• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
... Faranno sempre a modificare/derogare la legge, ma intanto qualche quotidiano trasmette l'informazione della OBBLIGATORIETÀ PER TUTTE LE P. IVA

ipotizzando che sia vero, non mi pare che i POS possano essere "programmati" dalla persona intestataria dell'apparecchio : un "normale" amministratore che gestisce 3 condomini (tanto per fare un semplice esempio), deve dotarsi quindi... Di 3 POS oppure conoscete BANCA o specifico metodo che consente la gestione di 1 solo apparecchio che "depositi" direttamente il pagato sul conto destinatario (dello specifico condominio) senza passaggi intermedi?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
OBBLIGATORIETÀ PER TUTTE LE P. IVA
Quale norma prevede il POS per la gestione Condominiale?

Caso limite ti sarebbe contestabile solo per l'incasso del compenso ma si può contrapporre come non sia il singolo a pagarti ma il Condominio intero (con il classico bonifico).

Le somme che i condòmini versano a copertura delle quote condominiali non sono soldi che tu percepisci per una prestazione od una vendita ma "VERSAMENTI/ACCANTONAMENTI" che confluiscono nel c/c condominiale...quindi non sussiste alcun obbligo di POS.
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
Riferisco i 2 dettagli inviatemi su altro canali :

(non leggo "esenzioni" da nessuna parte... Ma voi, potreste trovarle...)


la mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo effettuato con una carta di pagamento, da parte dei soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi anche professionali, è soggetta a sanzione di importo pari a 30,00 euro aumentata del 4% del valore della transazione per la quale sia stata rifiutata l’accettazione del pagamento.

... e...


... Sinora, IL SOLO TRANSITO di somme-denaro su un conto privato, allo scopo di dirottarle su altri conti : HA GENERATO solo continui accertamenti (spesso automatici) che fanno perdere un sacco di tempo... Ed il tempo È DENARO (almeno per molti)
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
non leggo "esenzioni" da nessuna parte... Ma voi, potreste trovarle.
L' autore dell'articolo prende fischi per fiaschi...e tu fai la stessa fine se segui tutto quanto scrivono in rete.
Se poi leggevi i commenti sotto a quella pagina scoprivi che altri hanno contestato la stesura di quell'articolo (pare più volte corretto).

Sinora, IL SOLO TRANSITO di somme-denaro su un conto privato, allo scopo di dirottarle su altri conti
Ma le somme condominiali non devono transitare per un c/c personale..visto che vige obbligo per precisa norma di Legge che l'amministratore condominiale utilizzi un c/c del Condominio.
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ok,
Ma se l'amministratore voglia comunque dotarsi di un POS, conoscete comunque una soluzione REALE/FUNZIONANTE, come ipotizzata da quel vecchio-articolo?

.... Se parte veramente la lotteria-scontrini, io credo che il contante SPARIRÀ per i pagamenti condominiali
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ma non dovrebbe usarlo per incassare quote del Condominio.
Per assurdo dovrebbe essere il Condominio a dotarsi di POS per ricevere le quote.
... Io non sto giocando con le parole : ho fatto male la domanda?

NON VOLEVO ESSERE POCO CORTESE : l'ho mandato per errrore...ma ERO in metro (quindi impossibile da riprendere ....e adesso SONO PASSATI i famosi 30 MINUTI per effettuare LA MODIFICA...)

cerco di spiegarmi meglio :

> l'amministratore DEVE incassare e far arrivare direttamente i soldi sul conto del condominio se i pagamenti NON sono telematici - e fin qui, tutto nella norma
> parecchi , "parecchi" condomini, saputo da quel che dovrebbe partire a gennio 2020 ( lotteria degli scontrini...simile a quella portoghese ed altri posti ...) hanno già fatto sapere che VOLENTIERI NON pagheranno con bonifici o assegni, se l'amministratore "si doterà di POS" per riscuotere - per provare IL GIOCO GRATUITAMENTE (senza che "nessuno sborsi altro" )

E' corretto che il POS sia "assegnato" al conto...quindi al condominio ....e dato in uso all'amministratore

io mi chiedevo se già QUALCUNO utilizza 1 solo POS abbinato a "diversi conti" (della stessa banca) perchè diversi "intestatari" (diversi condomini)

è mio parere che il POS, alla fine, debba essere OBBLIGATORIO per tutti coloro che rilascino "ricevute in cui è dovuta una certa IVA" ( cosa, che in questo momento....non spetta nemmeno alle società sportive....ma che VOGLIONO monitorare...)
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Ok...allora la domanda affronta 2 aspetti/variabili.

1)POS del Condominio collegato direttamente al c/c condominiale:
- premesso che la decisione che il Condominio (non l'amministratore) per dotarsi di tale "attrezzo" deve deliberare sullo specifico punto il "quid" è con quale maggioranza?
Personalmente ed in considerazione che tale "ente" simil/giuridico è privo di Partita IVA e non ha obbligo di dotarsene ...la considero una "innovazione" il che implica
sia insufficente la classica maggioranza del 50%+1 e 500 millesimi.
Anzi...a dirla tutta il costo dovrà essere ripartito fra i soli favorevoli che dovranno anche sobbarcarsi anche i relativi costi e commissioni ( le quote devono arrivare al Condominio complete ed al netto)
Poi vediamo quanti saranno disposti a pagarsi l'illusione di essere "premiati".

2 - POS dell'amministratore.
Ribadisco l'aberrazione di far transitare somme del Condominio sul c/c dell'amministratore.
Da verificare se esistono apparati in grado di "gestire" svariati c/c di destinazione...ma esistessero si ripropone il tema delle commissioni.
Se il POS è intestato all'amministratore... quale "babbeo" è disposto a sobbarcarsi il totale delle commissioni che la/le banche gli chiederebbero su somme che per lui sarebbero solo partite di giro?

Ps.
1-le quote condominiali non sono "vendite" e non vi si applica alcuna IVA.
 

effemme8

Membro Attivo
Proprietario Casa
THX

veramente la banca (almeno per ora) offre il POS a costo ZERO : forse perchè "licenzia gli impiegati" ...e gioca con i "nostri" soldi (depositi ... sopa una certa cifra) lo stesso ?

poi, come finiscono i soldi sul c/c del condominio, è un "problema" dell'amministratore : al condomino è sufficiente una ricevuta VALIDA

se fossi io amministratore, mi farei dotate di POS gratuito per depositare ( continuo a chiedermi : possibile che il POS sia NECESSARIAMENTE bloccato su 1 solo conto ? ) ... almeno non passerei il tempo a prendere assegni/contante come TUTTI gli over 60 "esigono" (ma sono favorevoli a pagare al POS "di chiunque" ...per giocare... )
 

happysmileone

Membro Assiduo
Proprietario Casa
Le banche forse possono darti anche il POS in comodato d’uso gratuito ma poi recuperano con gli addebiti per transazione che applicano .. e se le transazioni sono poche aumenteranno i costi per la tenuta del conto !
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Sono @Gianco, sto cercando di collegarmi con un altro computer, ma non ci riesco. Potete mandarmi un messaggio che leggerò con l'altro computer. Grazie.
dove è il tasto invio per mandare il messaggio che ho scritto
Alto