1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    Nella mia casa avrei la possibilità di affittare la stanza di mia figlia che si è trasferita fuori regione in cerca di llavoro. Non vorrei farlo sempre ma solo in questo periodo per far quadrare un po' il bilancio familiare. Voglio sapere se legalmente è possibile affittare una stanza,, senza fare un bed6breakfast vero e proprio, e quali sono gli adempimenti da rispettare. Grazie.
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non so dirti degli adempimenti ma credo sia possibile.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' possibile farlo. Conosco una persona che ha affittato un appartamento a 3 ragazze, e ad ognuna ha fatto il contratto SINGOLO. Preciso che non si tratta di studentesse, ma di studentesse / lavoratrici. Non hanno quindi il contratto agevolato per studenti, ma un contratto standard. E' possibile dunque affittare una stanza a una persona.
     
  4. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    E' un po' diversa la questione. Io parlo della casa dove abito. Se ci abito e affitto una stanza forse è un po' diverso che affittare stanze di un'altra casa. Poi anche se qualcuno lo fa, e non metto in dubbio, io vorrei sapere se si può fare legalmente. Se esiste la normativa sui bed&breakfat o quella sugli affittacamere suppongo che al di fuori di queste normative forse non sia previsto, non so......
     
  5. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti garantisco che la persona che conosco ha fatto tutto in regola, registrando i 3 contratti all'agenzia delle entrate. Se avesse affittato 2 stanze a 2 ragazze, e nella terza stanza ci si fosse piazzato lui, sarebbe stata la stessa identica cosa. Nel contratto si assegna nominativamente l'uso di una stanza ben definita, e naturalmente la condivisione delle parti comuni dell'appartamento. Certo che si può fare legalmente, altrimenti l'Agenzia delle Entrate non avrebbe accettato la registrazione dei contratti.
     
  6. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    se tu afitti una parte dell'appartamento perdi l'esensione ICI per la prima casa .
     
  7. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    E' scritto da qualche parte? Cerco proprio di sapere se ci sono norme. Se poi non si tratta di un affitto a lungo termine, ma magari per brevi soggiorni turistici?
     
  8. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    chiedi al tuo comune , ogni comune ha regole diverse ma un afitto turistico se è inferiore a 30 giorni non viene registrato e puoi scantonare ma rischi molto .
     
  9. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    Non voglio rischiare. Vorrei operare in maniera corretta, ma penso non sia tutto così chiaro. Per quello che sono riuscita a capire, suppongo che se voglio ospitare qualcuno per brevi periodi e non voglio farlo a nero, devo solo chiedere l'autorizzazione di costituire un bed&breakfast, e la mia casa ha tutti i requisiti adatti per farlo. Però, poichè non intendo iniziare un'attività, volevo solo sapere se sporadicamente mi è possibile mettere a disposizione una camera di casa mia e pagarci regolarmente le tasse, senza avere particolari problemi.
     
    A Pitiuso piace questo elemento.
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    certamente la puoi affittare con contratto di tre mesi in tre mesi o diversamente ma registrarlo e pagare le dovute imposte, se affitti a degli europei non hai l'obbligo della cessione fabbricati, solo la comunicazione di variazione della tassa rsu.
     
  11. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    hai agevolazioni come prima casa dove vuoi affittare la stanza?
     
  12. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    Si. Finchè non cambiano le leggi, non pago l'ICI e neanche l'IRPEF.
     
  13. joenocera

    joenocera Membro Junior

    Ma che schifo le leggi italiane,in America puoi affittare quanto stanze vuoi,purche' si osserva la metratura,per una persona la stanza deve essere almeno 9 mq2,per due persone 16mq2,non devi dire niente a nessuno,nessuna licenza,nessun permesso,ma il padrone deve vivere nella stessa casa.I soldi d'affitto si devono aggiungere sul reddito personale,si puo' detrarre qualsiasi spesa che si fa per migliorare la stanza d'affittare,anche il mutuo,ma sui metri quadrati affittati. America the Creator of the best ......and the worst
     
    A claudina piace questo elemento.
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'america è il nuovo mondo, noi siamo nati nel vecchio mondo cosa ci puoi fare accettalo così comè, che proprio non lo trovo uno schifo come lai definito
     
  15. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Innanzitutto va detto che affittare una stanza della propria abitazione non rientra nella ipotesi del contratto di affittacamere, che è un'attività equiparabile a quella alberghiera, quindi condotta in forma imprenditoriale e non occasionale.
    Concedere in locazione una o più camere a diversi soggetti, con uso in comune di bagno e cucina e di altro vano dell’immobile e senza prestazione di alcun servizio, non comporta quindi un rapporto di affittacamere ma di semprice locazione, soggetta a forma contrattuale scritta e registrazione se la durata della locazione supera i 30 giorni.
    Può essere stipulato un contratto per uso transitorio, ad esempio, ed indicato in fase di registrazione che si tratta di una locazione dei locali parziale (i moduli di richiesta di registrazione lo prevedono).
    Per quanto riguarda il trattamento fiscale, la casa utilizzata come abitazione principale gode di una deduzione, rapportata alla quota di possesso, pari alla rendita catastale. Ovvero non si pagano tasse se si utilizza solo come abitazione. Nel caso di locazione parziale occorre effettuare il confronto tra la rendita catastale e l’importo dell'affitto. Se la prima è superiore, l’unità è assoggettata a tassazione sulla base della rendita catastale, quindi sconta la deduzione completa. Se invece l'affitto è superiore alla rendita catastale la deduzione non è ammessa e si paga l'IRPEF sull'85% dei canoni incassati, oppure si paga il 21% o il 19% se locazione soggetta al regime di cedolare secca.

    Dalle istruzioni del modello UNICO PF 2011 relative al quadro RB (immobili):
    "Si considera abitazione principale quella nella quale il contribuente o i suoi familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado ed affini entro il secondo grado) dimorano abitualmente. Per l’abitazione principale compete la deduzione dal reddito complessivo fino all’ammontare della rendita catastale dell’unità immobiliare stessa e delle relative pertinenze. La deduzione va indicata nel rigo RN2."

    e più avanti:

    "b) se in colonna 2 (Utilizzo) di almeno un rigo è indicato il codice 3, oppure è indicato il codice 1 e nello stesso rigo è presente il canone di locazione (locazione di una parte dell’immobile adibito ad abitazione principale) riportare nella colonna 8 del primo rigo in cui il fabbricato è stato indicato, il maggiore tra il totale delle quote di rendita e il totale delle quote di canone di locazione;"

    Per quanto riguarda l'ICI e l'esenzione dell'abitazione principale, bisogna invece fare riferimento ai vari regolamenti comunali in tema di ICI e vedere se il caso è contemplato, ma credo che dovrebbe comunque non venir meno l'esenzione alle stesse condizioni di cui sopra.
     
    A JO MARCH e Krisma piace questo messaggio.
  16. Bonats

    Bonats Nuovo Iscritto

  17. joenocera

    joenocera Membro Junior

    ho detto le leggi italiane sono uno schifo,non il vecchio mondo.Leggi per succhiare soldi alla gente,ma nessuno si ribella, tassa sul cibo,sulle medicine,sulla possessione TV,sulla macchina anche quando non si guida per mesi,una volta anche sulla radio,e loro i politici rubano i soldi i nostri soldi,come il Direttore RAI 1,usava la carta di credito per uso personale,74.000.00€ alberghi ,di lusso con zoccole,con la scusa che faceva le riunioni,il bollo della macchina stratosferico piu' si paga l'autostrada,in America non esistono queste leggi,inoltre i bambini sotto i 14 anni non pagano l'IVA per i vestiti,Leggi Italiane fanno schifo.Dobbiamo mantenere questi deficienti di politici,che quando le Iene gli fanno delle domande ad alcuni,non sanno dove si trova Kabul, a che serve Standard & Poor 70... indagati nel Parlamento,alcuni condannati, pensioni d'oro con due volte che vanno al Parlamento a votare,deputati con due lavori,come Ghedini,assiste Berlusconi come avvocato,e sta in Parlamento con una paga di 20.000€ al mese,e ce ne sono tanti altri casi. E non sono leggi schifose queste?Svegliatevi......America the Creator of the Best....and the ......................
     
    A oliveri tomaso piace questo elemento.
  18. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    condivido con "mapeit"
     
  19. JO MARCH

    JO MARCH Membro Attivo

    Se ho bene interpretato, quindi, io posso occasionalmente ospitare qualche persona in casa per brevi periodi e fare contratti scritti da registrare oppure no a seconda che siano di durata superiore o inferiore ai 30 giorni. Poi sommare tutte le quote ricevute nell'anno e inserirle nel rigo dove è indicato come utilizzo 1. A questo punto andrà considerata la maggiore tra le cifre tra rendita catastale e canone di locazione.
    Però quando volta per volta io affitto una stanza anche per due-tre giorni e compilo un contrattino tra me e l'ospite, come mi comporto? aspetto che finisce l'anno e poi ci pago le tasse se i canoni complessivi superano la rendita catastale? e se non è così, per questi eventuali guadagni extra non sono tenuta a pagare nulla? Scusa, ma non riesco ad avere chiara la situazione. Per me è importante capire bene perchè fino ad ora pur avendo avuto richieste non ho avuto il coraggio di far venire nessuno a casa.
     
  20. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :daccordo::ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina