1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusate, chiedo ancora informazioni, a persone che sicuramente qui sono molto preparate, o piu' di me, sicuramente, e vengo al punto.
    Vorrei ampliare casa, l'ing. che mi segue mi ha prospettato la possibilità di ampliarla dal 20 al 45%, ma per far questo dovremmo appoggiarci ad un tecnico specializzato in certificazioni energetiche ed impianti elettrici e termici per capire come gli interventi di riqualificazione energetica, influiranno sulla percentuale di aumento cubatura.
    Mi sembra di aver capito che se nell'ampliamento si inserisce un imp. solare si ha un punteggio del x %, se si inserice anche un impianto fotovoltaico un'altro x %, l'isolamento, vale un'altro x%, la domotica un'altro ecc ecc. Poi sulla base della relazione di questo tecnico, e di quello che si decide di eseguire, anche analizzando i futuri costi di costruzione, ne uscirà un'ampliamento di un tot , compreso tra 20 e 45%. Quindi, stabilita la cubatura, si provvederà ad eseguire un disegno architettonico, con ingombri ecc. e presentarlo in comune per l'approvazione.
    Chiedo se è corretto questo iter, se esiste una tabella che indica l'aumento conseguibile, in ragione di ogni intervento, e quale potrebbe essere il costo di questo tecnico.
    Ringrazio chiunque vorrà intervenire
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    suppongo sia una casa isolata. Cosa dice il PRG del tuo comune a proposito del coefficiente di edificabilità? Se l' ing. progettista sostiene che si può ampliare fino al 45% della cubatura attuale significa che c'é molto spazio libero attorno alla casa. In sostanza vorresti sostenere che il condizionamento (riscaldamento e raffrescamento) dell'aumento di cubatura non comporterà aggravi sul bilancio energetico della casa?
     
  3. cristianorossi

    cristianorossi Membro Ordinario

    Professionista
    Il "Piano Casa" prevede aumenti di cubatura come 20% ad una tantum + 10% se installi un impianto fotovoltaico (o ancorchè già installato) + 15% se l'immobile nel suo globale (esistente + ampliamento) rientra nella classe energetica B.
    La valutazione di una bozza di progetto per usufruire della massima cubatura disponibile è sempre una concertazione di vari elementi e non una semplice somma di elementi che si aggiungono, cioè per raggiungere la classe B dovrei (a titolo meramente esemplificativo, sia chiaro!!!) fare un isolamento delle pareti e del tetto adeguato, montare serramenti performanti, migliorare l'impianto termico, montare pannelli fotovoltaici, ecc.. Ma ci sono altri fattori che influiscono quali il rapporto di forma, la prospicenza, l'immobile attuale, ecc.. La valutazione di un progetto in ambito energetico può variare dai 1000€ in sù, dipende da cosa c'è da valutare e fino a che punto, non avendo altre informazioni sul tipo di lavoro è un po difficile dare valutazioni economiche.
     
  4. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve Luigi, effetivamente trattasi di casa isolata anche se in città. Il piano casa del veneto, dispone un aumento della volumetria attuale, in ragione del 20% per tutti gl interventi di ampliamento, e questa percentuale puo' arrivare fino al 45% in funzione del rendimento energetico dell'edificio. Volevo capire se l'iter proposto dal progettista di fare un disegno di massima, portarlo dal tecnico "impiantistico ", e poi in base alla sua relazione, aggiustare il disegno era corretto. Oppure se essisteva una tabella che indichi sulla base dei singoli interventi, l'aumento della percentuale possibile. Inoltre conoscere quale puo' essere il giusto compenso professionale per tale opera
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    hai già preso un ingegnere che ti segue le pratiche, chi più di lui ti può consigliare, noi potremmo esporre delle supposizioni, ma non conoscendo il piano casa del veneto, rimangono tali,:stretta_di_mano: ciao
     
  6. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per l'intervento Cristiano, mi sembra di iniziare a comprenedere.
    Se ho capito bene, tralasciando l'aumento del 20% che dovrebbe essere consentito per tutti gli edifici, si puo' ottenere un ulteriore 10% con l'impianto fotovoltaico, e nel caso affermativo, esiste una tabella che attribuisce dei punteggi su questo ed altri interventi?
    Per ottenere il 45% di aumento, l'immobile quindi deve rientrare nella classe B, o questo era solo un esempio? E se decidessimo per limitare i costi di costruzione di farlo ricadere per esempio in C, o una via di mezzo se esiste, tra B e C, quale sarebbe l'aumento conseguibile?
    Per quanto riguarda la parte economica, capisco bene che ogni intervento ha un costo a se, posso solo dire che la cubatura esistente, è di circa 1000 m.c. e la casa è una tipico casolare veneto, quindi , il prezzo per una pratica completa di impianti, questa benedetta certificazione, calcoli, disegni ecc, puo' andare da 1000 euro a quanto?
    Grazie ancora
     
  7. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Adimecasa, l'ingegnere non curerà pero' questa parte, ci si dovrà avvalere di un'altro progettista per l'ambito energetico, ed il piano casa veneto, credo sia abbastanza simile ad altre regioni. Comunque essendo la mia casa e qualla dei miei figli, prima di fare ogni passo, vorrei capire bene il funzionamento di questa attribuzione di aumento di cubatura in funzione delle prestazioni energetiche
    saluti e buon lavoro
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Non riesco a capire, come mai un ingegnere non segue la pratica energetica, è l'unica categoria di professionisti abilitati, che non necessità di altre formalità per poterla esercitare, tienimi informato ciao
     
  9. Nicola Preti

    Nicola Preti Nuovo Iscritto

    Professionista
    Incentivi volumetrici ottenibili grazie alle misure per il risparmio energetico e la sostenibilità ambientale come da Legge Regionale Veneto n. 14/2009 Piano Casa, modificata e integrata dalla L.R. n.32/2013
    Incremento del 10%:
    -art.2 comma 5. L'ampliamento volumetrico del 20 % può essere incrementato di un ulteriore 10 %. Deve essere prevista l'installazione di un impianto ad energie rinnovabili pari ad almeno 3 Kw.
    Incremento del 15%:
    -art.2 comma 5 bis. L'ampliamento volumetrico del 20% può essere incrementato di un ulteriore 15%. Deve essere previsto l'adeguamento alla classe energetica B dell'intero edificio (esistente e di progetto)
    La somma degli ampliamenti di cui ai commi 1, 5 e 5bis può portare ad un ampliamento massimo del 45%.

    Inoltre puoi applicare:
    -art. 3 ter L.R.V. 32/13. Interventi per favorire la rimozione e lo smaltimento dell'amianto. Per gli interventi sugli edifici esistenti che comportano la rimozione e lo smaltimento della copertura in cemento amianto, qualora ciò non sia già obbligatorio per legge, è concesso un ampliamento fino al 10 % del volume o della superficie, in deroga ai parametri dello strumento urbanistico comunale.
    -D.Lgs. 28/2011 (artt. 11/12 e allegato 13). Bonus volumetrico del 5% in caso in cui la copertura dei consumi di calore, di elettricità e per il raffrescamento sia in misura superiore di almeno il 30% rispetto ai valori minimi obbligatori di cui all'allegato 3 D.Lgs. 28/2011.
    In definitiva puoi arrivare all'aumento del 60% rispetto al volume esistente.
    Il costo del tecnico può essere di 500 € per la progettazione dell'impianto termico legge 10/91 e D.L. 311/06, 150 € per il D.Lgs. 28/2011 e 150 € per la redazione di certificato energetico di fine lavori.
     
  10. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ottimo, competente e corretto. Per la ristrutturazione invece quali sono i parametri di aumento cubatura?
     
  11. Nicola Preti

    Nicola Preti Nuovo Iscritto

    Professionista
    @linteo La ringrazio per i complimenti. Per la ristrutturazione edilizia sono i medesimi parametri.
     
  12. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Credo che per la ristruturazione edilizia, il cosiddetto "bonus" sia piu' elevato, ma lascio la parola ai tecnici
     
  13. Nicola Preti

    Nicola Preti Nuovo Iscritto

    Professionista
    Se la ristrutturazione prevede la demolizione e ricostruzione dell'edificio o degli edifici secondo l'art.3 si può prevedere un incremento del volume o della superficie :
    a) fino al 70% nei casi previsti dalla legge regionale (...)
    b)fino all'80 % nei casi previsti dalla legge regionale (...)
    In aggiunta applicazione
    -art. 3 ter L.R.V. 32/13. Interventi per favorire la rimozione e lo smaltimento dell'amianto. Per gli interventi sugli edifici esistenti che comportano la rimozione e lo smaltimento della copertura in cemento amianto, qualora ciò non sia già obbligatorio per legge, è concesso un ampliamento fino al 10 % del volume o della superficie, in deroga ai parametri dello strumento urbanistico comunale.
    -D.Lgs. 28/2011 (artt. 11/12 e allegato 13).
     
  14. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quel fino al 70% di ampliamento riguarda la demolizione e ricostruzione al fine di ottenere nel complesso un fabbricato in classe A.
    Ma nel caso la demolizione e ricostruzione sia progettata al fine di ottenere una classe B, mi sembra di capire che non si possa ottenere tale incremento.
    C'è pero' una seconda possibilità, almeno credo, ed è la seguente:
    "Demolizione e ricostruzione degli edifici residenziali, che possono essere riedificati ricorrendo esclusivamente alle tecniche della bioedilizia, con un premio di cubatura del 40% o del 50% in caso di ricomposizione planivolumetrica con forme architettoniche diverse"
    La mia comunque è una domanda, non essendo un addetto ai lavori
     
  15. Nicola Preti

    Nicola Preti Nuovo Iscritto

    Professionista
    La citazione "Demolizione e ricostruzione degli edifici residenziali, che possono essere riedificati ricorrendo esclusivamente alle tecniche della bioedilizia, con un premio di cubatura del 40% o del 50% in caso di ricomposizione planivolumetrica con forme architettoniche diverse", si riferisce alla precedente versione del Piano Casa Veneto, ora sostituito e integrato con la legge regionale n. 32/2013.
     
  16. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie ancora, per il puntuale contributo di Nicola, . Nella nuova legge quindi non essendoci piu' tale possibilità, volendo usufruire del nuovo piano casa al fine di ottenere una classe B e dovendo in parte demolire una porzione di casa, per elevare il piano solaio, l'unica possibilità è di ottenere un bonus complessivo del 45% ?
     
  17. Nicola Preti

    Nicola Preti Nuovo Iscritto

    Professionista
    Se si demolisce e si ricostruisce si puo' beneficiare del 70%. Se si amplia si può beneficiare del 45%. Se lei demolisce e ricostruisce una parte di edificio può ampliarsi del 70%, in linea generale di principio. Bisognerebbe vedere lo stato di fatto.
     
  18. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel mio caso, allo stato vi è una abitazione con separato annesso. Lo stato generale è ottimo, essendo costruzione abbastanza recente.
    Ho chiesto informazioni per il piano casa, e sulla base delle risposte avute, calcolo benefici e costi, ho deciso di raggiungere la classe b. Questo mi permette di ottenere un aumento di cubatura del 45%. Ora, oltre all'ampiamento, vorrei demlire una parte di annesso ( solaio) per aumentarne l'altezza. Credevo di fare due pratiche distinte, in modo che la demolizione mi potesse "fruttare " piu' di questo 45%., ma a quanto capisco, la vecchia legge lo prevedeva, l'attuale invece non lo consente, a meno che il fabbricato intero non vada a raggiungere una classe A, cosa che ho deciso di non fare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina