• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Non si capisce un granché, dato che non fornisci tutti gli elementi utili in una volta e che spesso sono in contrasto tra loro: per esempio, se tutto è stato sanato prima del tuo acquisto, perché ti ritrovi altezze differenti nel seminterrato, dopo peraltro sopralluoghi e saggi prima di iniziare i lavori?
Perché dici di aver interpellato altre ditte che ti fanno di meno, dato che hai scelto inizialmente la ditta che a parità di computo ti faceva meglio?

A mio avviso ci sono troppe incongruenze.
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non si capisce un granché, dato che non fornisci tutti gli elementi utili in una volta e che spesso sono in contrasto tra loro: per esempio, se tutto è stato sanato prima del tuo acquisto, perché ti ritrovi altezze differenti nel seminterrato, dopo peraltro sopralluoghi e saggi prima di iniziare i lavori?
Perché dici di aver interpellato altre ditte che ti fanno di meno, dato che hai scelto inizialmente la ditta che a parità di computo ti faceva meglio?

A mio avviso ci sono troppe incongruenze.
Non hai letto bene tutti i post.

Le ditte che mi fanno 1 terzo della loro richiesta = tale riferimento riguarda solo questi lavori extra che hanno tirato fuori solo adesso a detta dell impresa serve rimozione e rifacimento getto ad altezza 240

Lo sapevano bene che il seminterrato ha altezze diverse ( lo prevede anche la normativa e per questo si fa la media dell altezza ponderale)
I calcoli sono compito del tecnico dato che lo pago ! Esso e' il progettista che coincide cn DL e che ha stilato il computo metrico e ha fatto sanare prima di presentare la mia pratica la difformita di volumetria seminterrato garantendo che avrei potuto avere recupero per abitabilita

Pertanto, semmai, dovevo essere informata molto prima di firmare progetto e computo metrico!!!
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Una cosa in particolare non riesco a capire: scrivi che il seminterrato è stato sanato prima della compravendita.... Ma cosa ha sanato? Anche le altezze dichiarandone di 2,40 mentre nella realtà non lo erano?
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
L ho gia scritto

Ha sanato discordanze di grandezze finestre, finestre in piu, volumetria del seminterrato ovvero altezze che erano dichiarate piu basse ma invece arrivavano a 240 ecco perche mi ha messo in testa di ristrutturarlo farci ingresso con scala e impianti camera studio come poi ha scritto sui disegni del progetto.

L ha scoperto prima del rogito si e' fatta scrittura privata dove ex proprieta si impegnava a corrispondere gli oneri.

Il titolo abilitativo in sanatoria lo ha fatto a mio nome dato che rogitavamo 2 giorni dopo.

Sottolineo che e' stato pagato 2 settimane prima che iondiventassi proprietaria e ricevuto le le chiavi da agente immobiliare per fare i rilievi controlli e misurazioni opportune prima del rogito.
Quindi se c era qualche intervento particolare lui e sua impresa da fare dovevano dirmelo prima.
Per quanto mi riguarda e' incluso nella voce " rimozione sottofondi " che nel piano seminterrato e' semplice getto ( e solo una stanza con piastrelline )
Fare saltare fuori un lavoro cosi invasivo dopo e in mia assenza mi sa di fregatura!
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Quindi se c era qualche intervento particolare lui e sua impresa da fare dovevano dirmelo prima
Questo è sicuro, nel limite del prevedibile.

Tutti siamo a conoscenza della presenza di tezze diverse come in tutti i seminterrati che vanno da 2.34 a 240cm
ovvero altezze che erano dichiarate piu basse ma invece arrivavano a 240 ecco perche mi ha messo in testa di ristrutturarlo
È qui che non trovo concordanza: era tutto a 240 e quindi ha sanato così, oppure ti ha detto che te le dichiarava a 240 anche se non lo erano ovunque e poi avreste fatto lavori per portarcele?
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Questo è sicuro, nel limite del prevedibile.




È qui che non trovo concordanza: era tutto a 240 e quindi ha sanato così, oppure ti ha detto che te le dichiarava a 240 anche se non lo erano ovunque e poi avreste fatto lavori per portarcele?
Non mi e' mai stato detto che ci dovevano essere dei lavori di scavo per portarcele!!!
E' proprio questo che contesto!

LE ha sanate a 240 dicendomi che c e' la tolleranza 2% , infatti il suo progetto con il disegno dei lavori nel seminterrato ( lavanderia camera studio tavena )riporta altezza 240.

La ditta che ha il progetto solo adesso, dopo settimane di lavoro, dice che per pavimentare livella tutto all altezza minima 234 che finita piastrellata sara 232
Il geometra sostiene l idea della ditta dicendo che o faccio il lavoro suggeritomi ( a spese mie ) o chiude la pratica con l altezza 232

Io sto contestando proprio il fatto che non sono stata avvisata prima di firmare l appalto!

Non avrei mai firmato un progetto diverso! Che senso ha fare scala ingresso impianti in cantina? Se vedono che ci dimoro rischio denuncia per abuso edilizio mi sa!
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Ma che altezza avevano i locali nello stato di fatto? Sempre 240? Comunque se scrivi che i locali avevano un'altezza variabile tra i 234 e i 240 mi pare ovvio che per portare il tutto a 240 si debba scavare. Il problema è che non si tratta del solo massetto e pavimento ma, almeno in parte, anche del getto di cls.
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ma che altezza avevano i locali nello stato di fatto? Sempre 240? Comunque se scrivi che i locali avevano un'altezza variabile tra i 234 e i 240 mi pare ovvio che per portare il tutto a 240 si debba scavare. Il problema è che non si tratta del solo massetto e pavimento ma, almeno in parte, anche del getto di cls.
I locali nello stato di fatto hanno altezze che vanno da 234 a 240 ma il.progettista ha detto che non c erano problemie avrei avuto futura abitabilita

Deve parere ovvio a chi e' del mestiere e proporlo al committente.
Il tecnico progettista e' l esperto.

Io posso solo dirti cosa voglio
Calcoli e tipologie di lavori non sono di mia competenza, me lo dovevano dire prima e io dovevo avere la possibilita di decidere in base alle mie possibilita

Attualmente se la stanno discutendo
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
A sentire la tua campana sembra che abbia ragione tu! Ma per gli oneri credo che ci sia da battagliare: non credo che il tecnico cederà le armi facilmente.
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
A sentire la tua campana sembra che abbia ragione tu! Ma per gli oneri credo che ci sia da battagliare: non credo che il tecnico cederà le armi facilmente.

Beh nemmeno io! Attualmente mi ha detto che se la devono ragionare con contratto di appalto alla mano, se ne parla dopo la fine delle sue ferie estive.

E intanto io volevo capire come tutelarmi
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
Per quanto mi riguarda e' incluso nella voce " rimozione sottofondi " che nel piano seminterrato e' semplice getto ( e solo una stanza con piastrelline )
anche secondo me è incluso

comunque mi sembra di aver capito che:
se sei proprietaria e residente potrai usare il seminterrato come ti pare (anche senza altezza di 240); il problema sorgerà in caso di futura vendita, infatti se l'altezza, tolleranza compresa, è più bassa, non hai agibilità e venderai a un valore minore, per cui così come stanno le cose stai rischiando di investire denaro per fare dei lavori che un domani avranno poco apprezzamento economico, a 'sto punto secondo me è meglio sistemare subito la situazione
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se non viene regolarizzato l'immobile o perlomeno quel seminterrato non potrà apparire, sia in catasto, che nell'autorizzazione edilizia come ambienti residenziali. Conseguentemente cambierà la consistenza, numero dei vani e la rendita catastale.
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Esattamente quello che temo!

Un sacco di soldi in sanatoria e pratiche edilizie ( cila dia, progettista DL) per fare tutto in regola ristrutturando e valorizzando tutto l immobile e ora rischio difformita
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
@Claudia85, non voglio credere che il geometra non sia in grado di trovare una soluzione che, giostrando sulle tolleranze, riesca a ridurre gli interventi al minimo indispensabile. E non voglio pensare che non si impegni più di tanto perché altrimenti riducerebbe il lavoro per l'impresa "amica".
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
@Claudia85, non voglio credere che il geometra non sia in grado di trovare una soluzione che, giostrando sulle tolleranze, riesca a ridurre gli interventi al minimo indispensabile. E non voglio pensare che non si impegni più di tanto perché altrimenti riducerebbe il lavoro per l'impresa "amica".
Ma le soluzioni ci sono, il problema e' che me ne addebbitano il costo! Oltretutto tale intervento spiegato e computato, a quanto pare con altre imprese costa un terzo
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non so quali accordi scritti esistano da poter far valere in un giudizio, certo è che puoi proporre al tuo tecnico l'altro preventivo in forma anonima e vedere cosa si possa risolvere. Se poi non sei obbligata a far completare le opere a quell'impresa "amica", (dipende dal contratto) proponi l'altra.
 

Claudia85

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non so quali accordi scritti esistano da poter far valere in un giudizio, certo è che puoi proporre al tuo tecnico l'altro preventivo in forma anonima e vedere cosa si possa risolvere. Se poi non sei obbligata a far completare le opere a quell'impresa "amica", (dipende dal contratto) proponi l'altra.
Gli accordi che esistono sono un contratto di appalto per ristrutturazione totale di piano rialzato abitabile e quello cantinato. Il cantinato aveva delle difformita sanate prima del computo metrico e spiegate all impresa. Sanando la difformita la cantina aveva i requisiti per il recupero ai fini abitativi. L impresa oltre i sopralluoghi ha avuto le opportune spiegazioni prima di firmare il contratto.
Nel contrato infatti c e' allegato copia del progetto che che prevedeva i 240 .
Il preventivo prevede rimozione sottofondi in entrambi i piani
Sottofondi fino a 10cm
Posa pavimenti da me forniti

Il casino lo hanno fatto progettista e impresa, dovevano dirmelo prima di firmare il contratto e inserire i lavori
Cosi sembra che lo janno fatto di proposito
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non capisco, esiste un contratto d'appalto per ristrutturazione totale ed il preventivo prevede dei lavori finalizzati a regolarizzare le altezze.
Gli elaborati di progetto devono riportare lo stato precedente e quello dei lavori previsti, per cui i m 2,40 indicati potrebbero essere nella seconda situazione. La prima cosa riportava?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
possessore ha scritto sul profilo di Luigi Criscuolo.
Auguri di buon compleanno anche da parte mia!
Alto