biglu

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti,
penso sia una domanda con risposta scontata ma ci provo.
Sono proprietario di un box auto che è locato con contratto di 2 anni e con inizio il 1 luglio 2018. Nel contratto c'è scritto "il presente contratto s'intenderà, per una volta sola, tacitamente rinnovato alle stesse condizioni, per un uguale periodo, qualora una delle due parti cotraenti non dia all'altra, almeno 6 mesi prima della scadenza, disdetta a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno."
Dato che ho già prorogato (nel 2020) per il secondo biennio; dato che il conduttore vuole proseguire con la locazione; e dato che non voglio modificare il canone, mi chiedevo: questo Luglio dobbiamo per forza redigere un nuovo contratto? E' possibile comunicare la proroga all'Agenzia delle Entrate e firmare tra noi una carta privata? Sinceramente vorrei evitarmi il bollo.

Inoltre approfitto per chiedere: come funziona il preavviso nei contratti non abitativi? Il preavviso di 6 mesi scritto nel contratto sopra riportato è valido? Oppure non ha significato legale? Quanti mesi possono essere messi massimo o minimo?

Grazie
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Puoi prorogare il contratto per altri due anni con un semplice accordo scritto tra te e il conduttore, firmato da entrambi e con riportati i riferimenti al contratto in essere. Non occorre registrare l'accordo, ma occorre registrare la proroga e pagare l'imposta di registro.
La disdetta con preavviso di sei mesi, se riportata nel contratto, è perfettamente legale.
 

uva

Membro Storico
Proprietario Casa
"il presente contratto s'intenderà, per una volta sola, tacitamente rinnovato alle stesse condizioni, per un uguale periodo,
Quella clausola esclude la possibilità di rinnovo per un ulteriore biennio.

Quindi vedo due alternative:

1) Si stipula un nuovo contratto di locazione, in quanto quello attuale è risolto alla sua scadenza naturale e non ulteriormente rinnovabile.

2) Si stipula una variazione di quel contratto, eliminando quella clausola.
Io preferisco registrare le modifiche contrattuali all'Agenzia delle Entrate, affinché abbiano data e validità certa. In tal caso occorre pagare l'imposta di registro e di bollo.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto