloro che, a seguito di scavi per il passaggio della metropolita (ad esempio) poi chiedono il risarcimento danni per delle filature dell'intonaco, che sono più di 20 anni che non viene manutentato o anche solo imbiancato, dicendo che sono comparse mentre si stavano eseguendo i lavori o subito dopo mentre chi sta sia immediatamente sopra che immediatamente sotto all'appartamento del presunto danneggiato sullo stesso muro non hanno alcun segno.
Diverso è il discorso dove lo scavo molto ravvicinato alle fondazioni di edifici esistenti per eseguire tre piani di parcheggi interrati, ha provocato lo scollamento di edifici costruiti con il muro di confine in comunione con il palazzo più lontano dallo scavo.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

TomBolzo ha scritto sul profilo di maidealista.
Buonasera,
dovrei eliminare l'allegato che ho erroneamente allegato sul post Anticipo rogito rispetto compromesso
riuscite a risolvere? sulla pagina dell'assistenza quando seleziono i vari link mi dice che non ha trovato la pagina.
Scusa se non è la sezione giusta.
Buona serata!
@Il Custode segnalo che in questi ultimi giorni sono stato estromesso e non mi è stato possibile comunicare con Voi.
Lo stesso problema lo sta vivendo @Luigi Criscuolo, che ha dovuti riscriversi con un altro nome. Vedete se potete risolvere anche il suo problema, visto che era fra i più assidui e stimati iscritti.
Alto