1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Buondì Stiamo valutando la possibilità di installare una telecamera nel giardino del nostro condominio, che inquadri però anche un angolo buio di un giardino pubblico confinante e mal frequentato di notte.I motivi sono ovvi,la sicurezza di noi condomini.Purtroppo non abbiamo risposte univoche riguardo la legittimità della installazione,pare che i vigili urbani abbiano risposto di sì a condizione che si metta un cartello che indichi la presenza della telecamera,altri dicono che no,non si può installare per motivi di privacy.Qualcuno ha informazioni precise al riguardo?
     
    A enzoscar piace questo elemento.
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Penso che non sia proprio possibile che la telecamera inquadri una area pubblica,non conosco con precisione la legge al riguardo ma tempo addietro ho letto di sentenze che non lo consentivano.
     
  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Bisogna andare a consultare la relazione del Garante 2004 del 9 febbraio 2005 che sul punto ha così disposto:
    "Quanto all'installazione di vere e proprie telecamere ad iniziativa di singoli condòmini all'interno di edifici in condominio e loro pertinenze (es. posti auto, box), il Garante ha precisato che l'impiego di tali sistemi, pur non rientrando nell'ambito di applicazione delle disposizioni del Codice, a meno che i dati siano comunicati sistematicamente o diffusi (art. 5, comma 3, del Codice), richiede comunque l'adozione di cautele a tutela dei terzi. In particolare, l'angolo visuale delle riprese deve essere rigorosamente limitato ai soli spazi di propria esclusiva pertinenza, ad esempio antistanti l'accesso alla propria abitazione, escludendo ogni forma di ripresa anche senza registrazione di immagini relative ad aree comuni (cortili, pianerottoli, corridoi, scale, garage comuni) o antistanti l'abitazione di altri condomini; ciò, anche al fine di evitare di incorrere nel reato di interferenze illecite nella vita privata (art. 615-bis c.p.).
    Il Codice si applica, invece, in caso di installazione di sistemi di ripresa di aree condominiali da parte di più proprietari o condòmini oppure ad iniziativa di un condominio o della relativa amministrazione (comprese le amministrazioni di residence o multiproprietà). In questi casi, l'installazione di impianti è ammissibile a condizione che ricorrano determinate finalità, quali l'esigenza di preservare la sicurezza di persone e la tutela di beni in presenza di concrete situazioni di pericolo (di regola costituite da illeciti già verificatisi); la valutazione di proporzionalità, da effettuare anche nei casi di utilizzazione di sistemi di videosorveglianza che non prevedano la registrazione dei dati, va effettuata in rapporto ad altre misure già adottate o che è possibile adottare (es. sistemi comuni di allarme, blindatura o protezione rinforzata di porte e portoni, cancelli automatici).
    Mi pare,pertanto,alla luce di quanto precede che,rispettando determinati presupposti,il sistema sia possibile.
    Gatta
     
  4. guylaroche

    guylaroche Nuovo Iscritto

    Caro Lennon,

    purtroppo sei entrato in un campo minato.
    Potete installare una telecamera su un'area condominiale, dopo aver preso la decisione tramite delibera assembleare.
    La cosa è fattibile, ovviamente salvo ricorso di terzi (che potrebbero essere eventuali condomini in disaccordo con questa decisione o anche semplici visitatori occasionali che si sentano in qualche modo minacciati nella tutela della propria privacy).
    E' molto importante apporre la segnaletica del caso, in modo ben visibile a tutti.
    Non potete assolutamente inquadrare aree esterne a quella condominiale.
    La videosorveglianza è una materia regolata da leggi che spesso vengono interpretate in maniera difforme da un'autorità all'altra.
    Può succedere che per i Carabinieri vada tutto bene e magari per la Polizia Municipale vadano tolte.
    In bocca al lupo... :occhi_al_cielo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina