1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Frengo

    Frengo Membro Junior

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti voi,
    già ho fatto un errore : SCRITTURA PRIVATA era il titolo..ma non so come correggere

    vorrei avere qualche dettaglio su quanto in oggetto :

    > dovrei affittare un box per, probabilmente 20-25gg

    se ricordo bene NON è obbligatorio la registrazione di questa scrittura privata, ma suppongo che essa debba avere alcune caratteristiche "minimali" se poi decida di registrarlo

    lo avrei preparato in questo modo :

    > io sottoscritto ( nome e cognome )
    > cedo in locazione per il periodo xx - yy al signor ( nome , cognome, residente in , telefono )
    > il box sito in ( via.... )
    > descritto in questo modo ( lo descrivo con i servizi ....e sul retro stampo anche la piantina )
    > per il prezzo di ... che ho ricevuto in (assegno n.ro / contanti )
    > data e firma di ambedue come ultima riga

    anticipo che NON AVRO' il CodiceFiscale della persona interessata all'affitto perchè NON è italiana : utilizzerà il BOX per parcheggiare la sua auto-straniera per il periodo che sarà in Italia per lavorare (è dipendente di una società NON ITALIANA che ha sede nello stesso palazzo in cui abito )
     
  2. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    x mia esperienza :
    • la scrittura prIvata ( e non provata :) ) che non deve essere registrata può contenere qualunque cosa, perchè è una specie di "impegno personale" (tra galantuomini....in genere)
    se invece si "dovrà anche registrare" (eventualmente) :
    • sono necessari una serie di indicazioni ( anche catastali riguardo il bene immobili) ... e credo anche speciali/nuove "certificazioni" di legge (ne aggiungono sempre di nuovo con il tempo...o qui e là...) - per l'elenco esatto delle informazioni da inserire...attendiao responso degli ESPERTI del settore : IO NON CREDO (ma non sono proprio sicuro) che qualunque "pezzo di carta" sia "registrabile" : sono sicuro che "un minimo" di dati identificativi ci debbano essere..
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quantomeno per registrare occorrono quelli anagrafici del proprietario e dell'affittuario nonché quelli catastali dell'immobile. Devi indicare una durata e un importo del canone. Se lo straniero non ha codice fiscale può sempre chiederlo, altrimenti non registri un bel niente.
     
  4. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    sapevo che era sufficiente che "chi registrava" poneva o trasmetteva all'ADE il "proprio" codice-fiscale : tu sei certissimo che serve il cod-fisc di tutte le parti ?
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Perchè non usare il numero di passaporto dello straniero?
     
  6. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    SI,

    Intendevo proprio chiedere : non si può utilizzarw altro....al posto del cod-fisc?
     
  7. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    No, chiunque intrattenga rapporti economici "ufficiali" in Italia deve avere il codice fiscale. All'AdE te lo danno in 5 minuti previa esibizione di un documento.
     
  8. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per ufficiali, intendi "tegistrati" , giusto?

    Le "normali " ricevute di pagamento, senza alcuna indicazione di cod.fisc. sono invece da ritenersi valide....giusto?
     
  9. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Esatto... Mapeit ha ragione... per registrare un contratto serve il codice fiscale di ambo le parti... se una parte è soggetto giuridico allo serve la partita IVA...
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e se è estracomunitario anche la comunicazione alla p.s. entro le 48 ore
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Richiesta Codice Fiscale
    Chi lo può richiedere
    Il Codice Fiscale può essere richiesto da qualunque cittadino in possesso di documento di riconoscimento valido. Per gli stranieri, occorre passaporto o permesso di soggiorno. Per i neonati basta il certificato di nascita o la relativa autocertificazione del genitore.
    Condizioni per il rilascio
    L'unico Codice Fiscale valido è quello rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. L'attribuzione del numero di Codice Fiscale può essere effettuata, oltre che dagli Uffici locali dell'Agenzia delle Entrate, anche dai Comuni (per i neonati, entro sessanta giorni dalla nascita) e dai Consolati (per i residenti all'estero), se collegati al sistema informativo dell'Anagrafe Tributaria.
    Cosa è necessario fare
    E' necessario presentare richiesta di Codice Fiscale su modulo disponibile presso l'Ufficio Distrettuale delle Imposte Dirette, allegando la seguente documentazione: se maggiorenni, un documento d'identità; se minorenni, il documento d'identità del genitore e del minore o certificato di nascita o la relativa autocertificazione firmata dal genitore. Se stranieri, occorre presentare il passaporto e/o permesso di soggiorno. In caso di successione serve il certificato di morte (o autocertificazione) con i dati anagrafici del deceduto e documento d'identità di un erede o di chi ne fa richiesta.
    Quanto costa
    La richiesta non comporta alcuna spesa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina