• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

gorex75

Nuovo Iscritto
Buongiorno a tutti,
scrivo nella speranza che qualcuno possa aiutarmi con una questione di divisione immobiliare.
Abito insieme a mia madre in una casetta a due piani, un appartamento per piano. Accatastati in due subalterni diversi.
Ora, dopo le successioni dei nonni che non vi sto a spiegare, siamo proprietari io e mia madre al 50 % dell'immobile, ma non un appartamento per uno, ognuno dei due è proprietario del 50 % dei due appartamenti. Ora, siccome vorrei ristrutturare l'appartamento superiore che era di mia nonna per andarci a vivere, e per farlo devo fare un mutuo, e questa situazione della non completa proprietà dell'appartamento fa storcere il naso alle banche, vorrei risolvere una volta per tutte il problema. Mi sono informato dal notaio per la divisione, e il notaio, oltre alla spesa del 1% del valore della casa per l'imposta ipotecaria, vorrebbe altri 2000 euro come onorario... francamente mi sembra un furto, anche perchè, leggendo qua e la, ho scoperto che dovrebbe essere sufficiente una scrittura privata autenticata (da un ufficiale giudiziario ? da un segretario comunale ?) con conseguente voltura catastale. Ora la domanda è questa: è possibile fare questa cosa ? Dove lo trovo, e chi è che mi autentica la scrittura privata ? Esistono dei moduli come base della scrittura ? Insomma, qual'è tutto l'iter esattamente ?
Grazie anticipatamente.
Claudio
 

Adriano Giacomelli

Membro dello Staff
Proprietario Casa
Come la vedo io la strada tramite Notaio è la più sicura e collaudata. Duemila euro ti sembra molto, ma intanto ti ha già fatto la consulenza, inoltre, professionalmente, risponde degli atti che andrà a fare. La casa è un bene importante e di valore, e come tale deve avere il requisito di essere certamente a te intestata, per darti, nel corso della vita, tutto ciò che le chiedi, abitarla, apprezzarsi, darti garanzie di solvibilità, sino al giorno che eventualmente deciderai di venderla e ti tornerà comodo che tutti gli atti di proprietà siano certi e verificabili.
Cosa ti posso suggerire:
Siccome dovrai fare un mutuo, parla con calma con il notaio, concorda l'operazione mutuo, fatti fare un preventivo, e tra il preventivo della divisione e del mutuo, chiedi che ti venga incontro.
Adriano Giacomelli
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Principia ha scritto sul profilo di Gianco.
Giaco ho letto che sei professionista che lavoro fai? Potrei contattarti telefonicamente se sei in tecnico?
Buongiorno,

Chiedo a questo forum una delucidazione per un contratto di affitto casa.

Sto per affittare una casa dal 21 ottobre di quest' anno, ho optato per la cedolare secca, quando e come dovrei versare la tassa del 21% ? E poi come funzioneranno i vari versamenti per l'anno prossimo?

Vi ringrazio per la risposta
Alto