• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Se il vano non ha l'altezza, l'estensione o non gode dell'illuminazione/aria sufficiente è considerato un locale di sgombero, quindi 1/3 di vano catastale.
Gianco: non ti offendere.
Ma chi se ne frega se sia contato 1/3, 1/2 o quel che l'è.

Sai se ha i requisiti per diventare abitabile ? Certamente no.

Pensi che potrebbe averli, compresa la quota di volumetria disponibile?. Anche qui penso proprio di no: l'avrebbe sfruttata qualcuno prima.

Questi sono i temi che interessano il postante: e cosa non ci ha detto è se il suo interesse per questa problematica soluzione, stia prioritariamente nel prezzo proposto o nel fatto che avrebbe due locali in più: mi pare abbia insistito sulla possibilità di regolarizzare il tutto: il prezzo non lo ha discusso molto.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il venditore vende quello che ha. Ma è il prezzo di vendita a stabilire se "vende" una soffitta o se "Vende" un appartamento di 5,5 vani.

Perchè legalmente lui vende un trilocale, con un disimpegno: e soprattutto di fatto vende un immobile con un abuso, che preclude concessione mutui (anche in futuro) e impedisce ad esempio di usufruire di bonus detrazioni, tipo il superbonus, che hanno come vincolo l'assenza di irregolarità edilizie.
Il conteggio è irrilevante in questa discussione: ovvio che sull'atto indicherà i vani ufficiali (catastali): ma qui il problema è di rendersi conto se il sottotetto può essere convertito in mansarda. Io non lo credo: lo avrebbe già fatto il costruttore originario.
Il problema è che si sta raffrontando la consistenza reale con quella catastale. Il dubbio rimane sui locali del sottotetto, progettualmente locali di sgombero e di fatto, camere.
@agamennone deve sapere che, sebbene i locali siano destinati a camere, lui non potrà acquistarle o trasformarle in camere. Eventualmente acquisterà locali accessori ed anche lui li destinerà a camere irregolari.
 

agamennone

Nuovo Iscritto
Conduttore
grazie a tutti, davvero! siete stati gentilissimi e chiarissimi. avevo fatto un'offerta al ribasso, indicando che si trattava appunto di un bilocale con soffitta e non tricamere/servizi come era stato definito dall'agente immobiliare. ho anche fatto presente che la situazione non sarebbe stata sanabile e il prezzo doveva essere adeguato. e comunque a me interessava avere camere regolari e non una soffitta/deposito (non potrei mai eticamente ma anche giuridicamente vivere in un luogo irregolare). l'agente immobiliare ha continuato a dirmi che era tutto regolare perchè da permesso di costruire e da planimetria quella era soffitta e tale veniva venduta. poi la sanatoria avrei potuta farla io (balle perchè ho capito che non sarebbe stata sanabile, altrimenti l'avrebbe fatta il costruttore o il proprietario). a fronte di questa ritrosia, ho ritirato l'offerta prima che venisse sottoposta e nulla, sono in cerca di nuovo. vi ringrazio davvero perchè ora ho chiarito diverse cose. tra l'altro anche la banca mi ha detto che sorge un problema assicurativo se gli spazi non sono abitabili ma solo agibili. grazie, gentilissimi tutti davvero!
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
(non potrei mai eticamente ma anche giuridicamente vivere in un luogo irregolare).
Capisco: anche se trovo ipocrita e ingiusto, lasciar costruire sottotetti palesemente in incremento cubatura e poi fare storie, per spillare quattrini ad inesperti cittadini.

Il volume esiste, e probabilmente nemmeno poi così male come camere da letto: l'Italia ne è piena, ed in passato sono state "regolarizzate" amministrativamente queste soffitte incassando il condono: per poi scoprire che il condono sanava solo l'abuso, ma rimaneva la non agibilità se non era presente anche il rapporto aeroilluminante. Nonostante ciò sono state regolarmente accettati gli accatastamenti come u.i. indipendenti, in cat. A2....

Molte famiglie con figli che crescono sono costrette a ricavare gli spazi proprio in queste volumetrie, non potendosi permettere abitazioni più grandi ed in regola.
Eticamente trovo più dignitosi quelli che cercano di ricavare il meglio dalla loro piccola casa, rispetto a certi che pretendono sussidi pubblici.

Ci sono interi quartieri abusivi in certe località: e poi si attaccano ad abusi più formali che sostanziali.
 

agamennone

Nuovo Iscritto
Conduttore
concordo su tutto. è sbagliato a monte permettere di costruire immobili con simili situazioni. poi c'è del marcio anche negli agenti immobiliari che se ne approfittano per vendere come quadrilocale un bilocale. vergognoso!
grazie ancora comunque, ora sarò più attento.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Capisco: anche se trovo ipocrita e ingiusto, lasciar costruire sottotetti palesemente in incremento cubatura e poi fare storie, per spillare quattrini ad inesperti cittadini.

Il volume esiste, e probabilmente nemmeno poi così male come camere da letto: l'Italia ne è piena
non è così semplice: secondo i moderni piani urbanistici i volumi accessori non sono computati come tali ma servono a poter abitare meglio i fabbricati, è vero che l'Italia è piena di situazioni simili ma sono abusive anche se permettono di godere al meglio gli spazi. Il problema si pone quando un sottotetto dove si è sistemato per far dormire i figli nati dopo l'insediamento della famiglia vengono venduti come camere e poi si generano problemi per l'acquirente, a volte addirittura la speculazione la fa direttamente il costruttore che spaccia per camere i sottotetti che non potanno mai essere abitati. Esistono le sanatorie ma spesso in questi casi non sono praticabili o lo sono spendendo ingenti somme, esiste il recupero dei sottotetti ma vale comunque lo stesso discorso. Si tratta di sapere cosa sia autorizzato dalle pratiche edilizie e evitare di pensare che tutto sia vendibile solo per il fatto che esiste: Come già scritto: se il postante ad oggi ha un solo figlio e vuole acquistare quell'appartamento può tranquillamente farlo usando il sottotetto come lo usava il venditore, se nasceranno altri figli potranno dormire nel sottotetto e nessuno metterà becco, deve però essere pagato il giusto per quello che è
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
non è così semplice:
Certo che hai ragione: ma le norme sottostanti sono a volte discutibili e soggettive.

Sono inderogabili i limiti .... sanitari. Però...

Ad esempio le altezze minime: in pianura 2,70, ma in montagna sono ammesse altezze inferiori. Forse che i montanari sono meno cagionevoli di salute? Per altro in quota l'aria è meno ricca di ossigeno....
Non parliamo dei rapporti aeroilluminanti: sempre in montagna, vuoi per conservare le fisionomie tipiche ambientali, vuoi per le dispersioni, sono ammesse finestrelle ed una ridottissima illuminazione: eppure nessun residente ha palesato scompensi di salute.

Per non parlare della incidenza delle realtà che non rispettano i nuovi limiti, vista l'età media della nostra edilizia, e non rientrano nei nuovi parametri, ma sono state regolarizzate in passato.

Un conto è pretendere che i nuovi fabbricati siano realizzati secondo criteri .... più ariosi.
Altro nascondersi dietro un dito.
Certamente sarebbero da sanzionare i furbetti che spacciano per regolare situazioni a limite.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Ad esempio le altezze minime: in pianura 2,70, ma in montagna sono ammesse altezze inferiori. Forse che i montanari sono meno cagionevoli di salute? Per altro in quota l'aria è meno ricca di ossigeno...
Io che sto nel Campidano se dovessi andare in alta montagna avrei problemi per carenza di ossigeno poiché il mio organismo non è abituato a quell'ambiente. E che dire degli scalatori forgiati agli ambienti:
Noi tutti, per vivere, dobbiamo respirare l'ossigeno (O2) contenuto nell'aria.L'aria è composta da numerosi gas, tra cui l'ossigeno.La normale aria ambiente contiene una concentrazione di ossigeno pari al 20,9% v/v.Quando tale livello è inferiore al 19,5% v/v l'aria viene considerata carente di ossigeno.Le concentrazioni di ossigeno inferiori al 16% sono ritenute pericolose per gli esseri umani.
 

griz

Membro Storico
Professionista
in effetti è evidente che le norme sulle altezze dei locali sono una pura convenzione anche se hanno il fondamento di garantire un volume d'aria tale da permettere una pmanenza salutare per molte ore a finestra chiuse
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Forse con temperature mediamente più basse è più saggio avere soffitti più bassi, per non spendere inutilmente di riscaldamento.
Certamente. Ma appunto se ne deduce che i limiti sono una convenzione.
Nel secolo scorso le abitazioni signorili avevano soffitti almeno a m. 4,50.
Con m. 3,00 c’erano solo case popolari nel senso di case di “tapini”.....
Poi quando si è diffuso il riscaldamento in tutto l’appartamento si è iniziato a ragionare
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Affitto immobile a stranieri ed occupato da più persone
Ho affittato un appartamento ad un ragazzo extracomunitario con regolare contratto registrato, ma ho saputo che adesso in quell'appartamento ci vivono anche altri due ragazzi non parenti tra di loro anch'essi extracomunitari, volevo sapere se hanno diritto a viverci e se ho delle responsabilità e sopratutto corro il rischio di essere denunciato dai miei vicini?
Alto