1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pingo

    pingo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A causa di alcune difficoltà nel mio lavoro, mi sono trovato con alcune rate del mutuo arretrate per un ammontare di circa 3500,00 euro. Ogni rata è di circa 600,00 euro.
    Sono stato contattato dalla società che gestisce il recupero crediti ed abbiamo concordato un piano di recupero costituito da 9 reate da 360,00 euro cadauna, che finora sono riuscito a pagare regolarmente e puntualmente.
    Ovviamente questa è la sola cifra che mensilmente sono riuscito a pagare, facendo di nuovo arretrare le rate in corso. Umanamente se già non riuscivo a pagarne 600,00, come avrei potuto pagarne quasi 1000,00?
    Naturalmente sapevo di non essere completamente in regola, ma ho cercato comunque di rispettare alla lettera il piano concordato.
    Purtroppo, è successo un fatto nuovo: mi ha telefonato questo pomeriggio il responsabile del recupero crediti, con il quale durante questo periodo si è allacciato un dialogo abbastanza amichevole, che mi ha avvertito che gli è stata revocata la mia posizione e questo, pare, non sia un buon segno, perchè la Banca d'Italia con questa procedura, in genere intende chiudere il mutuo...
    Non immaginate in quale tragedia mi trovo, sapere che possano agire in questi termini, nonostante abbia rispettato puntualmente il piano recupero e dimostrato buona volontà a pagare.
    Possibile che proprio in questo terribile periodo di crisi, non si tenga conto di nulla?
    Cosa possono fare veramente. Io non ho dimostrato di non voler pagare, ho solo dimostarto di poter, per il momento pagare una rata inferiore.
    Nonostante sia la cosiddetta "primacas" possono davvero prendermela?
    La casa non è un diritto sacrosanto? Come mai si pensa di darla agli extracomunitari, ai terremotati (giustissimo, ci mancherebbe) e prenderla invece a chi ce l'ha già?
    Vi prego rispondetemi, sono disperato!
     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Ciao Pingo, io purtroppo non so darti nessun consiglio,spero che qualche utente o esperto del forum possa aiutarti,però ti dico un grande in bocca al lupo:fiore::fiore: Forza esperti di propit dite qualche cosa.:daccordo:
     
  3. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro Pingo,
    ho letto la tua richiesta ma non riesco a capire in un caso come il tuo cosa c'entra la Banca D'Italia.
    Mi preme informarti che non oltre 15 giorni orsono mi sono interessato ed ho felicemente risolto una sitazione come la tua:
    Come?
    Innanzi tutto è bene sapere che ,in una situazione difficile come ora,nessuna banca ha interesse a vendere un immobile all'asta e quindi sia la banca che ha concesso il mutuo sia il nuovo proprietario del credito (da quanto ho capito il tuo credito è stato "cartolarizzato" cioè venduto ad altro creditore) hanno tutto l'interesse a raddrizzare la tua posizione.
    Una sostanzioso aiuto deve e può dartelo solo la banca che ha erogato il mutuo.
    Mi sono recato alla banca con il cliente facendo presente che il mutuatario è disposto a regolarizzare la sua posizione ad una sola condizione : poter rinegoziare il mutuo comprensivo del residuo debito e delle rate arretrate.
    Il titolare della Filiale ha preso atto della nuova situazione ma si è dimostrato impotente a poter dare una risposta in quanto la pratica non era più nelle sue mani ma era stata ceduta ad altri per il recupero, quindi lui non poteva assicurare niente di preciso.
    Abbiamo però convinto ad interpellare il nuovo creditore delle novità esistenti ed a darci una risposta in proposito.
    Lo stesso pomeriggio mi chiama al cellulare il Direttore annunciandomi che è stata accettata la nostra richiesta e che lo stesso è disposto a rinegoziare il mutuo in questione nella maniera da noi suggerita.
    Conclusioni: stiamo approntando un nuovo finanziamento di € 110.000,00 comprensivo del residuo mutuo e delle 22 rate arretrate e non pagate.
    L'istruttoria del nuovo finanziamento viene posta in essere con l'intervento e la garanzia della "Fondazione Toscana Prevenzione usura" che opera in base alla legge 108/96 proprio in aiuto delle persone in difficoltà : Queste Onlus esistono in tutte le regioni magari sotto nomi diversi
    Penso che qualche cosa di analogo esista anche nella tua , informati alla Regione.
    Il tuo caso è abbastanza serio,da solo penso che troverai notevoli difficoltà. Eventualmente senti quale altra alternativa ti propone la banca.
    A disposizione
    Ciao
     
    A , , e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  4. pingo

    pingo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta, Sig. Alberto, le Sue parole sono state alla pari di una boccata di ossigeno, letteralmente.
    Non immagina in quale stato d'ansia sto vivendo dopo quella telefonata e sto davvero provando la bruttissima sensazione della mancanza d'aria...
    Per chiarire meglio la mia storia, la Banca d'Italia, a quanto pare, è subentrata dopo, infatti il mutuo mi è stato concesso dalla mia banca: la BNL.
    Prima di questo ritardo, ne ho avuto un altro, di minore entità, che ho comunque risolto nei termini concordati con altra azienda a cui era stato affidato il recupero.
    Successivamente, avendo di nuovo accumulato un ritardo, vengo contattato da questa azienda di recupero (l'ultima a cui faccio riferimento), con la quale ho concordato quanto già detto in precedenza.
    Come ho già avuto modo di spiegare, questo signore mi ha informato di questa revoca, mostrandosi anche molto stupito e meravigliato per questa decisione presa dalla banca, in quanto mi ha detto che dei casi che segue io sono stato l'unico ad aver rispettato le scadenze concordate, senza neanche un giorno di ritardo, dimostrndo una seria volontà di pagare (ci mancherebbe, non faccio certo un piacere a nessuno in quanto comunque mio dovere).
    Certo, resta il fatto che ho pagato le rate del rientro esposizione, ma a loro risulta di nuovo lo scoperto delle rate ufficiali e su quelle, evidentemente, stanno agendo.
    Certo è che viviamo in un mondo tecnologico, dove tutto procede in automatico, ma è mai possibile che dietro queste macchine non ci sia qualcuno che si immedesimi un pò nei panni degli altri? Com'è facile dall'alto di uno stipendio sicuro, avere il pelo sulla coscienza...
    Comunque, proverò ad informarmi, seguendo Le sue preziose indicazioni, cercherò anche l'appoggio di un caro amico avvocato che mi supporti. Ma mi perdoni se Le chiedo un'ultima cosa: nonostante il suo cliente avesse ben 22 rate insolute, è riuscito a rinegoziare il mutuo? Ho capito bene?
    La ringrazio ancora una volta e prego, se per caso ci fosse qualcuno che ha passato o sta passando una storia come la mia (purtroppo penso tanti) di dire la sua.
    Cordiali saluti.
     
  5. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro Pingo
    mi spiace, ma continuo a non capire l'intervento della Banca D'Italia a proposito di un mutuo arretrato nei pagamenti delle rate perchè il suo ruolo ho sempre saputo che è ben altro.
    Dalla sua risposta ho capito che lei è una persona degna del massimo rispetto e della massima considerazione.
    Non poterla aiutare è un grosso peccato.
    Pertanto come già detto lei potrebbe più facilmente risolvere il suo problema ricorrendo ad un Centro Prevenzione Usura dove troverà gente preparata che la aiuti a poter riesaminare la possibilità di rinegoziare il mutuo: Se lo ritiene opportuno,nonostante la notevole distanza che ci separa,posso informarmi io per sentire se esistono anche nella sua regione degli appositi centri di ascolto.
    Di solito queste "Fondazioni Onlus" garantiscono l'erogazione di finanziamenti proprio a persone che sono o che hanno avuto in precedenza difficoltà.
    Resto a disposizione per ogni sua eventuale necessità
    Ciao
     
    A Jrogin e ralf piace questo messaggio.
  6. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Di nuovo per Pingo,
    mi sono dimenticato di rispondere alla sua domanda a proposito del mutuo arretrato di ben 22 rate: la risposta è SI
     
  7. pingo

    pingo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non riesco a trovare le parole giuste per ringraziarLa dell'attenzione che mi sta prestando e la ringrazio anche per la stima che ripone nei miei confronti, ampiamente ricambiata.

    Riguardo l'intervento della Banca d'Italia sulla mia posizione, non so cosa dirLe se non che mi è stato riferito da quel signore incaricato al recupero, con cui ho avuto a che fare.
    In questo momento non ho niente di scritto, perchè ancora non mi è stato notificato nulla ufficialmente.

    Tutto ieri ho provato a cercare in rete qualcosa che mi desse indicazioni sui centri prevenzione usura nella mia regione come mi ha suggerito.
    Ne ho trovato uno che però per regolamento del forum non posso inserire ne tanto meno mandarLe via MP, che mi sembra dica qualcosa, ma ad un primo sguardo mi sembra di capire che aiutino solo quelli che hanno già avuto a che fare con usurai o che si trovino in qualche modo già taglieggiati.
    Mi dica che non è così, che ho interpretato male quello che ho letto, anche perchè non ho la sufficiente lucidità di riuscire a leggere e capire con l' attenzione dovuta, mentre per Lei dovrebbe essere più semplice capire di cosa si tratta veramente.
    Mi chiede se devo ritenere opportuno che Lei si possa informare dell'esistenza, nella mia regione, di qualcuno o qualcosa che possa aiutarmi... Le rispondo che penso sia come chiedere ad un assetato in pieno deserto se gradisce un poco d'acqua!
    Nel ringraziarLa ancora, resto in attesa di Sue nuove.

    Voglio concludere con una considerazione: tutti sapete che hanno concesso la possibilità di poter congelare per un anno il pagamento del mutuo. Lodevolissima inziativa, destinata però a chi dimostra di essere in cassa integrazione, o disoccupato o che sia morto l'intestatario del mutuo.
    Io sono un piccolo artigiano, che purtroppo non appartiene a nessuna di queste categorie, anche se sarei in grado di dimostrare il mio bisogno, esibendo dichiarazione dei redditi o dichiarazioni IVA.
    Senza nulla togliere ad un cassaintegrato, io non percepisco nussun stipendio o parte di esso!
    Evidentemente chi lavora in proprio non è considerato.
     
  8. pingo

    pingo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi corre l'obbligo (anche se non lo reputo certo tale) di ringraziare pubblicamente quel galantuomo che risponde al nome di Alberto Fontanelli che con le sue parole, i suoi interventi ed i suoi consigli, è riuscito a farmi uscire in qualche modo dalla situazione che mi ha spinto a scrivere la prima volta su questo sito per il mio problema con un mutuo.
    Posso dire che grazie a questo signore, ho avuto modo di poter contattre nella mia città un altro galantuomo che ha saputo anche lui consigliarmi per il meglio.
    Ancora grazie al sig. Alberto, soprattutto grazie di avermi fatto scoprire che ancora esiste gente disinteressata.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  9. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Ciao pingo, non sai che piacere mi ha fatto leggere il tuo messaggio.:applauso::fiore::applauso:
    ..... anche se era rivolto al nostro Alberto Fontanelli:^^::^^:
     
  10. ninetto

    ninetto Membro Attivo

    un grosso augurio a Pingo e un salutone a quel simpaticone di Jrogin
     
  11. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Sono molto contento per Pingo, per Propit che è stato utile, e grazie ancora ad Alberto Fontanelli da parte di tutto Propit.:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina