• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

euge52

Membro Junior
Proprietario Casa
Buon giorno a tuitti.
per avere la riduzione del 25% dell'IMU per contratti agevolati quale documentazione è necessario avere???
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Dal 30/06/2019 (data in cui è stato convertito in legge il cosiddetto Decreto crescita) non occorre più presentare al Comune alcuna dichiarazione né comunicazione per usufruire della riduzione IMU relativa ad immobili locati con contratti concordati.

Ne avevamo parlato in questa discussione:
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Può darsi però che il comune richieda che il contratto sia asseverato dalle organizzazioni dei proprietari o degli inquilini che hanno stretto l'accordo territoriale, qualora sia stato stipulato senza la loro assistenza.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Dal 30/06/2019 (data in cui è stato convertito in legge il cosiddetto Decreto crescita
Per la precisione, la conversione in legge è avvenuta il (con legge del) 28 giugno. La legge è stata pubblicata il giorno successivo. E le modificazioni apportate dalla legge di conversione hanno efficacia dal giorno successivo a quello della sua pubblicazione, e quindi dal 30 giugno 2019.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
il comune richieda che il contratto sia asseverato
Solo se il contratto concordato è stato stipulato in base ad un Accordo Territoriale che ha recepito il D.M. 16/01/2017.
Come è stato specificato nelle risposte all'altro quesito di @euge52 :
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Dal 30/06/2019 (data in cui è stato convertito in legge il cosiddetto Decreto crescita) non occorre più presentare al Comune alcuna dichiarazione né comunicazione per usufruire della riduzione IMU relativa ad immobili locati con contratti concordati.

Ne avevamo parlato in questa discussione:
Spesso per alcuni postanti sarebbe opportuno rileggere vecchie discussioni.
 

euge52

Membro Junior
Proprietario Casa
Proprio perché sono vecchie discussioni ho chiesto!!! Infatti si sono aggiunti altri commenti che nelle vecchie discussioni non c’er ano!!!!
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
per avere la riduzione del 25% dell'IMU per contratti agevolati
E' necessario precisare quanto segue.

Per usufruire esclusivamente della riduzione 25% dell'aliquota IMU (cosiddetto sconto statale), non occorre fare alcuna comunicazione.

Se invece si intende usufruire anche dell'aliquota agevolata deliberata dal Comune per gli immobili locati con contratto concordato, allora è possibile che il Comune richieda un'apposita comunicazione (e pure la fotocopia del contratto concordato regolarmente registrato all'Agenzia delle Entrate).

L'ho appena chiarito in questa discussione (post n. #25 e n. #28):
 

Fabinus

Membro Junior
Proprietario Casa
E' necessario precisare quanto segue.

Per usufruire esclusivamente della riduzione 25% dell'aliquota IMU (cosiddetto sconto statale), non occorre fare alcuna comunicazione.

Se invece si intende usufruire anche dell'aliquota agevolata deliberata dal Comune per gli immobili locati con contratto concordato, allora è possibile che il Comune richieda un'apposita comunicazione (e pure la fotocopia del contratto concordato regolarmente registrato all'Agenzia delle Entrate).

L'ho appena chiarito in questa discussione (post n. #25 e n. #28):
Buongiorno. Mi chiarisci quest'altra aliquota agevolata del comune; cioè oltre alla riduzione del 25% si potrebbe usufruire anche di un'altra agevolazione comunale? Grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
oltre alla riduzione del 25% si potrebbe usufruire anche di un'altra agevolazione comunale?
Sì. Per esempio, il comune di Catania (*) prevede l'aliquota IMU ordinaria del 10,60 per mille, mentre per gli immobili locati a canone concordato prevede l'aliquota del 9,60 per mille.
Pertanto, per gli immobili locati a canone concordato l'imposta, determinata applicando l'aliquota del 9,60 per mille stabilita dal comune, è (ulteriormente) ridotta al 75 per cento, pari quindi al 7,2 per mille.

(*) che ha dichiarato il dissesto finanziario. Perciò, è tenuto a deliberare per le imposte e tasse locali di spettanza dell'ente dissestato, diverse dalla tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, le aliquote e le tariffe di base nella misura massima consentita (quindi, IMU al 10,60 per mille).
Resta tuttavia fermo il potere dell'ente dissestato di deliberare, secondo le competenze, le modalità, i termini e i limiti stabiliti dalle disposizioni vigenti, le maggiorazioni, riduzioni, graduazioni e agevolazioni previste per le imposte e tasse.
 
Ultima modifica:

Fabinus

Membro Junior
Proprietario Casa
Sì. Per esempio, il comune di Catania (*) prevede l'aliquota IMU ordinaria del 10,60 per mille, mentre per gli immobili locati a canone concordato prevede l'aliquota del 9,60 per mille.
Pertanto, per gli immobili locati a canone concordato l'imposta, determinata applicando l'aliquota del 9,60 per mille stabilita dal comune, è (ulteriormente) ridotta al 75 per cento, pari quindi al 7,2 per mille.

(*) che ha dichiarato il dissesto finanziario. Perciò, è tenuto a deliberare per le imposte e tasse locali di spettanza dell'ente dissestato, diverse dalla tassa di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, le aliquote e le tariffe di base nella misura massima consentita (quindi, IMU al 10,60 per mille).
Resta tuttavia fermo il potere dell'ente dissestato di deliberare, secondo le competenze, le modalità, i termini e i limiti stabiliti dalle disposizioni vigenti, le maggiorazioni, riduzioni, graduazioni e agevolazioni previste per le imposte e tasse.
Allora questa ulteriore agevolazione é a discrezione del comune dove é situato l'immobile locato e quindi non é uguale per tutti i comuni, per cui necessita andare a leggere il regolamento del comune interessato in materia di IMU. Mi confermi questo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
possessore ha scritto sul profilo di Luigi Criscuolo.
Auguri di buon compleanno anche da parte mia!
Alto