• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao,avendo acquistato un immobile circa un anno fa e dichiarato in atto,al fine di ottenere le agevolazioni prima casa,che avremmo stabilito la residenza nel comune ove l'immobile si trova,ci troviamo nella situazione che l'immobile acquistato che è da ristrutturare completamente non è ancora pronto ed occorreranno ancora molti mesi prima della fine lavori.La domanda è che cosa potrà succedere se non prendiamo la residenza nel comune come previsto? Quali sono i reali tempi affinchè si possano perdere le agevolazioni?Grazie anticipato per i consigli che il forum darà
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Benvenuto in Propit caro Dumas :D
Vedo se posso aiutarti. Nell'atto di acquisto avrai sicuramente dichiarato che intendi stabile la residenza nel comune ove è ubicato l'immobile entro 18 mesi dalla data del rogito. Se non lo fai decadi dai benefici ottenuti,(7% o 6% a seconda che si tratti di imposta di registro o di IVA) che dovranno essere restituiti, maggiorati del 30% e degli interessi di mora.
Ricorda che se è la prima volta che usufruisci dei benefici, (senza cioè aver acquistato entro un anno dalla vendita di una precedente prima casa) è condizione sufficiente prendere la residenza nel comune e non necessariamente nell'immobile acquistato.
Anche se la casa non è pronta, potresti cercare qualche amico o conoscente residente nel medesimo comune, che ti fa il favore di prendere la residenza in casa sua. Poi appena pronta la tua la trasferisci.
Spero di esserti stato d'aiuto.
 

pantaleo

Nuovo Iscritto
le agevolazioni si perdono se dopo avere venduto la casa entro un anno non ne acquista un"altra e ne stabilisci la residenza dove ai acquistato.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Caro pantaleo, quello che scrivi è vero, ma non mi sembra che risponda a quanto chiesto da Dumas che non mi sembra intenda vendere.
Nel suo caso quindi ha 18 mesi dalla data del rogito di acquisto per prendere la residenza nel comune ove è ubicato l'immobile, altrimenti come già scritto deve restituire i benefici ottenuti gravati delle relative sanzioni (30%) e degli interessi di mora.
 

tommi

Nuovo Iscritto
Quoto jrogin.

@ dumas: è un buon consiglio quello di stabilire la residenza nel comune dove hai acquistato(presso un amico, e secondo me, potresti prendere in esame anche l'affitto se i tempi sono molto lunghi. Handicap: se hai contratto un mutuo e non stabilisci la residenza entro sei mesi, o fine anno solare, non potrai scaricarti gli interessi passivi.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
E' vero quanto scrive tommi riguardo gli interessi passivi. :daccordo:
 

giogio

Nuovo Iscritto
Ciao a tutti.
Ho acquistato la prima casa con rogito fatto un mese fa. Attualmente vivo con i miei genitori nella casa di loro proprietà, nello stesso comune dove ho comprato la mia casa.Potrò andare ad abitare nella mia nuova casa fra sei mesi.
Mi hanno deto che se non prendo subito la residenza nella nuova casa, dovrò pagare ICI e IRPEF su questa come se fosse seconda casa per tutto il periodo fra l'acquisto e il cambio di residenza.
E' vero? Il fatto di aver vissuto finora nella casa di proprietà dei miei genitori viene visto come possesso da parte mia di altra casa?
Non riesco a capire.
 

Jrogin

Fondatore
Membro dello Staff
Professionista
Caro giogio, l'esenzione ICI e IRPEF è per quei soggetti che utilizzano l'immobile come abitazione principale, ed il primo requisito è risiederci.
Altro discorso è quello dei benefici in acquisto per cui sei già in regola avendo la residenza nel comune ove è ubicato l'immobile che hai acquistato.
 

giogio

Nuovo Iscritto
Grazie Jrogin.
Quindi finchè non posso andare ad abitarci devo pagare l'ICI e l'IRPEF?Non c'è un tempo stabilito entro cui andare ad abitarci ed in cui non pago ICI e IRPEF, magari anche solo un paio di mesi, tanto per fare un pò di lavori? Il calcolo dell' ICI e dell' IRPEF decorre dal giorno del rogito?
 
L

Loretta Grazia

Ospite
Ciao Giogio, purtroppo l'ICI e l'IRPEF sono dovute anche se aspetti solo pochi mesi per prendere la residenza nella tua nuova casa. L'IRPEF si paga a giorni, partendo dalla data del rogito fino a quello di residenza. L'ICI invece si paga a mesi, calcolando il mese intero se il possesso supera i 15 giorni. Per esempio, se il rogito d'acquisto è del 10 ottobre 2009 e tu prenderai la residenza il 20 giugno 2010, devi pagare l'ICI per 9 mesi (da ottobre a giugno compresi); se il rogito fosse del 20 ottobre 2009 e la residenza del 10 giugno 2010, l'ICI sarebbe dovuta "solo" per 7 mesi (da novembre a maggio compresi). Ciao, buona giornata
 

Ennio Alessandro Rossi

Membro dello Staff
Professionista
una piccola precisazione correttiva:

Il compratore che ha stipulato un mutuo per l'acquisto dell'abitazione principale ha diritto a portarsi in detrazione gli interessi (anche subito) a condizione che l'unità immobiliare sia stata adibita ad abitazione principale entro UN ANNO dall'acquisto (cioè deve andare ad abitare nell'appartamento entro un anno dall'acquisto) e che l'acquisto sia avvenuto nell'anno precedente o successivo alla stipula del mutuo (prima era sei mesi )
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto