1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Guest

    Guest Ospite

    Vorrei sottoporvi dei quesiti sperando che possiate aiutarmi a risolverli. Sono proprietario al 50% col coniuge di un lotto di terreno di mq. 1600 divenuto edificabile di recente. Nell'anno 2006, infatti, il Comune interessato " adottò " il P.U.G. (Piano Urbanistico Generale) nel quale ricadeva il mio suolo fino ad allora agricolo. Premetto che per ragioni di lavoro risiedevo in altra provincia e quindi non ho potuto essere al corrente degli sviluppi che via via andavano a verificarsi. Solo nell'anno 2009 ho appreso che il suolo era diventato edificabile a tutti gli effetti e perciò mi sono messo in regola col versamento dell'I.C.I., solo per quell'anno, in base al valore per mq. indicato in una apposita tabella approvata dal Comune stesso. Quello che vorrei sapere è questo:

    1) Quale è la mia posizione dicontribuente in riferimento agli anni 2006, 2007 e 2008 tenendo presente che nelle dichiarazioni dei redditi ho indicato a quadro A ( Redditi dei Terreni) del mod. 730 il reddito dominicale risultante dall'Estratto Catastale?

    2) Per quanto riguarda invece la prossima dichiarazione dei redditi 2009, quale valore andrò ad indicare nel mod. 730? In quale quadro? E con quali effetti di tassazione? Preciso che l'agenzia immobiliare alla quale ho dato incarico per la vendita mi ha comunicato che in Catasto il terreno risulta sempre agricolo. Devo effettuare qualche modifica? Vi ringrazio dell'attenzione che mi avete concesso e mi scuso di essermi dilungato troppo nell'esposizione del caso.
     
  2. carlo.b

    carlo.b Membro Attivo

    Buongiorno Fernando,
    per quanto concerne la dichiarazione IRPEF (Mod. 730) è corretto dichiarare il reddito dominicale ed anche il reddito agrario, sempre che tu non l'abbia concesso in affitto con regolare contratto, risultanti dagli atti catastali.
    Dovrai continuare a dichiarare tali redditi sino al giorno in cui non intenderai vendere il terreno e solo allora dovrai dichiarare la plusvalenza, in pratica la differenza di valore tra quello edificabile e quello agricolo.
    Per quanto concerne l'ICI devi pagare tale imposta secondo i valori deliberati dal Comune solo dal momento in cui il terreno è effettivamente edificabile ed acquisisce tale caratteristica solo con l'approvazione definitiva del Piano Regolatore da parte della Giunta Regionale.
    La sola "adozione" del piano da parte del Comune non costituisce atto amministrativo che consente l'edificazione, infatti con l'adozione scatta la così detta "salvaguardia", in pratica dal momento dell'adozione il tuo terreno è regolamentato da una doppia normativa, quella vigente prima dell'adozione e relativa ai terreni agricoli e quella adottata e relativa ai terreni edificabili.
    In tale periodo di "salvaguardia" vale la regola più restrittiva, che solitamente è quella relativa ai terreni agricoli di non edificabilità, in buona sostanza il tuo terreno diverrà edificabile solo dal momento in cui ci sarà l'approvazione da parte della Regione con pubblicazione sul B.U.R..
    Infatti potrebbe avvenire che la Regione ritenga di stralciare dal piano parte delle nuove aree edificabile, tra queste ci potrebbe essere la tua.
    Prima di pagare l'ICI come terreno edificabile verifica presso il Comune, se e quando il Piano è stato approvato in via definitiva dalla Regione.
    Saluti.
    Carlo
     
    A maria cristina ferretti piace questo elemento.
  3. Un suggerimento dato che hai intenzione di vendere: la Finanziaria 2010 ha riaperto i termini per pagare (entro il 31.10.2010) l'imposta sostitutiva del 4% sul valore del terreno edificabile al 01.01.2010. E' una possibilità molto vantaggiosa per te: rivolgiti a un tecnico abilitato per la perizia giurata sul valore del terreno e procedi col pagamento del 4%, che sostituisce l'IRPEF sulla plusvalenza al momento della vendita. Ciao
     
    A maria cristina ferretti piace questo elemento.
  4. supersofi

    supersofi Nuovo Iscritto

    salve,a me l ICI e' arrivata da pagareanche per gli anni in cui la variante era solo adottata.Dovrei secondo loro pagare l ICI per presunta edificabilita'cioe' dal momento dell adozione(24 12 2004)al momento dell iscrizione al burt(luglio 2007)mi hanno applicato un abbattimento del 50%,ma hanno applicato sanzioni e interessi cosi mi ritrovo a pagare 7 mila euro .Dicono che c e' una legge approvata nel 2007 con valore retroattivo .possibile che devo pagare le sanzioni e gli interessi su una legge approvata nel 2007?ma io non prevedo mica il futuro!!!!!!!!!!!!!!!!
     
    A maria cristina ferretti piace questo elemento.
  5. maria cristina ferretti

    maria cristina ferretti Nuovo Iscritto

    salve, quindi plusvalenza a parte il terreno divenuto edificabile conserva ai fini IRPEF i medesimi elementi identificativi (reddito domenicale ed agrario) che sommati agli altri redditi costituiscono base per il conteggio dell'imposta ho capito bene? rispondete grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina