• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

lucy07

Membro Attivo
Proprietario Casa
salve
appartamento locato in condominio, non ci sono particolari accordi tra proprietario ed inquilino per le spese condominiali, in che % vanno suddivise le spese: amministratore ,spese postali, bancarie .....c'è una normativa ?
consuetudine ? nel mio caso l 'amministratore invia consuntivo e preventivo con le spese ripartite a proprietario e conduttore..
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Le spese "amministrative" sono a totale carico del locatore.

L'amministratore non compete alcun calcolo/riparto divento interfacciarsi solamente con il proprietario.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
c'è una normativa ?
C'è la tabella di cui all'Allegato D del D.M. 16/01/2017, a cui è obbligatorio riferirsi nel caso di contratti di locazione concordati.
Se invece si tratta di un contratto libero 4 + 4, le parti possono concordare una diversa ripartizione degli oneri accessori.
 

Allegati

lucy07

Membro Attivo
Proprietario Casa
la tabella di cui all'allegato D non fa menzione delle voci :amministratore ,spese bancarie ecc......
vedendo ora in rete c'è chi indica anche un 50%e 50%......?
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
la tabella di cui all'allegato D non fa menzione delle voci :amministratore ,spese bancarie ecc......
vedendo ora in rete c'è chi indica anche un 50%e 50%......?
è un incompetente!!! Leggi qui:

 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
"rootare" il telefono e provare rom nuove/diverse.

???????
Gergo sconosciuto? :fico:

Evidentemente per te uno smartphone è un telefono portatile che misteriosamente fa qualcosina in più dei predecessori.
Spiego in "volgare" se mi riesce.
La maggioranza degli smartphone (a tutti gli effetti un computer) usa il sistema operativo (OS) "android" ...che deriva da Linux.
In tali apparati è "bloccata" la possibilità di modificare il "nucleo" del sistema operativo onde evitare danni irreversibili.
Derivando da un OS libero è comunque possibile (per gli impavidi) mettere mano anche al codice sorgente.
Rootare il telefono significa prendere pieno possesso (stile administrator nei PC Windows) dell'apparato cosa che ti permette di installare sempre sistemi android (custom rom) ma realizzati da aziende terze e non dal produttore.
Generalmente sono OS più spogli cui poi aggiungi le funzionalità che ti interessano.
Puoi così avere sistemi più performanti o con meno bug ...o può andare anche peggio...rimango "brikkare" il telefono (renderlo un "mattone" adatto solo al lancio o recupero parti).
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Gergo sconosciuto? :fico:

Evidentemente per te uno smartphone è un telefono portatile che misteriosamente fa qualcosina in più dei predecessori.
Spiego in "volgare" se mi riesce.
La maggioranza degli smartphone (a tutti gli effetti un computer) usa il sistema operativo (OS) "android" ...che deriva da Linux.
In tali apparati è "bloccata" la possibilità di modificare il "nucleo" del sistema operativo onde evitare danni irreversibili.
Derivando da un OS libero è comunque possibile (per gli impavidi) mettere mano anche al codice sorgente.
Rootare il telefono significa prendere pieno possesso (stile administrator nei PC Windows) dell'apparato cosa che ti permette di installare sempre sistemi android (custom rom) ma realizzati da aziende terze e non dal produttore.
Generalmente sono OS più spogli cui poi aggiungi le funzionalità che ti interessano.
Puoi così avere sistemi più performanti o con meno bug ...o può andare anche peggio...rimango "brikkare" il telefono (renderlo un "mattone" adatto solo al lancio o recupero parti).
Spiegazione chiarissima. Io ad ogni modo dispongo di un iphone e lo utilizzo nel modo più classico e semplice.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
non ci sono particolari accordi tra proprietario ed inquilino per le spese condominiali,
Nel qual caso la consuetudine è quella di attribuire al proprietario le spese di amministrazione (incluse postali ed assicurazioni).
Nulla vietava di stabilire una regola del 50%, meglio individuando le voci di spesa.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Scusate l'ignoranza , ma a seguito di una richiesta mutuo e di attesa delibera, oggi il direttore mi ha detto che il mutuo è in delibera ... sapete esattamente cosa significa
Claudia85 ha scritto sul profilo di Gianco.
Scusi Gianco, cosi siamo in privato? Non vorrei allegare pubblicamente per privacy
Alto