• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

raidband

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Buonasera,
lo scorso anno ho acquistato un immobile subentrando ad un precedente proprietario, all'interno di un condominio con cui condivido le spese relative alla manutenzione della resede pubblica e le spese dell'acqua.
Due anni prima l'assemblea condominiale ha deliberato di sospendere l'erogazione dell'acqua ad un condomino moroso.
Qualche mese fa però il condomino moroso ha ottenuto, attraverso una ordinanza del Tribunale, il riallaccio dell'acqua: la sospensione è stata ritenuta illegittima, in quanto bene primario.

In virtù di questa ordinanza, il condomino tutt'ora moroso adesso chiede all'amministrazione del condominio un risarcimento di danni patrimoniali e alla persona. Al momento si tratta di una richiesta di negoziazione assistita.

Avrei dunque bisogno di chiarire questi punti:
- dato che la richiesta del condomino moroso parla di controversia tra lui e l'amministrazione del condominio, chi risponde in solido a questa controversia? I condomini o l'amministratore?
- essendo io subentrato in una fase successiva alla data in cui il condominio ha deliberato l'incarico di sospensione illegittima dell'erogazione dell'acqua, chiedo se sono comunque legalmente ritenuto responsabile oppure se è il precedente proprietario, effettivo sottoscrivente della delibera, a dover pagare il risarcimento.

Grazie.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto