• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Il condominio dove abita un mio parente ha dato in affitto una parete per la affissione di pannelli pubblicitari,con regolare permesso della assemblea condominiale.Ora però ci sono opinioni diverse di come utilizzare il ricavato e come dovrà essere di conseguenza "tassato".Alcuni condomini pensano di lasciare le somme sul conto del condominio,altri che quanto percepito debba per legge essere diviso in quote millesimali e di conseguenza andare a gravare sulla dichiarazione dei redditi di ogni singolo condomino.La legge, al di là delle decisioni condominiali ,cosa impone?
 

Manuela Fragale

Nuovo Iscritto
Gli eventuali proventi derivanti da concessioni d'uso delle facciate (per pannelli pubblicitari), così come dei tetti (per antenne di telefonia), devono essere comunicati dall'amministratore ai condomini. Questi ultimi dovranno poi denunciarli, secondo i millesimi di proprietà, nella propria dichiarazione dei redditi nella sezione "redditi diversi".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
buongiorno a tutti ho stipulato un contratto preliminare per l acquisto di un immobile definito chiavi in mano con scritto che sarebbe stato finito il giorno 31 maggio 2019 ovviamente d accordo con l imprenditore.Ad oggi 22 giugno 2019 la casa non e ancora finita ed ora l'imprenditore vuole una proroga del contratto a fine luglio 2019 qualcuno sa cosa mi comporta questa proroga?cioè dovrei firmarla?e perché la vuole?
Alto