1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Berio

    Berio Nuovo Iscritto

    Salve, io e mio fratello abbiamo ereditato una casa e un appartamento pariteticamente. La casa è abitata da me e l'appartamento in affitto che se lo tiene mio fratello.
    Mio fratello mi ha mandato attraverso un avvocato istanza di scioglimento già depositata in tribunale. Io sono d'accordo nel dividere la proprietà e forse anche secondo le sue aspettative cioè l'appartamento a lui e la casa a me, solo che lui mi ha preceduto in questo modo.
    Quale è la procedura che dovrò seguire a questo punto? Il giudice ci ha convocato per 11 novembre?
    Se non accetta(io la casa, che è tutta da rifare e vuole) può costringermi alla vendita degli immobili?
    Grazie
     
  2. horagioneio

    horagioneio Nuovo Iscritto

    Spero di aver capito bene, gli immobili sono una casa e un appartamento? prima di fare il passo di rivolgersi al giudice per la divisione della comunione, suo fratello avrebbe dovuto inviarle una raccomandata per vendita di quota ereditaria ex art. 732 c.c.trascorso il termine di 60 giorni dal ricevimento e se non ottiene risposta si può fare istanza al giudice di sciogliemnto della comunione. Il consiglio è trovare un accordo tra di voi, naturalmente a mezzo intermediari, cioè avvocati!!! periziate gli immobili e constatane il valore, procedeta V O I ALLA DIVISIONE, se procede il giudice il valore di mercato degli immobili sarà notevolmente più basso. ORA PERO' CHE L'UDIENZA E' FISSATA SI DEVE RIVOLGERE AD UN AVVOCATO!!!!
     
  3. Berio

    Berio Nuovo Iscritto

    la racc. con Servizio Notificazione Atti e timro tribunale UNEF dice così: Studio Legale avv.xx
    Tribunale di Parma
    Istanza di integrazione
    Nel ricorso ex art. 702 cpc per scioglimento di comunine RG 4262/10 dott,...
    promosso dal sig mio fratello con l'avvzz Ricorrente contro il sig io Reistente
    premesso che in data 22/07/2010 il sig mio fratello depositava istanza di scioglimento dei seguenti immobili
    1 Casa in via.. e appartamento in via..
    2 che visto il ricorso ex art 702bis e cpc il giudice fissava udienza per la comparizione delle parti al 16/11/10 con termine per la notifica entro il 17/9/10
    3che il predetto ricorso veniva regolarmente notificato al sig io il quale rifiutava di riceverne la notifica (non è esatto. Mi sono visto recapitare una semplice raccomandata dell'avvocto xx senza sapere il contenuto e io non l'ho accettata)
    4 che successivamente alla notifica lo scrivente procuratore nella trascrizione dell'atto nei registri immobiliari è incorso in un errore di indirizzo(particella)
    5che in mancanza dell'indicazione il Conservatore non può procedere alla trascrizione
    chiede
    che il tribunale voglia autorizzare l'integrazione della particella mediante nota..

    RELATA NOTIFICA: a richiesta dell' avvxx io aiutante giudiziario HO NOTIFICATO copia conforme all'originale avanti al tribunale quanto al sig io residente in via...
     
  4. horagioneio

    horagioneio Nuovo Iscritto

    le raccomandate inviate dagli avvocati, spesso e volentieri sono notifiche! sono abilitati a notificare. il rifiuto di una notifica equivale a riceverla!!!!! quindi meglio avere la notifica e sapere di cosa si tratti!!!
    SUBITO DA UN AVVOCATO DELLA ZONA!!!!! se sei non ha un reddito che superi i 9.700,00 all'anno, circa può usufruire del gratuito patrocinio. ad ogni modo le occorre un avvocato
     
  5. Berio

    Berio Nuovo Iscritto

    Dunque..ho letto che per dare ingiunzione di scioglimento di un bene ereditato occorre la proprietà del 51%. Nel mio caso, io e mio fratello coeredi al 50% cosa succede?
    grazie
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Non è così, ciascun coerede può chiedere la divisione giudiziale :
    avvocati24ore.it La divisione dei beni ereditati
    :daccordo:
     
  7. horagioneio

    horagioneio Nuovo Iscritto

    chiunque può chiedere lo scioglimento della comunione a prescindere dalla quota di proprietà.

    Aggiunto dopo 1 :

    Berio, l'udienza si avvicina si rivolga ad un avvocato!!!!!!
     
  8. Berio

    Berio Nuovo Iscritto

    Grazie per l'attenzione. Qusta mattina sono stato dal magistrato che mi consigliato di azzerare la convocazione con un accordo fra le parti. Così sono stato da mio fratello e mi sono accordato. L'avvocato mi convocherà per mettere una firma sul' accordo da presentare al giudice?
     
  9. horagioneio

    horagioneio Nuovo Iscritto

    bene, meglio così....
     
  10. Berio

    Berio Nuovo Iscritto

    Ancora una domanda. Come dicevo sono stato da mio fratello e abbiamo raggiunto un accordo solo verbale per lo scioglimento concordato dell'eredità. Adesso cosa posso fare fino al 16 novembre data la convocazione presso il giudice? Il suo avvocato mi convocherà? oppure farà richiesta di annullamento udienza senza interpellarmi?
    Grazie.
     
  11. tamara

    tamara Membro Attivo

    Consiglio che sia tu a contattare l'avvocato per fissare un appuntamento almeno per fine di questo mese così avrai tutto il tempo di analizzare bene (o fare analizzare da un professionista) l'accordo che ti propongono nel quale dovrà essere menzionata la vertenza in corso presso il tribunale e conseguente rinuncia agli atti e all'azione del ricorrente (tuo fratello) in quanto è intervenuta transazione tra le parti.
    Ciao!
     
    A maidealista piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina