• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ninonino

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Caro Signor Gianco e caro Ollj
allora questa parte di muro esterno che dal pilastro arriva alla linea di confine tirata sulla mappa e motivo di contesa a chi spetta considerato che in questa stessa parte allo stato di fatto all'internoimage.jpg sempre di muro intendo noi dobbiamo andare a vivere?
La corte ho capito che potrebbe calpestarla ma è il muro che non abbiamo capito bene a chi spetta visto che all'interno e' nostro.Grazie
Così forse vi rendete conto meglio....La parte dove noi pensavamo di arrivare e all'inizio della discussione specificato e' quella in bianco sarebbe il famoso pilastro evidenziato in giallo sulla mappa.La rete che vedete l'ha messa lui in linea con il famoso vaso che ad occhio si vede sono cm 50 dentro la mia parte di muro bianca quasi a ridosso del portone grigio.Che spettacolo vero?La parte di muro bianca che dal pilastro arriva fino al confine segnato sulla mappa di chi e'?grazie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il confine segue l'asse del muro. Per cui se ti riferisci al tratto verso il cortile del vicino la parte esterna, spetta a lui.
 

ninonino

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie questa parte di confine l'abbiamo chiarita.Ora caro Gianco riesci a spiegarmi sempre quardando la piantina l'altro confine che mi risulta segnato sulla destra che come vedi se fosse vero risulterebbe ancora più' invadente.Si tratta di metri e non di centimetri.La cosa strana e' come spiegato all'inizio che da quella parte confina mio padre ma dalle sue carte non risulta questo diritto tanto meno ha un atto che ne dimostri il possess:shock:ra se questo confine di destra non esiste perché' non esiste credimi ho controllato bene .... nessuno può' attaccarmi... perché' quello di sinistra conteso ha ragione di essere veritiero.?Ritieni questo particolare un valido motivo per credere che i confini come a dire il vero credevo sin dall'inizio possono in realtà' essere i muri medi.Ti sono capitati mai altri casi simili?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se la linea è riportata nella planimetria allegata all'atto e nella descrizione dell'immobile cita anche il cortile, è determinante. Mentre il fatto che nel lato verso la proprietà di tuo padre non esiste una recinzione e affermi che nel suo atto non si fa menzione sia sul rogito che nella planimetria allegata, credo che il tecnico che l'ha redatta abbia commesso un errore.
Comunque continuo ad insistere che le risposte ai tuoi dubbi li trovi nell'elaborato planimetrico.
 

ninonino

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Carissimo Gianco ho seguito il tuo prezioso consiglio e ho delegato mia moglie per andare al catasto.Il responsabile gli ha fatto vedere il mappale precedente e dice che si vede chiaramente rappresentata tutta ma proprio tutta la corte ma senza segni di confine.Questo secondo te basterebbe a dimostrare che in realtà i confini in ambedue le parti del mio fabbricato sono i MURI MEDI e che questo geometra ormai purtroppo defunto alla fine ha tirato le linee con un buon bicchiere di vino in mano.Grazie.
 

ninonino

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Niente caro Gianco ho parlato meglio con mia moglie ma quello che ha visto oggi al catasto ere il mappale dove si vedeva per intero la corte di entrambi i fabbricati nulla a che vedere con le famose linee di cui abbiamo sempre discusso.Per intenderci questo elaborato planimetrico che mi accennavi dove lo trovo?Al catasto nella busta chiusa dice che c'era questo mappale ovvero tutto il giardino dove mio nonno ha poi costruito l'intera casa e infine quello che vi ho inviato all'inizio con le due famose linee di confine.
Dimmi per favore dove trovare questo elaborato togli dubbi....Ancora Grazie.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Poiché il fabbricato è composto da più unita immobiliari, ricadente nello stesso mappale, esse, contraddistinta dai subalterni, dovrebbero apparire in una planimetria d'insieme in scala ridotta, generalmente 1:500, con la loro estensio per ciascun piano. Assieme alla stessa esiste l'elenco dei subalterni con la loro destinazione.
Questi elaborati potrebbero non esistere se l'accatastamento è stato depositato prima del 1980 circa.
Quindi, con il primo accatastamento il cortile era unito. Successivamente il fabbricato è stato diviso, credo in tre subalterni e con esso anche il cortile.
Se cosi è e la planimetria allegata al tuo atto lo conferma, devi attenerti ad essa. Se poi, al lato opposto del vicino che rivendica 40, 50 cm non esiste la recinzione, non vuole dire che non ci sia un confine catastale, sempre rivendicabile.
 

ninonino

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Vi ringrazio ancora per avermi aiutato a capire come poter risolvere questo problema di confine.Adesso tranquilli che vi lasciero' in pace.Comunque appena definiamo con l'ausilio dei tecnici vi informo immediatamente.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

AlexIron ha scritto sul profilo di Gianco.
Buongiorno Gianco,
ci siamo scritti qualche tempo fa. Sono l'amico ed ex collega di Gianfranco Melis.
Gianfranco è stato da poco (qualche mese) a trovarci.
Ho visto che abbiamo partecipato alla stessa discussione e allora ho pensato di farle un saluto particolare.
In bocca al lupo per questo periodo cosi tremendo.
Alessandro
Alto